Spalato arte storia e mare

Spalato, arte, storia e mare in Croazia

A chi ha in mente la Croazia consiglierei fortemente Spalato. Si raggiunge comodamente con voli diretti, basta uno dei tanti voli con la Lufthansa su volo24.it, o anche altre compagnie per ritrovarsi in una città bellissima, dall'affascinante storia e della sue testimonianze e, non in ultimo, sul mare. Spalato, quindi, secondo me coniuga arte, bellezza, storia e mare al meglio, in Croazia. Il Palazzo di Diocleziano non ha nulla da invidiare a tante nostre altre testimonianze antico-romane che ci rendono famosi nel mondo (anche in negativo, viste che spesso non sappiamo mantenerle!). D'altra parte, a onor del vero di quanto dico, è Patrimonio dell'Umanità secondo l'Unesco, mica pizza e fichi. E i croati, fortunatamente, sembrano tenerci alle loro poche, ma bellissime testimonianze: il Palazzo di Diocleaziano è ben mantenuto per fortuna. Un po' meno la Porta Aurea, purtroppo, rovinatasi col tempo e con le vicende che hanno sconvolto nei secoli questa bellissima terra, ma si indovinano ancora le sue forme e i suoi stili imperiali. E a voler essere precisi, la storia di Spalato è persino precedente a quella antico-romana, risale addirittura ai Greci: sorse infatti come una colonia di Siracusa! Il simbolo cittadino è però la cattedrale di San Doimo col suo campanile. Fa sempre parte del Palazzo di Diocleziano, era il mausoleo dell'imperatore, e quindi anch'essa è sotto la tutela dell'Unesco. Oggi è la principale sede cattolica della città, l'arcidiocesi, e merita una visita tranquilla, per godersi tutta la sua bellezza.
  • Split

    Spalato

  • centro storico di Spalato

    nel centro storico

  • Campanile di San Doimo

    campanile

  • riva a Spalato

    riva di Spalato

  • spiaggia e Split

    spiaggia

Sì, fra un tuffo e un altro, naturalmente, tanto il mare è in città, la profuma tutto il giorno e tutta la notte. Quella famosa, piena di gente e di turisti e Bacvice, a poco più di un chilometro dalla città, si arriva anche a piedi, con la bici ci vogliono dieci minuti. È più organizzata, ci sono i baretti, musica, tante ragazze, ma gli ombrelloni in affitto venivano presi già al primo mattino e io, sinceramente, dopo una notte in discoteca o per locali di certo non mi svegliavo alle otto del mattino. Anzi, a quell'ora tornavamo!
Per chi vuole stare un po' più in pace e tranquillità, c'è la spiaggia Kasjuni, un po' più scomoda perché è un po' più rocciosa, però si sta veramente in pace, la poca gente che c'è fa il suo bagno in tranquillità, ci si gode più il silenzio, il sole e la natura. È a poco meno di tre chilometri dal centro, dopo la Galleria di Ivan Mestrovic. Qui però non ci sono bar, né chioschi, se non portate l'acqua con voi fate la fine di un pirata naufrago !
Michele Severi (luglio 2013)

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI