isola di Korcula - curiosità

Croazia Info

Spiagge | Korcula | Appartamenti | Indietro | Croazia info

Korcula - torre Kanavelic Korcula

La città di Korcula sorge all'estremità nordorientale dell'isola e si compone di un nucleo storico - Cittavecchia - di un sobborgo barocco e nuovi quartieri sparsi sulla costa. Nel XIII esisteva già una cinta di mura che protesse la città fino al XIX secolo quando, il Governo Austriaco stabilì la loro completa eliminazione ad eccezione del tratto medirionale delle mura e di otto torri ancor'oggi vibili. La città si sviluppa con una pianta a spina di pesce - la via principale corre da sud a nord mentre a est ed ovest le calli si arrampicano dalla costa alla cima della collina dove si apre la piazza centrale - centro della vita sociale e religiosa della città medievale. Il palazzo del Comune sorge sulla piazza più piccola costruita nei pressi della porta della città, vicino la Fondaco e al Palazzo del rettore. Lungo la via principale - che collega le due piazze - c'erano i negozi commerciali, mentre nelle vie laterali trovavano posto le botteghe artigiane. La collocazione a ventaglio delle vie consentiva, in caso di pericolo, di raggiungere velocemente le postazioni difensive su torri e mura.

Korcula - torre
Korcula città : le mura, i bastioni, le calli.
Korcula - scorcio Korcula - la piazza Korcula - verso la porta
Korcula - il campanile della Cattedrale di S.Marco

Cucina:
La cucina locale si avvale di prodotti dell'isola come l'olio d'oliva, i vini (grk e posip, ma anche altre varietà), grappe aromatizzate alle erbe (anice, petali di rose ecc.), carne di agnello e capretto, formaggi di latte di pecora e capra, e, soprattutto pesce - princip.pesce azzurro - alla brace o fritto. Dolci tipici vengono preparati per le festività, ad es. gli "cukarini" (pronuncia - zucarini) e le "prikle" (frittelle di pasta).

Korcula - lungo le mura

Eventi:
La Moreska (27 luglio - Korcula) - danza cavalleresca con le spade accompagnata da una banda di strumenti a fiato - simboleggia la battaglia tra cristiani e musulmani ed è importata dai vicini paesi mediterranei. Due squadre di "morescanti" "i Bianchi" con abiti rossi e "i Neri" con abiti neri, guidati dai rispettivi Re, si affrontano per la conquista della Bula - una ragazza rapita dal re moro - secondo l'antico testo recitato la Bula respinge il re Moro e i due eserciti combattono - con la vittoria dei Bianchi, la Bula viene resa al re bianco.

Korcula - muri a secco

Costruzioni pittoresche e caratteristiche dell'isola sono le "casette" in pietra sparpagliate nei campi a terrazze, nei vigneti e in prossimità dei paesi lungo le strade principali che attraversano l'isola. Sono costruite a secco e, per lo più, ancora utilizzate come deposito per gli attrezzi, ricovero per animali domestici e, in molti casi "barbecue" per i week-end e le festività.

Korcula - motivo Korcula - la città

Eventi:
La Kumpanja (28 aprile - Blato)
Danza cavalleresca con spade che si esegue soprattutto a Blato - danza, e movimenti sono accompagnati da dialoghi, suono di tamburo e pifferi. I danzatori si esibiscono in 18 figure diverse che rappresentano la lotta fra l'esercito nemico guidato dal "Serder" e l'esercito locale guidato dal "Kapitan".
La Mostra (16 agosto - Zrnovo)
danza nella quale due gruppi si scontrano con le spade accompagnati dal suono di tamburi e zampogne.

Korcula - particolari gotici Korcula - calle

Da vedere:
- Korcula città;
- Pupnatska Luka;
- spiaggia di sabbia a Lumbarda;
- tipiche casette in pietra;
- grotta Vela Spilja a Vela Luka;
- isolotto Osjak presso Vela Luka
- viale dei tigli di Blato;
- Koce a Zrnovo
   (massi dell'era cretacea);
- isole Mljet e Lastovo;