Vrbnik

Dove si trova

Zona della Croazia: Nord
Regione: Quarnero
da Trieste (km) : 123 CAP: 51516 - Prefisso telefonico: 051

Com'è Vrbnik
1260 abitanti
classe turistica A
1 hotel - nessun campeggio
isola - collegata da ponte

Vrbnik - città storica sull'isola Krk famosa per il suo vino bianco

Vrbnik si trova sulla costa nordorientale dell'isola si Krk, affacciata sullo stretto del Velebit presso la piccola baia di san Marco. Si trova proprio sopra il mare su uno scoglio alto 49 m che nella parte settentrionale si immerge verticalmente nel mare. L'accesso dal mare è abbastanza difficile,mentre c'è una stradina ripida che va dal porto al centro della città. Vicino a Vrbnik ci sono campi fertili dove si coltivano viti, olivi e piante da orto: nelle vigne di Vrbnik si coltivano le famosissime uve Vrbnik Zlahtina.
Vrbnik è la città del glagolitico, dei principi Francopan, degli artefatti sacri, delle cantine e delle fortificazioni. E’ anche un esempio di urbanizzazione integrata in modo inscindibile con la natura incontaminata: ha una struttura medievale e diversi monumenti di valore inestimabile tra cui la chiesa di san Giorgio, la chiesa di san Giovanni Battista, il cortile Bacin, la chiesa di Nostra Signora, la torre campanaria della chiesa parrocchiale... la città è infatti presente nell'elenco dei Monumenti Culturali Croati redatto nel 1970.
In paese sono presenti negozi alimentari, banca e posta, un piccolo mercato (il mercato del pesce), diversi ottimi ristoranti tra cui anche il famosissimo ristorante Nada, panetteria, bar e pasticceria, e ci sono le cantine di Vrbnik che oltre a una selezione di ottimi vini vendono il localissimo e apprezzato vino Zlhatina e chi dovesse trovarsi in paese durante la festa del Santo Patrono potrebbe assistere a una cerimonia inusuale, ma diventata ormai un evento: l'estrazione del vino spumante Valomet dalle sue celle di invecchiamento a 30 m sotto la superficie del mare...!

Foto di Vrbnik

  • centro storico di Vrbnik

    centro storico di Vrbnik

  • spiaggia cittadina di Vrbnik

    spiaggia cittadina di Vrbnik

  • i balconi di Vrbnik

    i vicoletti

  • la collina di Vrbnik con il porto

    la collina e il porto di Vrbnik

  • scogli e spiagge a Vrbnik

    le spiagge

Come arrivare a Vrbnik

E' possibile raggiungere l'isola Krk comodamente in auto: l'isola è infatti collegata alla terraferma da un ponte a pedaggio. Attravesato il ponte bisogna proseguire in direzione Krk città. Una volta raggiunta Krk non si entra in città, ma si prosegue verso Punat. Superato il paese di Kornic, alla deviazione per Punat si prosegue diritto sulla strada che conduce anche a Baska, ma dopo 1500 m si svolta in direzione nordest, proseguendo per Vrbnik, attraversando un tratto di bosco e i vigneti e gli oliveti di Vrbnik.
Sull'isola di Krk si trova anche l'aeroporto di Fiume-Rijeka, in località Omisalj (il primo paese dell'isola che si incontra attraversato il ponte di Krk)che è collegato dagli autobus di linea a tutti i paesi sull'isola ed è possibile arrivare a Vrbnik anche dalla Riviera di Crikvenica, utilizzando un taxi-boat o una speed-boat (motoscafo) che ultimamente sono diventati il mezzo più utilizzato per spostarsi sulle brevi distanze.

Informazioni sulla città

La pianta di Vrbnik con le sue caratteristiche medievali mostra due centri attorno ai quali gravitano stradine strette e tortuose, due piazze, quella della chiesa e quella chiamata "del popolo". Sulla piazza della chiesa affacciano la chiesa parrocchiale e la torre campanaria, ma anche la loggia e il castello Frankopan. Nella piazza del popolo che si trova nella parte meridionale di Vrbnik vicino all'entrata principale in città si trovano la loggia popolare e la Podesteria, il palazzo amministrativo principale della città: vi si tenevano cerimonie popolari e feste. Anticamente si entrava in città attraverso due portali - Dvera e Dverca o porta piccola. La Chiesa di San Giovanni si trova presso la porta principale e sulla sua facciata c’era un grosso ritratto di San Cristoforo.
Vrbnik è una tipica cittadina antica, organizzata secondo una caratteristica struttura costiera: tutti gli edifici presenti sono collegati tra loro e la città ha una forma conica, con case raccolte a grappolo, costruite per la sicurezza dei loro abitanti entro le mura di cui rimangono solo alcune parti con i resti di una delle torri di guardia.
Il paese è costruito sulla roccia viva che ancora oggi si può vedere in una quantità di punti, in particolare nelle parti basse delle mura degli edifici. Le strade sono strette e tortuose con numerosi vicoli ciechi, stretti passaggi e molti archi sui quali si alzano le case più antiche. Costruite in serie, le case di Vrbnik hanno facciate modeste e tutte, con poche eccezioni, hanno scalinate esterne con balconi.
I tetti delle abitazioni sono caratteristici dell'architettura Mediterranea: ci sono tetti doppi o mansardati e la ricerca del sole crea spesso insolite geometrie e strutture pittoresche.
Il poco spazio disponibile e il terreno pendente lasciavano poca libertà di espressione alla creatività architettonica e i caminetti presto diventarono l'unico "sfogo artistico" dei costruttori: ecco allora pezzi unici e sculture prendere il posto della parte finale della canna fumaria.
Agli inizi del diciannovesimo secolo Vrbnik comincia ad espandersi anche al di fuori delle mura: viene creata una nuova piazza cittadina chiamata Skujica e vengono costruite case più grandi con spaziosi cortili.

Vacanze a Vrbnik

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata nel centro storico

Gli appartamenti in affitto a Vrbnik si trovano con poche eccezioni nella parte nuova del paese, al di fuori delle mura, e hanno terrazze rivolte al mare e alla spiaggia cittadina. Distano in media 250/500 m dal mare, ma le spiagge più belle e pittoresche si trovano comunque a 1000 m dal paese...
Nei pressi di Vrbnik ci sono ottime cantine con produzione di vino locale e ristoranti apprezzati in tutta l'isola e anche oltre: optare per una casa vazana o un appartamento a Vrbnik è un'ottima scelta per i cultori delle vacanze attive, con possibilità di praticare sport all'aria aperta e di godere della bellezza del mare, ma anche di vivere momenti culturali visitando monumenti e musei, passeggiando nel cuore di un vero borgo medievale...

Da vedere nei dintorni di Vrbnik

Grazie alla sua posizione Vrbnik è un'ottima scelta per eplorare sia la costa che l'entroterra dell'isola Krk. Ci sono infatti alcune bellissime baie che guardano verso la terraferma, ma asopratutto i paesi vicini a Vrbnik.
La città di Krk capoluogo dell'isola di Krk ha un bel porto dove è possibile noleggiare imbarcazioni, ottime spiagge di ciottoli e ciottolini, ristoranti e konobe e un centro storico tutto da fotografare...
(continua alla pagina Krk paese)
Baska si trova nella parte meridionale dell'isola di Krk, è conosciuta soprattutto per la sua bellissima spiaggia di ciottoli bianchi e il fondale sabbioso che conferisce al mare il caratteristico colore turchese. Località turistica per eccellenza ha numerosi ottimi alberghi, ristoranti e konobe sia sul lungomare che nelle viuzze del centro città e una bellissima passeggiata lungomare...
(continua alla pagina Baska)
Omisalj è il primo paese che si incontra una volta oltrepassato il ponte di Krk, è un paese per famiglie dall'atmosfera rilassata e vi si organizzano manifestazioni folkloristiche e ricostruzioni stoiche pittoresche...
(continua alla pagina Omisalj)
Dobrinj e Cizici sono due paesini turistici posti nelle vicinanze di Soline e dei suoi fanghi curativi, hanno belle spiagge sabbiose, numerosi appartamenti privati e belle case vacanza con giardini vicine al mare, ottimi ristoranti e sono comode basi per esplorare l'isola Krk...
(continua alla pagina Dobrinj)
La grotta Biserujka si trova a 300 m dal villaggio di Rudine e offre uno spettacolo unico fatto di stalattiti, stalagmiti e colonne calcaree. Si tratta di una grotta semplice formata da una grotta e da un canale leggermente inclinato. La sua area sotterranea è suddivisa in Bocca, Balcone, Pozzo, Grande Sala, Canale Settentrionale, Sala ad Arco e Sala dei Cipressi. Il punto più basso della grotta si trova a 13 m di profondità e il fondo della caverna è a 30 m sotto il livello del mare. La grotta si estende a una profondità che va dai 6 agli 8 metri e al suo interno sono stati trovati resti di ossa dell'Orso delle caverne.
Il lago di Krk si trova vicino a Njivica, a un centinaio di metri dalla strada che collega Omisalj a Malinska. La superficie dell'acqua si estende per circa 35 ettari ed è circondata da una cintura di costa che ospita canne e torbiere di circa 60 ettari. Il livello del lago varia da 7,9 a 9,9 metri. La prima parte del lago è tutelata e sono quindi vietate la caccia, la pesca e l'accesso all'acqua, infatti il lago costituisce la più grande riserva di acqua dolce dell'isola e permette la sopravvivenza di piante altrimenti rare in ambiente carsico. Ci sono anche pesci diversi tra cui le anguille tipiche dell'isola, ma anche la carpa il luccio e la tinca - negli anni settanta del ventesimo secolo sono stati introdotti l'amur bianco e la carpa d'argento che hanno causato un rapido deterioramento di piante acquatiche e alghe. Ci sono anche diverse specie di anfibi e testuggini palustri. Il lago è anche un importante luogo di migrazione per diversi tipi di uccelli (tra cui svassi, germani reali, cannaiole, usignoli di fiume ecc., mentre in primavera e in autunno fanno la loro comparsa rondini e aironi.

Vrbnik - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • ...il paese è proprio come si vede dalle foto, la parte antica si trova sulla punta della collina, la parte nuova è cresciuta in basso e lungo la strada. Il centro storico è in pietra a vista...

    isola Krk molto di Vrbnik Claudia e Michele | Diario vacanza a Vrbnik
  • ... abbiamo scelto Vrbnik perchè ci piaceva l’idea del paesino piccolo, antico, in alto rispetto al mare e le foto della spiaggia cittadina ci hanno convinti. In effetti il paese è proprio...

    centro storico di Vrbnik Vale e Fra | Diario vacanza Krk e Vrbnik
  • Il paese di Krk è molto bello e la sera c'è la possibilità di farsi delle passeggiate tra bancarelle e negozi nelle viuzze del centro in mezzo a tanta gente e poi per chi vuole si può fare anche tardi nei locali vicino al centro...

    spiaggia di Baska Massimo | Diario vacanza Baska e Stara Baska

Da fare a Vrbnik

Vrbnik è ideale per gli amanti della camminata e della bicicletta: ci sono infiniti sentieri bianchi che corrono verso la costa e lungo la costa, con vista panoramica sulle scogliere e il mare che da questa parte dell'isola Krk ha colori spettacolari che vanno dall'indaco al turchese. Da Vrbnik è possibile raggiungere località come Cizici utilizzando vecchi sentieri che attraversano campi e colline, passando accanto a rovine di cisterne e antichi insediamenti rurali. A 3 km dal centro di Vrbnik in direzione nord si trova il villaggio di Risika la cui costa dista solo 1500 m dal paese e affaccia su una spiaggia sabbiosa con mare poco profondo adatto a tutti i tipi di bagnanti.
La città ha inoltre un ricco programma di eventi che vanno dall'organizzazione di corsi di musica estivi (luglio), alla scuola di glagolitico, alle giornate dedicate al vino, a feste di piazza con offerta di prodotti tipici e gastronomia locale (da non perdere l'ottimo vino di Vrbnik!), cantine aperte con degustazione e manifestazioni sportive (soprattutto maratone di nuoto, regate, ma anche immersioni)
Camminata e ciclismo
Camminata e ciclismo sono due attività popolari che si avvalgono dei numerosi sentieri che si dipanano per l'isola: ci sono percorsi didattici ben segnalati che conducono a punti di interesse storico - rovine di fortificazioni, di chiesette, ma anche la via del glagolitico con targhe e pietre scolpite con caratteri glagolitici - oppure alle baie nascoste lungo la costa. L'isola di Krk è stata dotata di una lunghissima pista ciclabile che collega tutti i paesi, correndo parallela alla strada principale, ma ha anche moltissime diramazioni che si perdono lungo promontori e nei boschi, attraversando campi coltivati e tratti di costa nudi di vegetazione: da non perdere!
Tra i sentieri possibili ne indichiamo alcuni tra quelli tracciati:
Sentiero Vrbnik - lunghezza 25 km, abbastanza impegnativo e percorribile in circa 9 ore. Dal centro di Vrbnik si procede lungo via Grohot, passando accanto ai resti della chiesa di Sveti Mavro del XI secolo, e all'incrocio Cerenac si svolta a sinistra con una strada asfaltata che guarda al Canale di Vinodolski fino alla baia Potovosce. Alla fine della spiaggia bisogna svoltare a sinistra verso la baia di San Giorgio dove si trovano i resti della Chiesa di San Giorgio del XIII secolo in direzione della baia Srscica e all'area chiamata Vince dove si trovano i resti della chiesa di San Nicola del XV secolo e una riserva ornitologica. Lungo la costa si trovano numerose caverne che per secoli sono state usate dai pescatori come rifugio e ricovero per imbarcazioni, attrezzatura e cibo, ma anche come basi dei pirati Uscocchi. Proseguendo lungo il ripido sentiero roccioso che sale sulla collina si passa attraverso Trnovice e si entra in una lunga gola di pietra fino all'altipiano di Navrhvala, Valnisca and Podo (387 m sul livello del mare), che viene utilizzato come pascolo estivo per le greggi di pecore. Si arriva sotto il monte Hlam, all'incrocio tra Krk, Zanac e Mali Hlam, la montagna più alta dell'area. Un ripido sentiero conduce fino alla cima del monte Hlam (446 m) dalla quale si gode una bellissima vista non solo sull'isola, ma anche sulle cime dei monti Velebit, Risnjak, Ucka e sull'isola di Cres, Plavnik fino a Prvic, San Gregorio e Rab. Il percorso scende da Hlam a Cicisca fino a Lug (Vrbnicko polje) arrivando all'intersezione vicino alla chiesa di Cerenec e svolta a sinistra in via Grohot di nuovo verso il centro di Vrbnik.
Il secondo sentiero viene chiamato Sentiero Frankopan, è mediamente difficile, ha una lunghezza di 20 km ed è percorribile in 5 ore.
Dalle strade cittadine di Vrbnik Japnenica e Bocina si arriva il località Kostrij e si prosegue fino alla baia Melska (dove è possibile nuotare). Proseguendo il sentiero conduce alla baia Sveti Marek, la più lunga spiaggia dell'isola con le rovine della chiesetta di San Marco e svoltando a sinistra si raggiunge il paese di Risika (risale al 1284 e in centro villaggio si trova la chiesa di San Gerolamo). Proseguendo si raggiungono le rovine della fortezza Gradec e i resti della chiesa di Santo Spirito: secondo fonti popolari Gradec era il feudo originario della madre dei principi Frankopan di Krk. Al successivo incrocio bisogna svoltare a sinistra, proseguire e svoltare nuovamente a sinistra all'incrocio successivo, fino alla sorgente Rovozniku. Vicino alla fonte si trova la Cappella di Santa Maria Maddalena. Il sentiero attraversa Vrbnicko polje dove si possono ammirare filari e filari di vitigno zlahtina, e arriva fino a Luga, vicino alla chiesetta di Sv.Nedija (1445). Svoltando a destra e poi a sinistra si ritorna al punto di partenza.

Il terzo sentiero o sentiero del Pellegrino copre una distanza di 8 km, è un tracciato mediamente difficile percorribile in 4 ore. Dal centro di Vrbnik si percorre via Grohot e si arriva all'incrocio sotto Cerenec - all'incrocio proseguire diritto in una strada lievemente in salita con vista sul canale di Vinodol e sul Velebit. Al di sotto di Mali Hlam, all'incrocio, comincia la discesa verso la località Zanac dove si trova una sorgente di acqua potabile: si incontrano numerose pozze, usare per abbeverare le pecore fino ad arrivare alla chiesetta votiva di Nostra Signora di Goriza, in località Batomalj.
Il quarto sentiero, chiamato sentiero dei lavoratori è lungo 22 km, medio-facile, ed è percorribile in 5/6 ore. Dal centro di Vrbnik percorrendo via Grohot all'incrocio per Zanac e la baia Potovosce si gira a destra e prima della chiesa Sv.Nedija si gira a sinistra entrando Vrbnicko polje e i suoi vigneti. SI prende un sentiero che passa in mezzo ai campi fino alla sorgente di Rovozniku, arrivando alla cappella di Santa Maria Maddalena, attraverso un’area piatta fino a i pascoli estivi e invernali dove vengono tenute le pecore: in primavera l'area è densamente coperta di fiori e ci sono casette di pietra e greggi sparpagliate in tutta l'area. All'uscita dai campi si arriva a una strada asfaltata e si svolta a destra per la località Branusine - alla fine di un lungo muro a secco si svolta a destra verso Lug oppure è possibile continuare in direzione del monte Hlam. Si scende attraverso Vrbnicko polje e si rientra a Vrbnik.
Kayak e canoa
Ogni paesino dell'isola Krk ha un punto noleggio per kayak e canoe, due mezzi ottimi per esplorare le coste dell'isola dal mare, arrivando a insenature che difficilmente possono essere raggiunte a piedi...
Diving / immersioni - a Vrbnik si trova un centro immersioni presso che organizza corsi, immersioni presso i siti più interessanti dell'isola e della costa vicina.
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Spiagge di Vrbnik

Spiaggia Zgribnica:
è la spiaggia cittadina di Vrbnik, si trova nella baia del porticciolo, accessibile con scalinata perchè si trova in basso rispetto alla costa, è una spiaggia di ciottoli con mare blu, una parte terrazzata e cementata dove si trova anche un piccolo bar ed è possibile noleggiare sdraio ed ombrelloni ci sono inoltre cabine per il cambio e docce.
E' una spiaggia bellissima, molto scenografica, ma non è la sola!
Procedendo in direzione nord, lungo strade bianche, ma anche vecchie strade asfaltate che collegano i paesi e le frazioni dell'entroterra dell'isola, tutte facilmente percorribili, si raggiungono alcune belle spiagge.
Spiaggia Sveti Marak in località Risika (minuscolo insediamento a nord di Vrbnik con 146 abitanti che fa parte del comune di Dobrinj) - la spiaggia si trova ai due lati del promontorio su cui sorgono i resti della chiesa di San Marco del 1565, mentre in mare sono stati ritrovate tracce di una villa rustica romana con mura e sarcofagi.
La spiaggia dista 1500 m dal paese, è di sabbia da una parte, con piccolo bar, punto noleggio sdraio e ombrelloni e un pontile dove attraccano imbarcazioni private, taxi boat e navi per gite giornaliere; il lato opposto della baia è roccioso, molto amato dai sub e proprio nel mezzo si trova il promontorio di San Marco con i resti della chiesetta.
Nelle vicinanze del piccolo paese di Risika si trovano anche i resti della fortezza Gradec (a ovest, sulla vecchia strada per GaricaI e ai piedi della fortezza c'è una fonte di acqua potabile.
Dalla spiaggia di Risika, Sveti Marak, ogni anno a fine luglio parte la maratona di nuovo Vrbnik-Risika, una tradizione sportiva iniziata nel 2001 che attira partecipanti da tutto il mondo! Da vedere!
Spiaggia Potovosce:
Da Vrbnik procedendo verso sud si raggiungono una serie di spiagge rocciose, ma anche la bellissima spiaggia Potovosce di ciottolini bianchi misti a sabbia con mare dai colori spettacolari, tanto trasparente da vedere i fondali anche a diversi metri dalla riva, dove le acque sono più profonde.
Ma non è la sola, che siano baie di roccia, di ciottoli o di scogli, la costa orientale dell'isola Krk è ricca di punti dove fare il bagno e prendere il sole, la sola regola che valga è "se ci sta l'asciugamano, ho trovato la spiaggia!"...
  • spiaggia Potovosce a Vrbnik

    spiaggia Potovosce a Vrbnik

  • baie lungo la costa di Vrbnik

    baie lungo la costa di Vrbnik

  • Vrbnik spiagge di ciottoli

    ciottoli a Vrbnik

  • Sveti Marak vicino a Vrbnik

    Sveti Marak

  • spiaggia cittadina di Vrbnik

    spiaggia cittadina di Vrbnik

Cosa vedere a Vrbnik

Delle numerose chiese e cappelle presenti a Vrbnik solo 5 di loro sono ancora utilizzate e tra queste la chiesa Parrocchiale di Santa Maria che domina la città. Venne costruita sui resti di un edificio preesistente tra quindicesimo e sedicesimo secolo, ma la sua facciata attuale è del diciannovesimo secolo: gli arredi sono barocchi, ma c'è anche un altare rinascimentale dono della famiglia Frankopan nel 1599.
Accanto alla chiesa parrocchiale si trova la Cappella di Santa Maria del 1505 con un polittico di Sant'Anna del quattordicesimo secolo e l'ultima cena opera di Marin Cvitkovic di Kotor nel 1599.
La torre campanaria rinascimentale è separata dalla chiesa costruita nel 1527 secondo l'iscrizione glagolitica incisa in una roccia che si trova all'entrata della torre.
Di fronte alla chiesa si trova la piazza principale con la Loggia, la Podesteria e la Corte Ducale.
Da non perdere la Biblioteca di Dinko Vitezic di Vrbnik con la sua collezione di oltre diecimila volumi tra cui scritti in glagolitico del IV e V secolo, un messale chiamato Messale di vrbnik del 1456 e diversi incunaboli. All'interno della Biblioteca si trova anche il trittico della Beata Vergine Maria con Santi.
Bacin Dvor o corte Bacin - secondo la tradizione l'ultimo Duca Frankopan di Krk possedeva due case a Vrbnik, la Corte Ducale trasformata in scuola nel 1841, e la Corte Bacin che prende il suo nome dal duca Bartol VII Bacin del quattordicesimo secolo. Corte Bacin si trova nella strada chiamata Glavaca: secondo la tradizione si trattava di un rifugio e chiunque arrivasse alla corte e vi soggiornasse era protetto.
I duchi di Krk possedevano altri due castelli vicino a Vrbnik: sulal collina Sv.Moor e sopra i campi di Vrbnik - Gradec Rovoznik che si dice sia la prima proprietà dei Frankopan sull'isola.
Cimitero di Vrbnik - presso il cimitero si trova la chiesetta di San Giovanni Battista costruita fuori dalle mura cittadine nel 1312, che venne allargata nel 1611.
Passeggiata a Vrbnik: da dove cominciare
Arrivati a Vrbnik il primo edificio che salta all’occhio è la chiesa di San Giovanni Battista costruita nel 1323, patrono di Vrbnik, che contrasta con il parcheggio dove è necessario lasciare l’auto. Dal parcheggio si va direttamente alla Plaza che un tempo era la piazza principale di Vrbnik e lungo la strada si incontrano la Cappella di Sant’Antonio da Padova e la Cappella di san Martino . Sulla Placa affaccia la Libreria Vitezic istituita nel 1898: tra i libri più preziosi della Biblioteca c’è una copia dell’Atlante Kohler stampato nel 1718, la cui seconda copia è conservata a Cambridge.
Al piano sotto la biblioteca si trova una macchina per la stampa: il fondatore della prima casa editrice della Croazia era infatti originario di Vrbnik, si chiamava Blaise Baronic e nel 1494 stampò il Messale di Senj e nel 1496 il messale “Spovid Opcena”. Nella stanza della stampa si trovano anche una collezione etnografica con costumi popolari e oggetti della vita quotidiana di Vrbnik.
Dalla Placa partono tre strade – senza contare quella dalla quale si arriva – la prima strada a destra è una stretta strada con case su entrambi i lati lastricata di pietra resa lucida e liscia da secoli di uso. Proseguendo diritto si arriva alla piazza Re Zvonimir sulla quale affacciano basse porte di pietra, che un tempo venivano usate per entrare in città quando la porta principale era chiusa. Passando al di sotto di uno degli archi bisogna proseguire lungo la stretta stradina , svoltare a destra e poi a sinistra dove si incontra la chiesa votiva di Nostra Signora della Salute nel 1859 costruita dopo che a Vrbnik scoppiò una epidemia di colera. Dietro la chiesa si trova un piccolo parco dal quale si vedono Crikvenica e Selce.
Uscendo dal parco si arriva sotto il Kastel, passati i resti delle mura che un tempo circondavano Vrbnik e la proteggevano dagli attacchi dal mare. Dalle mura del Kastel si sale fino al “mercato del pesce” con vista su Crikvenica e la Riviera di Vinodol. Proseguendo diritti dopo il belvedere a 50 m si incontra un cancello di ferro che nasconde il Palazzo Bacin, la dimora del principe Frankopan Bartol Bacin del XIV secolo che serviva da rifugio per i peccatori di Vrbnik.
Girando a sinistra dopo il Palazzo Bacin si vedono di nuovo le mura, ma dal lato interno, si arriva alla piazza Opjicu e si raggiunge la più stretta via di Vrbnik – Klancic: nessuno è però mai rimasto incastrato, quindi si può proseguire! Attraverso Klancic si torna nella piazza Re Zvonimir e s ritorna alla Plaza; dalla piazza percorrendo la via a destra si arriva alla Via Pojana e dopo via Pojana si raggiungono due delle strade più antiche di Vrbnik Roc e Smokovec.

Le gite da fare

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI