Parco Naturale di Lastovo

Parco Natuale Lastovo - arcipelago tutto da esplorare

Il Parco Naturale dell'isola Lastovo comprende un'area 53 kmq di terraferma e 143 kmq di mare, 44 isole, isolette e scogli - le più grandi sono Lastovo e Susac - e i suoi confini sono costituiti dai fari di Susac, Tajan, Glavat e Struga.
L'arcipelago di Lastovo è stato dichiarato Parco Naturale per la sua bellezza, il valore incommensurabile del suo paesaggio, le fitte foreste, e i fertili campi, le paludi, gli scogli, le caverne marine e la ricchezza degli habitat terresti.
Il Parco Natuale di Lastovo include, oltre a paesaggi naturali unici, numerose chiesette di pietra calcarea, piccole cappelle votive, elementi architettonici unici e particolari come ad esempio le famose canne fumarie delle case di Lastovo, manifestazioni culturali, etnografiche e storiche come il tradizionale Carnevale di Lastovo, ma è formato anche dagli abitanti dell'isola di Lastovo e del suo arcipelago che rinnovano ogni giorno l'antica tradizione dell'ospitalità e dell'accoglienza, rendendo l'isola un luogo famigliare nel quale rifugiarsi per ritrovare la pace, le forze e la serenità.
L'ufficio centrale del Parco Naturale di Lastovo ha sede a Ubli: qui si trova anche il punto informazioni aperto durante tutta la stagione estiva.
  • isola e faro di Glavat

    isola e faro di Glavat

  • Lastovo in Dalmazia

    isola Lastovo

  • Krucica isola Lastovo

    Krucica

  • isola Lastovo: scogli a picco sul mare

    scogliere di Lastovo"

  • il mondo sottomarino di Lastovo

    immersioni a Lastovo

Caratteristiche del Parco Naturale Lastovo:

Clima - l'area del Parco ha un clima tipicamente Mediterraneo, con molte giornate di sole e autunni miti e più caldi delle primavere; le precipitazioni sotto forma di pioggia (la neve è rarissima) ci concentrano nei mesi invernali e tra i venti i più frequenti sono lo scirocco e il maestrale, ma occasionalmente soffiano anche bora, libeccio, ponente, tramontana e levantino.

Geologia - Lastovo e le isole circostanti che formano il Parco Naturale sono formate di sedimenti del Giurassico e del Cretaceo, con rosse formate per lo più da dolomite e calcare.

Il monte Hum è il rilievo più alto dell'isola (417 m) e dalla sua cima si gode di una vista spettacolare su tutta l'isola con il suo paesaggio tipico formato da dolci colline e l'area di mare circostante con baie e insenature che tagliano profondamente le coste. La struttura carsica di Lastovo si traduce in numerose caverne tra cui la più famosa è Raca nella parte sudorientale dell'isola - si tratta di un sito protetto, così come la grotta Medjedina che un tempo era l'habitat naturale della foca monaca e oggi ospita diverse colonie di pipistrelli.
Isole - l'arcipelago di Lastovo è diviso in diverse tra isole occidentali (Prezba, Makarac, Maslovnjak, Mrcara, Rutvenjaci, Skoj od Mrcare, Bratin, Vlasnik, Kopiste, Skoj od Kopista, Susac e le rocce di Hljeb, Karlovica tovari, Bijelac Crnac), isole Lastovnjaci (tra cui Mladine - Saplun, Arzenjak Mali i Veliki, Veliki Golubinjak, Cesvinica, Stomorina, Lukovci, Petrovac, Krucica, Tajan Mali e Tajan Veliki, le rocce Crna i Bijela e la scogliera sottomarina di Buskanje ), e isole Vrhovnjaci ( tra cui Glavat, Gornji, Vlasnik e Srednji Vlasnik, Smokvica, le rocce Mrkjenta pod Glavat, Mrkjenta pod Smokvicu, Sestrice Veja, Mala, Bratac e le scogliere sottomarine di Praskavica e Turkovica).

Sapevate che...

  • Immergersi a Lastovo è un'esperienza incredibile: ci sono grotte sommerse, tunnel, barriere coralline... i siti migliori sono presso l'isoletta Tajan, il promontorio Struga e l'isola Bijelac...

  • Lastovo ha un sistema di fortificazioni relativamente modesto: da vedere la fortezza di Kascel sul monte Glavica, in parte distrutto nel 1607, ma restaurato dai Francesi nel 1808. Oggi ospita la stazione metereologica dell'isola...

  • La baia Zaklopatica che dista solo 2 km da Lastovo è il paradiso di sub e diportisti, ed è famosa per i suoi magnifici tramonti e la vista panoramica sull'isola Korcula ...

Area marina del Parco Naturale Lastovo

Mare - l'area marina del Parco Naturale Lastovo è ricca e ospita diverse specie: stagionalmente c'è un afflusso di nutrienti dalle acque più profonde verso la superficie che favorisce la proliferazione della vita marina. I fondali marini rocciosi sono ricoperti da colonie di alghe, mentre i fondali delle acque meno profonde, più vicine alle coste delle isole, sono coperte di posidonia oceanica: questa specie fornisce un importante habitat per la riproduzione e la protezione di diverse specie marine. La baia di Skrivena Luka ospita una rarissima alga la Caulerpa Racemosa, originaria del Mar Rosso, ma arrivata attraverso il canale di Suez fino al Mediterraneo dal 1950.

Fauna - il mondo sottomarino del Parco abbonda di coralli, spugne, molluschi, crostacei e numerose altre specie tra cui oltre 330 tipi di invertebrati (di cui 20 specie a rischio di estinzione). Ci sono inoltre colonie di coralli di una bellezza unica.
La parte costiera del parco ospita conchiglie e patelle, ricci di mare, polpi e seppie. Segno distintivo dei fondali rocciosi sono le aragoste di Lastovo e i granchi ragno Europei. Più rare sono alcuni tipi di lumache di mare tra cui la tromba di tritone, la mitra zonata e il doglio gigante o tonna galea.
I pesci caratteristici dell'area sono il pesce scorpione, il dentice, la cernia bruna, l'orata, la triglia, diversi tipi di murena, il tonno, la ricciola e il pesce spada. Ci sono poi diverse specie di delfini, tartarughe marine e le rocce inaccessibili della grotta di Medjedina ospitavano la foca monaca che gli abitanti di Lastovo dicono di incontrare ancora.
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Siti storici nell'area del Parco Naturale di Lastovo:

Solo sull'isola di Lastovo ci sono oltre 38 chiese e cappelle, alcune meglio conservate, altre in rovina, di cui 28 sono protette. la più antica di queste chiese si trova ad Ubli e risale al VI secolo (basilica paleocristiana), mentre la cappella più antica è quella di San Luca del XI secolo.
Oltre ai due edifici citati ci sono anche:
la cappella di San Giorgio sull'isola Prezba - XI secolo;
La cheisa di San Giorgio a Ubli - costruita nel XI secolo e distrutta nel 1933;
la cappella di San Cipriano di cui sono visibili solo rovine, costruita tra XI e XIII secolo;
la cappella di san Nicola sull'isola Susac costruita tra XI e XIII secolo in rovina;
le rovine di Santa Barbara e San Vito in rovina, Santa Maria nei campi costruita nel XIV secolo e ampliata all'inizio del XVI secolo;
la chiesa di Sant'Antonio abate costruita nel XIV secolo e ampliata nel XVII secolo;
San Biagio costruita nel XIV secolo;
San Michel, San Martino e San Giovanni Battista costruite nel XIV secolo;
le rovine di San Giorgio sul monte Hum, Santa Lucia, San Tommaso a Vinopolje, Santa Maria di Susac, Santa Tinità nei campi di Plehano, Santa Maria a Stomorina, San Cosmo sulle colline di Kanzjan tutte costruite nel XV secolo insieme alle meglio conservate chiese di Santa Maria sulla collina, dei Santi Cosma e Damiano ampliata nel XVII secolo e di San Nicola;
Al XVI secolo risalgono le chiese di San Salvatore a Przina, San Raffaele a Makarac, San Rocco a Pjevor, San Elia a Kolac e San Marco a PgovoM
San Giuseppe e San Agostino sono due chiese costruite nel XVII secolo.
San Vincenzo del XVIII secolo;
San Giorgio cappella privata nella baia di Jurjeva del XIX secolo;
San Gerolamo, cappella privata nella baia di Skrivena Luka del XX secolo;
San Pietro a Ubli.
Architettura civile:
Nel villaggio di Lastovo ci sono all'incirca 40 complessi abitativi di grande valore architettonico che risalgono al periodo tra quindicesimo e diciannovesimo secolo che rappresentano una delle varianti maggiori di stile costruttivo della Dalmazia, soprattutto dell'architettura abitativa storica dell'area di Dubrovnik.
Le case di Lastovo sono caratterizzate da volumi verticali: sono divise tra pars fructuaria a piano terra e pars urbana al primo piano. Caratteristica delle case di Lastovo è la struttura chiamata "sular", una terrazza con ringhiera con pilastrini di pietra chiamati "pizuli" e vasche in pietra chiamate "arle" - altri pilastri di pietra sostengono pergole bianche di viti e anche l'arredamento viene fatto con la pietra - lavandini, pozzi, panchine, sedie, tavoli, contenitori per l'olio...
Siti archeologici:
Il Parco Natuarale di Lastovo comprende la grotta Pod Pozalicu, la grotta Raca, insediamenti collinari Illirici e 11 tumuli preistorici che venivano utilizzati soprattutto come luoghi di sepoltura: questi siti costituiscono aree archeologiche protette insieme ai resti di antiche villae rusticae di cui rimangono le mura nel campi di Barje e Velja Lokva, a Skrivena Luka e Jurjeva Luka, nel cimitero di Lastovo e nelle isole si Stomorina e Susa, così come i resti di insediamenti di epoca romana del primo secolo d.C. e la basilica paleocristiana di Ubli del V - VI secolo.
L'intera isola di Susac, abitata dal Neolitico fino al Medioevo è protetta per via dei numerosi ritrovamenti effettuati tra cui diversi edifici del periodo paleocristiano tra cui la chiesa di Santa Maria del VI secolo.
Nell'area del Parco si contano inoltre 18 siti archeologici marini protetti: è possibile visitarli con immersioni guidate ricordandosi che si è in presenza di documenti storici importanti e tutelati e che asportarne o danneggiarne anche solo una minima parte è severamente vietato.
  • barca a vela a Lastovo

    gita in barca a Lastovo

  • isola Mrcara

    isola Mrcara

  • esplorando Lastovo

    panorami a Lastovo

  • isola Lastovo: i tunnel militari

    tunnel militari a Lastovo

  • il mondo sottomarino di Lastovo

    immersioni a Lastovo

Entrata al Parco Natuale: biglietti, regole di condotta, ancoraggio

La biglietteria del Parco Naturale di Lastovo si trova a Ubli ed è aperta nel periodo estivo. Il costo del biglietto va da 30 kune a persona (4 euro circa) a 4.000 kune per imbarcazione turistica (poco più di 500 euro).
I permessi di pesca nell'area del Parco possono essere acquistati per un giorno (100 kune, poco più di 13 euro), per 3 giorni (250 kune, 33 euro circa), per 7 giorni (450 kune, 60 euro circa), per 30 giorni (900 kune, 120 euro circa).
E' possibile spostarsi all'interno della parte marina del Parco Naturale Lastovo con imbarcazione del Parco: il costo per un'ora di visita è di 750 kune (circa 100 euro).
E' inoltre possibile la visita guidata del Parco accompagnati da una guida alle dipendenze del Parco stesso - il costo della guida è 50 kune per un'ora (circa 7 euro), 600 kune / ora per gruppi di 20 persone (circa 80 euro), 800 kune / ora da 21 a 30 persone (circa 107 euro).
Parco Naturale di Lastovo, codice di condotta:
Le norme che regolano il comportamento da tenere all'interno del Parco Naturale di Lastovo sono in vigore dal 2009 e riguardano la protezione e la salvaguardia del territorio del Parco, compresi i siti storici e sottomarini.
Pesca - la pesca tradizionale per i cittadini residenti all'interno dell'area del Parco è consentita secondo quanto previsto dai regolamenti Nazionali.
E' consentita la pesca sportiva con adeguata licenza acquistata presso la Direzione del Parco (o altro organismo autorizzato dalla Direzione del Parco). La pesca con fucile ad arpione è consentita in 5 località specifiche: Hrid Mrkjenta Bijela, Hrid Mrkjenta Crna, Kopište, Pod Kopiste e Bijelac. per ciascuna licenza è consentito catturare 5 kg di pesce al giorno. Sono invece proibite le seguenti attività:
- pesca sportiva e ricreativa senza adeguate licenze, arpioni e fucili, la pesca in apnea con bombole;
- non si possono cacciare e raccogliere conchiglie e altri organismi marini;
- è vietato raccogliere e distruggere la flora;
- è vietato raccogliere minerali e danneggiare caverne naturali e altre strutture geologiche;
- è vietato il campeggio al di fuori delle aree designate;
- è vietato accendere fuochi;
- è vietato sporcare e inquinare sia la terra che il mare (una bottiglia di plastica impiega 450 anni a decomporsi...), non si possono gettare mozziconi di sigaretta;
- è vietato distruggere, danneggiare o raccogliere qualsiasi tipo di oggetto da siti archeologici sia di terra che di mare, resti e reperti storici, fossili, parti di monumenti e sculture;
- non bisogna disturbare gli animali;
- sono vietati filmati e fotografie pubblicitarie che non abbiano ricevuto la preventiva approvazione della Direzione del Parco.
Ogni visitatore è tenuto ad avere il biglietto obbligatorio valido e i controllori che operino per il Parco hanno la facoltà di imporre sanzioni e penali per qualsiasi violazione del regolamento interno del Parco che è a disposizione di ciascun visitatore presso la direzione di Ubli.
Immersioni autonome all'interno dell'area del Parco Naturale di Lastovo sono consentite sono se organizzate e dirette da un centro immersioni autorizzato (a Lastovo ce ne sono due).

Regole in mare:
- E' vietato ancora la propria imbarcazione nelle praterie di Posidoni;
- Durante le immersioni bisogna prestare attenzione ai propri movimenti e all'equipaggiamento per non danneggiare o disturbare gli organismi marini. ale la regola che dice "dal mare prendi solo quello che porti".
Regole per ancorare in sicurezza: I 6 passi per ancorare in sicurezza e non danneggiare i fondali marini sono i seguenti:
Avvicinarsi il più possibile al punto di ancoraggio e preferire fondali di colore chiaro (sabbiosi). Evitare di gettare l'ancora sui fondali di Posidonia.
Gettare l'ancora quando la barca si ferma - accertarsi che l'ancora si adeguata alla grandezza dell'imbarcazione.
Abbassare la catena navigando leggermente all'indietro - la lunghezza della catena dell'ancora deve essere di almeno 3 volte più grande della profondità del mare nel punto di ancoraggio.
Alla partenza portare l'imbarcazione proprio sopra l'ancora e quindi riavvolgere la catena. Se l'ancora dovesse strappare pezzi di Caulerpa buttarli nella spazzatura e non in mare (è un infestante!).
E' importante sapere che ancorare su fondali di sabbia è sicuro e non danneggia il fondale stesso; su fondali rocciosi l'ancora danneggia i coralli e distrugge piante e animali che ci vivono.
Nelle praterie di piante acquatiche l'ancora non fa presa e danneggia le alghe stesse e i fondali.

Visitare Lastovo

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI