Croazia in sette giorni

Cosa visitare in Croazia in sette giorni - proposta di un itinerario

Dubrovnik è splendida, una città sospesa nel tempo, circondata da mura bianche e dal mare profondamente blu, visitabile in giornata, certo, una giornata molto intensa correndo su e giù per lo Stradun, sulle mura, nel piccolo porto prima di dirigersi verso la vicina isola Korcula. Korcula è famosa per i suoi vini, la casa di Marco Polo e le bellissime spiagge di sabbia di Lumbarda, le pittoresche spiagge rocciose delle isole del suo arcipelago... Da Korcula si passa a Hvar, l'isola dei party sulla spiaggia, dei vip che passeggiano per le vie della città, dei grandi yacht e delle isolette dove la natura è dominatrice incontrastata...
  • Dubrovnik

    Dubrovnik in Dalmazia

  • Stradun a Dubrovnik

    Stradun a Dubrovnik

  • Korcula

    Korcula

  • isola Hvar

    isola Hvar

  • Spalato

    Spalato

Da Hvar raggiungere Spalato è semplice: si possono usare traghetto, catamarano e il nuovissimo servizio di idrovolante e trovarsi a trascorrere una giornata in spiaggia da ricordare, approfittando delle caffetterie affacciate al mare per un veloce spuntino prima di passare all'esplorazione del Palazzo di Diocleziano di sera, quando si accende di luci e l'atmosfera si fa magica e festosa.
La fame ci porta nell'entroterra di Sibenik, a Skradin, porta di ingresso al Parco Nazionale delle cascate Krka: qui si possono assaggiare alcune delle specialità della Dalmazia come il famoso prosciutto prima di concedersi una visita al Parco e un bagno sotto la cascata principale del Parco – Skradinski Buk.
E poi andiamo direttamente a Pola, perché se ci fermassimo a Zara ci perderemmo tra le splendide isole del suo arcipelago, non vorremmo più muoverci e sarebbe la fine del nostro splendido itinerario!
A Pola allora, per un concerto in Arena, una veloce passeggiata in città e un bagno a Punta Verudela!
Da Pola a Rovigno ci si mette veramente pochissimo: meno di un'ora per cenare nella più romantica delle città della Croazia, passeggiare nei vicoletti della città vecchia, salutare il tramonto dal sagrato di Sant'Eufemia, con gli occhi rivolti alla splendida isola Rossa.
Lasciata Rovigno alle spalle il viaggio deve proseguire verso Zagabria, dove soddisfare la nostra fame di arte contemporanea: un museo ad ogni angolo, una mostra in ogni spazio disponibile, tanti posti da vedere, il coloratissimo mercato dove dedicarsi allo shopping di prodotti locali... un bel respiro e via! Verso i laghi di Plitvice!
Altro Parco Nazionale splendido, formato da laghi, cascate, ruscelli, ponticelli di legno che attraversano uno degli angoli più verdi della Croazia, acque ricche di vita, boschi misteriosi, grotte e rocce altissime da cui scattare alcune delle fotografie più spettacolari dell'intero itinerario!
Buon viaggio!
Nicoletta e Branko (giugno 2016)
  • Anfiteatro di Pola

    Pola

  • Parco Kamenjak

    Kamenjak

  • il faro di Rovigno

    Rovigno

  • Zagabria

    Zagabria

  • Parco Nazionale Plitvice

    Laghi di Plitvice

Commenti

  • Per gli amanti del mare e i proprietari di barche il Parco delle Kornati è proprio da visitare: un posto incredibile, un mare fantastico, piccoli ristoranti e casette da vedere...
    Samuele e Anna (2011)
    Le Kornati sono uniche: una linea ininterrotta di isole rocciose accarezzate dal vento e il mare durante la nostra gita era un po' mosso, ma navigabile in sicurezza – il mare sulla nostra rotta per le Kornati aveva un colore indescrivibile...
    Vacanza alle isole Kornati di Nicoletta (2016)
    Solo 89 sono le isole dell'arcipelago delle Kornati che fanno parte del Parco Nazionle, ma le isole sono 149 in tutto e si trovano vicine ad altre isole più grandi e popolate durante tutto l'anno, come Dugi Otok, Ugljan, Pasman...
    di Branko e Nicoletta (2016)

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI