Ugljan e Dugi Otok vacanza

Isole Ugljan e Dugi Otok - diario di una vacanza in Croazia

L'anno scorso abbiamo passato 4 giorni a Lussino: era la nostra prima volta in Croazia e ci siamo innamorati del posto! Quest'anno abbiamo deciso di provare con l'Arcipelago Zaratino, concretamente Ugljan e Dugi Otok. Premetto che, effettuando il viaggio in catamarano (Emiliaromagnalines) eravamo appiedati e quindi dipendenti dai mezzi pubblici (praticamente inesistenti su Dugi Otok, mentre a Ugljan esiste una linea di autobus, ma con corse poco frequenti) o dal noleggio di bici/scooter (cosa non sempre facile a Ugljan, dato che solo in alcuni villaggi è possibile farlo).
Comunque la vacanza è stata molto bella e, come l'anno scorso, all'insegna del mare e della natura: forse un po' più brulla rispetto a Lussino, ma l'odore (e l'ombra) dei pini e il canto delle cicale non mancano mai! L'acqua è stupenda più o meno ovunque e il senso di libertà è totale.
Abbiamo trascorso 2 giorni a Ugljan (non c'è quasi nulla ma è rilassante), con giro a Muline (bella baia), poi 2 giorni a Kukljica (porticciolo molto carino; un po' più turistica, ma sempre tranquilla e con il lungo mare del villaggio Zelena Punta molto bello, anche per passeggiare).
  • Dugi Otok e le Stjene

    le scogliere di Dugi Otok

  • spiaggia a Veli Rat

    la spiaggia di Veli Rat

  • Telascica a Dugi Otok

    Telascica

  • isola Ugljan e porto di Ceprljanda

    Ceprljanda a Ugljan

  • Sutomiscica isola Ugljan

    Sutomiscica (Ugljan)

Abbiamo poi concluso la settimana a Dugi Otok, nel paesino di Sali: molto molto carino. Consiglio vivissimamente il giro in barca alle Kornati (dal porto si può affittare una barca per 50 euro al giorno, ma noi abbiamo fatto l'escursione organizzata con Mali Marko (barca da 8 persone, 35 euro a testa pranzo incluso) e ci è piaciuta tantissimo: ci siamo fermati a fare il bagno in 3 posti stupendi e tutto il giro è incredibilmente suggestivo. Un paradiso, davvero! Sono invece rimasta molto delusa dalla spiaggia di Saharun: per andarci ci siamo attraversati l'isola su uno scooter scassato sotto un sole cocente (ce l'avevano consigliata così tanto...) e... siamo arrivati a una baia molto bella da lontano ma molto sporca da vicino: certo, l'acqua è cristallina, ma tutto il contesto (plastica, rifiuti, e un senso di squallore generale) ci hanno tolto ogni poesia. E inoltre ci è mancato il tempo di andare a Telascica, che penso invece meritasse molto di più. Pazienza, vuol dire che dovremo tornare...!!!
Noi alloggiavamo all'hotel Sali, ma alla fine sono sempre meglio (e più economici!) gli appartamenti. Comunque il vantaggio dell'hotel è che si trova nella pineta sopra alla "spiaggia", in una baia molto bella, ed era un sogno uscire dalla stanza alla mattina presto e scendere in acqua (ma la stessa baia si raggiunge in 15 min a piedi dal porto). Consigliamo il ristorante (konoba) Kornat (d'altronde ci sono 2-3 ristoranti in tutto): cibo buono, ambiente carino e prezzi contenuti.
Siamo tornati a casa da appena due giorni e... già ci mancano i ritmi più lenti e la bellezza del mare, del cielo e delle isole tutt'attorno!
Lorenza e Marco (luglio 2007)

Commenti

  • Le isole dell'arcipelago Zaratino sono incredibili e diversissime tra loro: chi vuole rilassarsi, ma non isolarsi deve andare a Ugljan, chi vuole una natura selvaggia e incontaminata deve scegliere Dugi Otok e chi vuole isolarsi, meditare e disintossicarsi dal quotidiano non può che scegliere Molat...
    Nicoletta (2012)
    Ugljan e Dugi Otok sono due isole molto diverse tra loro, accomunate dallo splendido mare, dalla varietà di spiagge e dalla vicinanza all'arcipelago delle isole Kornati, Parco Nazionale e meraviglia della natura... da vedere!
    di Branko e Nicoletta (2016)

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI