Vacanze sull'isola Pag

Isola Pag e città di Pag - vacanza da ricordare, anche senza discoteca

Ora posso dirlo, questa settimana trascorsa all'isola di Pag è sicuramente tra le mie top vacanze di sempre. Dopo qualche giorno per decidere quale fosse il mezzo di trasposto più adatto per raggiungere l'isola, abbiamo optato per l'automobile, (anche perchè alla fine si è deciso di montare il carrello per trasportare la barca a motore... e questa si rivelerà la scelta vincente). Durante il viaggio, a parte qualche piccolo incolonnamento alla frontiera, non abbiamo riscontrato nessun problema di grande rilievo. I soliti problemini con le scarse segnalazioni, ma lo splendore del paesaggio si può dire che ha ripagato abbondantemente a questi inconvenienti. Preso il traghetto e sbarcati sull'Isola di Pag, lo scenario che ci si è presentati avanti è stato incredibile: una parte dell'isola ricoperta con la tipica vegetazione a macchia mediterranea si scontrava con gli spigoli delle rocce brulle del lato opposto. Un colpo d'occhio meraviglioso. Abbiamo quindi scoperto che la parte brulla e priva di vegetazione è dovuta soprattutto alla Bora, che d'inverno soffia sovrana.
Per l'alloggio abbiamo scelto una pensione tipica della cittadina: prezzi buoni (26€ al giorno con colazione e cena compresa), ma scordiamoci la bontà del cibo italiano.
  • Pag chiesa di Santa Maria

    Pag

  • spiaggia cittadina di Pag

    spiaggia cittadina di Pag

  • lungomare di Pag

    lungomare di Pag

  • le spiagge della sponda occidentale della baia di Pag

    le spiagge di Pag

  • le spiagge della sponda orientale della baia di Pag

    spiagge orientali di Pag

All'inizio del mio racconto vi dicevo che il trasporto della barca si sarebbe rivelata la scelta vincente... ed infatti è così. Senza di essa non avremmo mai potuto raggiungere zone dell'isola con scenari sconcertanti, in certi momenti sembrava di essere addirittura sulla Luna, o su Marte, dove noi eravamo gli unici esseri viventi a popolare quel luogo. Abbiamo infatti visitato tantissime "calette" (ogni giorno una diversa) nascoste in mezzo a queste colline rocciose e brulle, dove l'acqua del mare assume colorazioni caraibiche e l'unico rumore che si percepisce è proprio quello del mare che accarezza i sassolini di queste spiaggette. Un emozione indescrivibile; chiudere gli occhi e non sentire il minimo rumorino di automobili o persone che parlano... Solo tu e la natura... proprio come nel film di Tom Hanks "Cast Away". Totale relax psicofisico, l'ideale per eliminare le scorie dello stress cittadino e rigenerarsi completamente. Senza barca questi posti li avremmo persi, e posso dire che l'isola vissuta dalla terra è sì bella ma la parte vissuta dal mare è paradisiaca, e la nostra bella barca avremmo perso un buon 80% delle bellezze di Pag (dunque è veramente consigliato portare con se la propria barchetta).
Il clima è fantastico, caldo di giorno (ma non umido) con un venticello sempre presente che ti consente di stare ore e ore sotto il sole senza sudare minimamente, e freschetto la sera (portatevi in valigia un maglioncino di cotone o una t-shirt a manica lunga... alcune sere potrebbero proprio servire). La sera Pag città non offre moltissimo per gli amanti dell'aperitivo modaiolo o dei sorseggi di vini più o meno pregiati a ritmo di musica assordante. No, Pag non è questo... Anche se il centro storico offre piacevoli serate nei localini tipici e nelle vie caratteristiche, sempre piene di gente da ogni parte del mondo. Se invece al vostro spriz modaiolo non riuscite proprio a farne a meno vi consiglio di alla spiaggia di Novalja per accontentare la vostra sete di alcol e musica a tutto volume. Lì infatti, si balla dal pomeriggio e per tutta la notte grazie a locali presenti sulla spiaggia che propongono aperitivi e DJ set praticamente sempre. Io l'ho visitata quella spiaggia, ma non ne sono rimasto poi così entusiasta, dopo aver visto quei magnifici paesaggi lunari, infatti, il caos di quella spiaggia mi ha fatto rivivere i momenti delle mie numerose vacanze sulla Riviera romagnola.
Bellissime, per carità, ma quest'anno avevo voglia di ben altro. Volevo riporre nella custodia l'occhiale da sole Firmato da mettere in mostra agli aperitivi in spiaggia, levarmi le ciabattine griffate per tuffarmi invece in un mondo fantastico dove gli unici rumori udibili fossero quelli della natura che mi circondava. E, credetemi, vi parlo da amante della movida notturna, questa è stata un esperienza straordinaria.
In conclusione, se ancora avete dei dubbi su Pag, toglieteveli immediatamente e tuffatevi immediatamente nelle acque cristalline che i paesaggi lunari dell'isola vi offrono... Attenti però che senza barca non vi godrete nemmeno il 30% della magnificenza dell'Isola.
Andrea82 e Fede (agosto 2008)
  • ponte di Pag

    ponte di Pag

  • spiagge di sabbia a Pag

    spiagge di sabbia a Pag

  • spiaggia Cista

    spiaggia Cista

  • passeggiata a Lun

    passeggiata a Lun

  • le spiagge di Mandre

    Mandre

Commenti

  • La sera e il giorno dopo visita alla cittadina di Pag. Semplice, ricca di donne che vendono merletti, bancarelle con i prodotti tipici... Piu' volte abbiamo cenato fuori al "konoba" (trattoria), si mangia benissimo...
    Vacanza a Pag Simuni e Miskovici di Francesca, Giuseppe, Domenico e Silvia (estate 2003)
    Abbiamo anche girato un po’ gli altri paesi: siamo stati a Pag, che è molto bella e antica, e siamo stati anche a Lun – dal capo opposto dell’isola – ci ha proprio impressionati con gli ulivi enormi che arrivano fino in strada...
    Diario vacanza Novalja di Luisa, Anna, Marco e Toni (agosto 2013)
    I paesaggi di Pag sono sorprendenti: il centro storico di Pag è molto interessante, ma le saline lo sono di più, così come la montagna con Punta San Vito, il Belvedere prima di arrivare in città e la parte orientale dell'isola, con le sue rocce bianche...
    di Branko e Nicoletta (2016)

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI