Croazia Info
Diario della nostra vacanza a Valun - agosto 2012
campeggio in riva al mare Cres - porto

Durante la nostra vacanza a Valun sull’isola di Cres ci siamo proprio rilassati. Il paese è piccolo, raccolto attorno al porto e le auto non possono circolare – ci sono infatti dei parcheggi all’ingresso in paese dove si può parcheggiare la propria auto e dimenticarsene per i sette giorni della vacanza...

Mirko, Anni, Sara e Giò (agosto 2012)

...Per raggiungere Valun una volta sbarcati sull’isola di Cres (noi abbiamo preso il traghetto a Brestova e siamo sbarcati a Porozina) basta seguire la strada principale verso sud e, raggiunto l’incrocio dove si trovano le indicazioni per Valun e Lubenice svoltare verso la costa: la strada è ripida ma panoramica. Prima di entrare in paese ci sono i parcheggi e dai parcheggi partono delle scalette che portano al porto passando in mezzo a casette colorate con davanzali pieni di fiori. Il porto è in pietra bianca, è piccolo e vi si affacciano la maggior parte dei ristoranti e delle case – proseguendo dal parcheggio con la strada asfaltata, senza scendere al porto, si arriva a un gruppo di case che fanno sempre parte di Lubenice, ma non del suo nucleo storico e se si parcheggia e si procede a piedi per 20-30 minuti si arriva a una baia con spiaggia di ciottolini bianchi semplicemente stupenda. Tutta la costa occidentale direzione sud è stupenda, piena di insenature e piccole baie di ciottolini che si possono raggiungere a piedi (scarpinando abbastanza), ma soprattutto in barca, infatti molte volte ci è capitato di essere gli unici in spiaggia fino all’arrivo delle barche – molte a vela, ma anche piccoli gommoni e barche a motore. In ogni caso queste spiaggette non sono mai affollate e si può godere del sole e del mare a proprio piacimento: l’unica raccomandazione è di pulire la propria spazzatura e magari anche quella portata dal mare.... noi infatti ci portavamo sempre dei sacchetti e ci dava soddisfazione a fine giornata fare gli spazzini! ... per lo più si tratta di “cose” portate dal mare, visto che questa parte della costa è rivolta verso il mare aperto...

Valun - dalla spiaggia Valun
Valun - la baia Valun - ristorante

Come sistemazione abbiamo scelto il campeggio Zdovice, piccolo e spartano, con un minimo di servizi, ma senza ristorante o negozietto che comunque si trova in paese a soli 500m – c’è anche un’edicola-tabaccaio. Il campeggio è economico e si trova immerso nel verde proprio alle spalle della spiaggia del paese, una bellissima distesa di ciottolini bianchi. La sera abbiamo mangiato quasi sempre al ristorante pesce freschissimo e carne alla griglia ottima, poi facevamo delle lunghe passeggiate sul mare. Di giorno oltre a goderci il mare stupendo siamo stati a visitare Lubenice che è un piccolissimo paese tutto di pietra bianco che si trova sulla punta di una collina a picco sul mare: proprio sotto il paese si vede una spiaggia da favola... arrivarci però è un lavoraccio, un’ora di camminata sotto il sole e per fortuna avevamo le scarpe da trekking perchè le rocce di cui è fatto il sentiero – ripidissimo! – sono taglienti e scivolose e la risalita è anche peggio, ma la spiaggia... un paradiso! Ovviamente anche qui si arriva in barca!
Siamo stati a Osor che si trova alla fine dell’isola (o all’inizio dell’isola di Lussino) vicino al ponte mobile che supera il canale che divide l’isola di Cres da quella di Lussino, dove abbiamo visitato il museo archeologico prima di andare a Punta Kriza a passare luna giornata da naturisti su una bella spiaggia di rocce miste a ciottolini. Ma nessun paese ci è piaciuto quanto Valun che ha un’atmosfera fuori da mondo e nel suo piccolo ha proprio tutto,. Col tempo abbiamo avuto fortuna perchè c’è stata solo una giornata un po’ nuovolosa e con vento, ma noi quasi non l’abbiamo sentito perchè il campeggio è in fondo a una baia profonda, mentre al porto le barche ballavano un po’.

Spiaggia di Valun spiaggia
Valun ormeggio Valun

Per il prossimo anno siamo indecisi se spostarci a Lussino, che ci è sembrata un po’ più turistica di Cres, più organizzata o rimanere sull’isola di Cres e fare base a Beli o Martinscica che hanno delle bellissime spiagge. Ci piacerebbe anche Belej, ma non ci sono campeggi, quindi probabilmente programmeremo una giornata di male e un salto in qualche buon ristorante e finalmente visiteremo Cres città che fino ad ora abbiamo visto solo dall’alto: un gran spettacolo!