Isola Korcula


Croazia Info


Appartamenti | Korcula paese | Prigradica | Vela Luka | Lumbarda | Storia | Spiagge | Croazia info


città di Korcula sull'isola Korcula
Korcula bastioni torri e mura


L'isola di Korcula è una delle più belle isole della Dalmazia, vicinissima alla terraferma e alla Penisola di Peljesac (che dista solo 15 minuti di traversata in traghetto) con belle spiagge di roccia, ma anche di sabbia, paesi ricchi di storia e un'antichissima tradizione vitivinicola. L'isola Korcula è lunga 46,7 km con una larghezza che varia da 5,3 e 7,8 km - si trova a sud dell'isola di Hvar, dalla quale è separata dal Canale di Korcula, e si trova a nord di Lastovo da cui è divisa dal Canale di Lastovo e occupa il tratto di mare tra Spalato (a nord) e Dubrovnik (a sud): parlando di distanze, Korcula si trova a 49 miglia nautiche da Dubrovnik, 57 miglia nautiche da Spalato e a 250 miglia nautiche da Venezia. Si tratta di un'isola percorsa per tutta la sua lunghezza da una catena montuosa, la cui cima più alta è il monte Klupca (568m) e si trova tra i villaggi di Pupnat e Cara. L'isola Korcula ha una costa molto articolata (182 km): sul lato settentrionale è bassa e facilmente accessibile dal mare, mentre la costa meridionale è scoscesa con rocce alte fino a 30m dal mare - in ogni caso è ricca di insenature e la baia più ampia dell'isola è quella di Vela Luka. Ha bellissime spiagge di ciottoli nella parte settentrionale, con fondali che si abbassano gradatamente mentre nella parte meridionale dell'isola ci sono spiagge di sabbia dorata come la spiaggia per famiglie Przina, attrezzata, con bar e punti noleggio pedalò e attrezzatura da mare. Gli amanti delle immersioni possono approfittare delle coste rocciose nella parte più occidentale dell'isola - vicino a Vela Luka - dove si trovano molti siti per immersioni interessanti e i fondali sono profondi e misteriosi.

Clima:
L'isola Korcula ha un clima squisitamente Mediterraneo con temperature medie abbastanza alte (16,8°), con moltissime ore di sole e pochi giorni di pioggia concentrati per lo più in autunno e inverno - la neve è rarissima e quando cade, imbianca per prima Pupnat. Il Canale di Peljesac è una zona molto ventosa - soffiano soprattutto il Maestrale e la Bora : una condizione ideale per gli amanti del windsurf che, infatti, si radunano spesso a Korcula. Le correnti marine sono invece abbastanza deboli, rinforzandosi solo quando soffia lo Jugo.


Come si raggiunge l'isola Korcula?
Korcula è collegata alla terraferma da un traghetto internazionale che tocca i porti di Rijeka, Zadar, Split, Stari Grad, Korcula, Sobra, Dubrovnik e Bari e da traghetto locale che tocca Split, Hvar, Vela Luka, Ubli e dalla linea Korcula – Orebic. Una volta sbarcati a Korcula o Vela Luka l'isola è esplorabile tramite una strada che la percorre tutta.
In alternativa all'auto è possibile utilizzare il catamarano che parte da Spalato,
Ci sono anche collegamenti via mare con Pola, Zara e Venezia.

L'isola di Korcula è attraversata da un'unica strada da est a ovest: la strada inizia a Korcula e risale con curve e curvoni sul monte Bilusin (230 m sul livello del mare) arrivando a Zrnovo, distante 5 km. Da Zrnovo la strada sale sulle pendici del monte Hum (442 m) e arriva a Pupnat da dove parte una diramazione che scende fino al mare verso la costa sud dell'isola (spettacolare). Da Pupnat imboccando una stradina secondaria, si raggiunge anche il paese di Babin nella valle Babin Dol dove la strada risale fino a Cara.
Seguendo la strada principale verso ovest, si attraversa la piana di Carsko Polje raggiungendo Konopljica fino ad arrivare a Cara. Da Cara si scende veros la costa sud e il paese di Zavalatica, ma è possibile anche proseguire verso ovest e il paese di Smokvica (3 km).
Da Smokvica si raggiunge dopo 5 km il paese di Brna circondato da colline boscose, con piccolo porticciolo. La strada costiera prosegue poi verso Grscica per poi risalire verso il centro dell'isola arrivando a Blato e tornare al mare nella parte occidentale della costa con Vela Luka.
Da Korcula città è possibile imboccare anche la strada costiera che tocca il villaggio di Kneza (alla fine del canale di Peljesac) e arriva fino al villaggio di Racisce. Dove soggiornare a Korcula?

Appartamenti a Korcula


spiagge di ciottolini e baie solitarie a Korcula
Torri difensive nelle mura veneziane di Korcula


Paesi sull'isola di Korcula:
Oltre alla bellissima città di Korcula con il suo centro storico racchiuso da mura e bastioni, sull'isola di Korcula ci sono altri paesi che si contraddistinguono per la loro vitalità e autenticità. La particolarità degli insediamenti dell'isola Korcula è che si trovano tutti o quasi nell'entroterra dell'isola, sono collegati tra loro da un'unica strada regionale, ma hanno tutti uno sfogo al mare, un porticciolo che dista 4/5 kkm dal paese dove gli abitanti tengono le loro barche e che serviva da porto per il commercio dei prodotti agricoli - soprattutto olio d’oliva e vino - prodotti sull'isola.

Blato si trova nell’entroterra di Korcula, ed è il secondo insediamento per grandezza sull’isola. Si trova nella parte orientale della pianura di Blatsko Polje : è un centro agricolo di grande importanza con frantoio per le olive e una grande cantina. E’ riconoscibile per il lungo viale alberato (più di 1 km) e per le numerose associazioni che operano per la conservazione del costumi tradizionali. La più famosa delle tradizioni di Blato è la messinscena della danza cavalleresca chiamata Kumpanja durante la festa di San Vincenzo – il 28 aprile – patrono della città. In paese e nelle immediate vicinanze sono presenti diversi campeggi. Da vedere a Blato la Chiesa Parrocchiale di Ognissanti del diciassettesimo secolo con altare di legno rinascimentale dipinto pera del maestro Girolamo da Santacroce. Nella piazza si trova la Loggia Barocca del settecento, il cimitero di Santa Croce e la Chiesa di San Geronimo del quattordicesimo secolo. I porti naturali di Blato sono Prizba e Grscica a sud e Prigradica nella parte settentrionale.

Brna si trova nella baia omonima sulla costa orientale dell’isola Korcula. Brna dista solo 4 km da Smokvica ed è il maggior porto della parte meridionale dell’isola. La baia di Brna è divisa in due dalla penisola Mali Zaglav, ha un piccolo porto e uno scivolo per imbarcazioni.

La città di Korcula è una delle città Medievali meglio conservate del Mediterraneo, un centro turistico importante con buone strutture turistiche, appartamenti e hotel. La struttura urbana della città risale al XIII secolo: delle torri che difendevano le mura cittadini si conservano la torre Ravelin costruita tra 1493 e 1496 con la porta principale, la torre Tiepolo nella parte nord delle mura costruita nel XV secolo e la torre Barbarigo costruita nel 1488 che si trova nella parte occidentale della città, vicino al porto. Si trova nella parte nordorientale dell'isola, davanti alla penisola di Peljesac. In centro si trovano la bellissima Cattedrale di San Marco del XII secolo, Palazzo Gabrieli del XVI secolo (museo civico), il Municipio (1525) e la Cappella di Nostra Signora costruita nel 1531. Nella parte occidentale della città si trova il Monastero Domenicano con la chiesa di San Nicola. Si dice che Marco Polo sia nato a Korcula e il 29 luglio durante la festa di San Teodoro nella piazza principale di Korcula si tiene la danza cavalleresca chiamata Moreska che risale al XV secolo La cittavecchia che si trova sulla penisola ha due porti, e quello orientale viene usato dal traghetto Korcula-Orebic. (continua a leggere alla pagina Korcula paese)


le baie dell'isola Korcula Prizba
Scalette nella pietra degli scogli della baia Prizba


Banja - è il quarto porto dell'isola Korcula e si trova nell'omonima baia: ha alcune boe dove è possibile attraccare e ancoraggi nella parte sudoccidentale.

Luka - la baia di Luka è esposta ai venti settentrionali, il piccolo porto ha un ancoraggio nella parte meridionale della baia...

Lumbarda - è una piccola città turistica dall'atmosfera pacifica, con vecchie case di pietra piene di fascino. L'attività economica principale è l'agricoltura compresa la coltivazione di vitigni da vino, e la pesca e negli ultimi anni si è sviluppata una florida industria del turismo. Una strada locale unisce Lumbarda alla città di Korcula e la costa molto articolata è disseminata di spiagge sabbiose. Nell'area sono state ritrovati numerosi resti archeologici tra cui iscrizioni nella pietra, vasellame e monete. In paese si trovano diversi appartamenti in affitto e infrastrutture sportive, una piccola marina e un campeggio privato. Da vedere la Chiesa Parrocchiale di San Rocco del 1561 e alcune ville appartenute alla nobiltà di Korcula risalenti al quindicesimo secolo. Il Porto d Lumbarda è protetto da un frangiflutti lungo 50 m con ancoraggi nella vicina baia di Racisce, protetta dai venti dall'isolotto di Vrnik.
(continua a leggere alla pagina Lumbarda)

Vrnik è un isolotto con alcune casette di pietra, conosciuto per le cave di marmo bianco con il quale sono stati costruiti diversi palazzi A Dubrovnik, Venezia e Instambul. Il porto cementato è riservato ai locali e alle imbarcazioni turistiche le acque intorno all'isola sono particolarmente impegnative per via delle secche e degli scogli.

Prigradica è una piccola frazione che si trova nella omonima baia nella parte settentrionale dell'isola Korcula, a nord di Blato. Il porto di Prigradica venne costruito nel diciannovesimo secolo per l'esportazione dei prodotti tipici di Blato, tra cui il vino e l'olio d'oliva. Oggi Prigradica è una cittadina turistica con una buona offerta di appartamenti e infrastrutture. Il porto è protetto da un frangiflutti con acqua profonda fino a 4 m, che tuttavia non fornisce una grande protezione dai venti settentrionali.
(continua a leggere alla pagina Prigradica)

casette di pietra a Vrnik davanti a Korcula
vista mare a Prigradica Korcula


Prizba si trova sulla costa meridionale dell'isola Korcula, sulla strada costiera locale tra Blato e Smokvica. Ospita un Convento delle Sorelle della Carità e di fronte al paese si trovano diversi isolotti disabitati che attraggono molti visitatori giornalieri. Di fronte alla parte vecchia del paese si estende la Penisola Ratak che protegge il paese dallo Jugo e dal Maestrale.

Pupnat - si trova nell'entroterra della parte orientale dell'isola, sulla strada che attraversa la parte interna dell'isola ai piedi delle colline: dista 12 km da Korcula. E' il punto di partenza di escursioni e arrampicate sul molte Klupca (569 m) la cima più alta dell'isola fino al paesino di Racisce sulla costa settentrionale e al porto di Pupnatska Luka affacciato sulla costa meridionale. Posizionato in modo strategico per non essere visibile dal mare e quindi protetto dalle incursioni dei pirati, Pupnat deve il suo nome alle foglie di vite o "pampinata".
Gli abitanti di Pupnat si occupano di agricoltura e viticoltura e sono i proprietari della baia Kneza sul canale di Peljesac dove hanno costruito case per i turisti. Da vedere il cimitero e la chiesa di San Giorgio del 1383, e la chiesa parrocchiale costruita dopo il 1620 e la cappella di Nostra Signora di Lourdes.

Racisce è un insediamento turistico con porticciolo affacciato su una baia nella parte nordorientale dell'isola Korcula. E' raggiungibile con strada locale dalla città di Korcula da cui dista 12 km e i suoi abitanti sono agricoltori, pescatori ma si occupano anche di turismo - oltre ad alcuni appartamenti in affitto ci sono anche due piccoli campeggi. Racisce ha un piccolo porto protetto da un frangiflutti e il mare raggiunge la profondità di 3,5 m, mentre nel centro della baia arriva a 6 m. si tratta di un porto che viene usato per lo più dai locali per ormeggiare le tradizionali imbarcazioni chiamate "trabakule" che vengono usate per il commercio e la pesca. Da vedere oltre alla bella chiesa con Loggia della fine del XVII secolo dedicata a Sveti Vlaho, anche la chiesa barocca di Sveti Nikola. Non lontano dal paese in direzione ovest si trovano la baia Vaja che è famosissima per le sue scogliere bianche e le acque cristalline ideali per una nuotata, e la baia Samograd dove oltre al mare limpidissimo si trova una grotta naturale la cui entrata è parzialmente coperta da cespugli, ma al cui interno sono stati rinvenuti reperti preistorici.

Smokvica si trova nella parte centrale dell'entroterra dell'isola, sulla strada regionale che la attraversa tutta ed è conosciuto per i suoi vini Posip e Rukatac, le immense cantine e la coltivazione di piante da frutto. La chiesa parrocchiale di Smokvica ha una Loggia risalente al diciassettesimo secolo ed è conosciuta per la tradizionale danza delle spade di tradizione cavalleresca chiamata Kumpanija, che viene messa in scena per i turisti. Il porto di Smokvica è Brna, con le sue casette colorate, la baia sabbiosa e gli scogli affacciati sul mare turchese.

San Nicola a Korcula
Isola Korcula spiagge di ciottoli e baie tra le rocce


Vela Luka insieme a Korcula è il centro turistico più importante dell'isola, porto del traghetto per Spalato, Hvar e Uble. Si trova nel fondo di una profonda baia sulla parte occidentale della costa di Korcula, dove finisce la strada regionale e i suoi abitanti si occupano di attività tradizionali come l'agricoltura e la pesca, ma anche della costruzione di imbarcazioni (barche a vela e scafi in fibra di vetro) e turismo. Tra le attrazioni di Vela Luka c'è anche la baia Kale con i suoi fanghi curativi dove si trova anche il centro benessere e riabilitativo, ma anche il Museo Civico e la costa aspra e articolata davanti alla quale si trova l'isolotto di Osjak con il suo Parco Forestale protetto che è meta di escursioni giornaliere dal porto. Nelle vicinanze di Vela Luka si trova la grotta Vela Spilja, sito archeologico del Neolitico.
Vela Luka è una città giovane, sviluppatasi a partire dalla fine del diciottesimo secolo come porto della vicina città di Blato, distante 4 km, e non ha un centro storico, e nel 1978 la sua costa è stata investita da un’onda anomala gigantesca causata da un terremoto sottomarino. Da vedere la Chiesa di San Giovanni nella baia Gradina nella parte orientale della città e le rovine di un Monastero Benedettino. Nella parte meridionale della baia di Vela Luka si trova il cantiere navale Greben che offre servizi di riparazione per diportisti... (continua a leggere alla pagina Vela Luka)

Cara si trova a 25 km da Kocula città, in un'ampia valle coltivata a vigneto con produzione delle uve che danno vita ai vini Posip e Marastina. All'entrata del paese si trova il piccolo "castello" della famiglia Spanic e nella chiesa costruita nel XVI secolo e dedicata a San Pietro si trova un dipinto rinascimentale di Leonardo da Bassano (Visitazione di Gesù ai suoi discepoli). Appena fuori città si trova la chiesa di Nostra Signora nei campi con un bellissimo altare di marmo colorato e bassorilievi in alabastro che raffigurano quattro scene della vita di Maria. Le Sorelle Francescane del Monastero che si trova sull'incrocio custodiscono le chiavi della chiesa e la aprono ai turisti.
Nel giorno di San Pietro si tiene la danza cavalleresca Kumpanja in memoria di Peter Crnomirovic che, secondo la leggenda, venne giustiziato per non aver voluto pagare le tasse al principe Veneziano : dopo la sua morte otto dei suoi fratelli uccisero il Principe Veneziano nella località chiamata Maska o Tomba del Principe.

Zavalatica è frazione e porto di Cara, da cui dista 2 km ed è raggiungibile con una stretta stradina. Si trova tra le baie Ivalatica e Zitna affacciata sulla costa meridionale dell'isola di Korcula: è famosa per le sue piccole spiagge e il porto è protetto da un frangiflutti con ancoraggi sul lato sinistro, mentre abitazioni moderne sono state costruite affacciate al mare. Era il luogo di villeggiatura preferito del poeta di Korcula Petar Kanavelic, la cui casa si trova proprio alla fine della baia. A Zavalatica si trova un bel ristorante con grande terrazza costruita proprio sopra il mare: ideale per gustare piatti della cucina locale e godersi lo spettacolare mare dell'isola Korcula. Ci sono inoltre un paio di piccoli negozi alimentari... Pe raggiungere Zavalatica è possibile approfittare del collegamento in autobus di linea da Korcula a Cara (distante 2 km) che effettua circa 6 corse al giorno : da Cara a Zavalatica si può proseguire a piedi, la passeggiata dura circa 20 minuti...

Zrnovo si trova nella parte orientale di Korcula ed è formato dalle frazioni di Brdo, Prvo Selo, Kampus e Postrada, dal piccolo villaggio di pescatori di Bania e dalla frazione rurale di Bila Glavica. Zrnovo dista 4 km da Korcula città e si trova a metà strada tra Korcula e Vela Luka. I suoi abitanti negli anni hanno costruito numerose casette turistiche di pietra nella baia che si affaccia sul Canale di Peljesac , mentre le baie della parte meridionale della costa si sono mantenute più intatte e ideali per gli amanti della quiete e della privacy. Ci sono anche alcuni piccoli campeggi a gestione famigliare e nelle vicinanze si trova l'area protetta di Kocje con interessanti strutture geologiche: è una delle mete privilegiate delle passeggiate serali ed è circondata da antichi pini. Da vedere la chiesa di San Vito del 1300: davanti alla chiesa viene eseguita a Mosttra e numerose altre rappresentazioni folkloristiche durante le festività. Ci sono poi la chiesa parrocchiale di San Martino del 1329 ricostruita in stile barocco con crocifisso dorato del quindicesimo secolo e alcune abitazioni barocche con iscrizioni e stemmi araldici risalenti al diciassettesimo secolo, e la chiesa di San Rocco a Postrana ha una bella terrazza di pietra dalla quale si gode di una bella vista.
Zrovo è conosciuta per il gran numero di "meje" mura di confine in pietra costruite a supporto delle terrazze dei vignetie per il Castello di Postrana appartenuto al diplomatico Jakov Bnicevic, amico di Erasmo da Rotterdam, Albrecht Durer e Pietro Bembo, consigliere dell'Imperatore Massimiliano I e di Carlo V, morto a Trento il 19 dicembre del 1532. Sulla facciata della sua casa natale a Postrana si trova una targa commemorativa. Gli abitanti di Zrnovo sono abili artigiani, soprattutto tagliatori di marmo e costruttori, ma ancor più abili viticoltori: dai vitigni coltivati a Zrnovo si producono le uve utilizzate per il famoso vino di Korcula Plavac.
Al di sotto delle terrazze delle vigne rivolte verso sud si trovano Orlandusa, Gostinja Vala, Rasohatica, Pavja Luka e non lontano dalla frazione di Brdo, sopra la baia Vrbovica si trova Kocije, un'area di gesso dolomitico dalle forme bizzarre con un pozzo di acqua dolce, meta di escursioni.

Baia di Racisce a Korcula
la spiaggia di Pupnatska Luka a Korcula


Spiagge sull'isola Korcula:

L'isola di Korcula è circondata da un mare cristallino dai colori spettacolari e la sua costa è articolata e scavata da baie profonde e frastagliate, alcune più conosciute altre meno visitate e più tranquille. Ci sono poi oltre 40 isole e isolette che circondano Korcula che sono perfette per una gita in barca, per nuotare e prendere il sole a contatto con la natura incontaminata.
Le spiagge di Korcula si trovano soprattutto nella parte nord orientale dell'isola, sono accessibili in auto o in barca e solo nell'area di Vela Luka ci sono più di 10 baie che ospitano spiagge bellissime tra cui: Gradina, Triporte, Poplat, Picena, Mikulina Luka, Tudorovica, Stratincica, Tankaraca, Martina bok, Zukova...
La spiaggia tipica di Korcula è di ciottoli bianchi, ma ci sono anche spiagge rocciose e alcune belle spiagge di sabbia: con poche eccezioni ogni paesino costiero sull'isola ha la sua piccola baia sabbiosa, per famiglie, ma le spiagge più spettacolari sono di ciottoli bianchi.
Le baie più vicine a Blato sono Prizba e Priscapac con spiagge di ciottoli ben tenute, così come le spiagge di Grsica e Karbuni. Le baie Brna e Istruga - che ha una spiaggia sabbiosa con tratti di fanghi terapeutici, fanno parte del comune di Smokvica.

Zavalatica si trova vicino a Cara, a 30km dalla città di Korcula ed è una spiaggia rocciosa - la baia si raggiunge anche via mare da Lumbarda navigando lungo un tratto completamente disabitato di costa (circa 20 km): qui si trovano piccoli angoli di paradiso, spiaggette secluse e tranquille dove godersi il mare e il sole .

Zitna vicino a Cara è una bellissima spiaggia di ciottoli.

Pupnatska Luka vicino a Pupnat è una spiaggia bellissima di ciottoli che si trova nel fondo di una baia lunga e stretta rocciosa.
Vaja, Samograd e Kneze vicino a Racisce sono spiagge di ciottoli.

Vela Przina, Bilin Zal e Tatinje sono le spiagge di sabbia per eccellenza. Si trovano vicino a Lumbarda.
Poplat - vicino a Vela Luka da cui dista 8 km. E' una bella baia con pineta che scende fino al mare e poche case di pescatori alla "robinson"...
Zrnovo - a 5 minuti di autobus da Korcula si incotra il paese di Zrnovo con alcune tra le baie più interessanti dell'isola: Orlandusa, Rasohatica e Pavja Luka...
Baia Tri Zala - si trova nella parte settentrionale dell'isola Korcula, a 5 km a est di Korcula città, tra Zrnovo e Racisce. Collegata alla città di Korcula da autobus di linea ha tre belle spiaggette di ciottoli meta degli amanti del windsurf...
Zrnovska Banja - è una piccola baia con poche abitazioni turistiche nella parte nordorientale di Korcula, a km dalla città di Korcula e km da Zrnovo. E' una delle località più ventose dell'isola Korcula ed è apprezzatissima dai windsurfer...
(continua a leggere alla pagina Spiagge Korcula)

la baia di Blato a Korcula
spiagge sull'isola Korcula Zitna


Sport e vacanze attive a Korcula
L'isola di Korcula è ideale per gli amanti degli sport d'acqua come windsurf e vela, ma anche pallanuoto che viene praticata in piscine marine: proprio durante la stagione estiva si tiene un torneo di pallanuoto che vede la partecipazione di un pubblico numerosissimo.
In luglio e agosto alle 9 di ogni lunedì e martedì viene organizzata la nella città di Korcula la danza delle spade Moreska, in Aprile si tiene il tradizionale triathlon di Marco Polo, in luglio il Campionato di Windsurf e tornei di pallanuoto in luglio e agosto a Korcula città e Vela Luka. A Pupnat il Club biliardo locale organizza un grande torneo aperto (ogni sabato sera), mentre ogni paese ha la sua processione religiosa con contorno di sagra paesana e bancarelle di prodotti artigianali dell'isola. A luglio e agosto non si possono perdere i Festival del Vino - a Korcula città, Cara, Smokvica e Lumbarda - dove viene presentato il vino di Korcula - i vini bianchi Posip, Grk e Rukatac. In agosto c'è l'evento gastronomico per eccellenza - la Makarunada di Zrnovo dove vengono presentati piatti tradizionali di Makaruni - una pasta fatta in casa servita con un sugo di carne.
La Vendemmia è un altro evento imperdibile sull'isola - solitamente comincia a settembre e si protrae fino al 15 ottobre, a seconda dei tipi di uve e della loro posizione.
La raccolta delle olive comincia alla fine di Ottobre e dura per tutto il mese di Novembre, mentre la lavorazione delle olive dura dal mese di Ottobre al mese di Dicembre.

Tradizioni e costumi Medievali: da vedere!
Nel corso dei secoli gli isolani di Korcula hanno contribuito a preservare gli antichi costumi legati alle feste religiose tradizionali: sono nate le società folkloristiche con il compito di tramandare costumi, canzoni e balli tradizionali.

La Moreska di Korcula La Moreska o danza delle spade si tiene a Korcula città nei mesi di luglio e agosto, tutti i lunedì e i giovedì alle 9 e nei mesi di maggio, giugno e settembre fino a metà ottobre alle 9 di sera. La rappresentazione prevede due gruppi di danzatori che si sfidano in battaglia per decidere del destino di una giovane donna velata . Originariamente i due gruppi di danzatori rappresentavano i Mori e i Cristiani e la battaglia ricordava la Reconquista Medievale , ma nel corso del diciannovesimo secolo si è passati da "mori" a "turchi" e poi semplicemente a “neri e bianchi”.
La Moreska viene fatta risalire al diciassettesimo secolo con richiami Medievali e ha alcuni personaggi principali: la "Bula" o giovane donna prigioniera, il "Moro" o re dei danzatori neri, "Osman" il re dei bianchi vestito di rosso, e "Otmanovic" il padre del Re nero. La trama della MOreska di Korcula è molto semplice: il Re Nero entra in scena trascinando con sè la giovane donna in catene e cerca di farla rispondere alle sue avances, ma la giovane è innamorata del re Bianco e i due eserciti si confrontano in una battaglia: i sodati neri vengono sconfitti e il re Bianco libera la Bula. La danza viene accompagnata da un'orchestra di fiati composta da sette elementi.
Kumpanija E' un'antica danza rituale cavalleresca con lunghe spade: viene rappresentata principalmente a Blato, ma anche, con piccole differenze, a Smokvica, Cara e Blato. La rappresentazione consiste in complicate figure di danza che mostrano un combattimento tra due eserciti nemici, uno guidato dal "Serdar" e l'altro dal Kapitan. Il momento più pittoresco è lo spiegamento della bandiera lunga oltre tre metri ad opera dell'Alfir che danza. Alla fine dalla daza una ragazza vestita in abiti tradizionali si unisce ai ballerini e danza insieme ai Kupanjoli.
Mostra
la Mostra si tiene a Zrnovo, frazione di Postrana, ed è una danza cavalleresca con le spade accompagnata da strumenti tradizionali (misnice) e tamburi. I Danzatori sono abbigliati con antichi abiti tradizionali dell'isola.

spiaggia dell'isola Proizd
Osjak a Korcula


Le isole vicino a Korcula
Korcula è circondata da più di 40 isolotti e scogli tutti visitabili in barca con escursioni organizzate o in proprio per godere della tranquillità e della bellezza del mare e della natura della zona. Tra queste le isolette più conosciute sono:

Osjak - chiamata anche l'isola dell'amore, è una piccola isoal coperta da pineta attraversata da sentieri che portano alle spiagge rocciose dove è possibile prendere il sole in tranquillità e nuotare nel mare turchese e trasparente. Nella parte occidentale dell'isola vicino al sentiero si trova una grotta circondata da rocce e affacciata al mare. Non ci sono tracce di insediamenti, solo mare, grilli e pini.
L'isola si trova a 10 minuti di barca da Vela Luka.

Proizd - è una piccola isola coperta da una vegetazione lussureggiante, circondata da acque cristalline nei colori dell'acquamarina e del turchese. La spiaggia più bella - Bili Boca - si trova nella parte settentrionale dell'isola che è attraversata da sentieri ideali per passeggiare nella natura.
L'isola Proizd ha diverse spiagge sabbiose in baie di roccia - dista 4 miglia nautiche dal porto di Vela Luka ed è ideale per rilassarsi immersi nella natura e circondati da un mare cristallino e spettacolare...
(continua a leggere alla pagina Isola Proizd)

Badija - piccola isola disabitata distante 20 minuti in barca direzione est di Korcula. Ha una superficie di 1 kmq ed è coperta da densa macchia mediterranea, cipressi e olivi. Badija è collegata a Korcula da una piccola nave che trasporta solo passeggeri. Le spiagge dell'isola sono rocciose con una piccola baia di ciottoli circondata da pini . Per chi volesse trascorrere la notte sull'isola è possibile approfittare del piccolo Hotel ricavato in un Monastero del XV secolo.
(continua a leggere alla pagina Isola Badija)

maggiori informazioni sulle isole che circondano Korcula alla pagina Korcula arcipelago


Monastero Francescano a Badija
Osjak a Korcula


Korcula città | Korcula isola | Prigradica | Vela Luka