Croazia Info di Branko e Nicoletta
 Primosten e Zaton
relax cascate Krka

Dopo aver letto tutto e stampato tutti i consigli di questo sito partiamo per la Croazia armati solo di una cartina e senza nemmeno una prenotazione. E' il 20 agosto e la cosa ci preoccupa un po' ma siamo una coppia intraprendente e adattabile quindi siamo fiduciosi. Su consiglio di amici ci dirigiamo verso Primosten...

Davide e Mikela (agosto 2011)

... Dopo un viaggio tranquillo e con pochi bivii sbagliati (erano le 4 di notte ed era la prima volta che facevamo quella strada) usciamo a Sibenik. L'impressione iniziale è pessima, così decidiamo di dirigerci verso Primosten seguendo la costa. Finalmente il panorama comincia ad essere incantevole. Troviamo tantissima gente per la strada che ci offre appartamenti! Seduti per terra o sulle sdraio hanno in mano cartelli "apartmani" e appena accosti vengono verso di te. Tutti cortesi e gentili anche se rifiuti. Visioniamo 3 case e ne scegliamo una a Rogoznica: ci sembra un paesino fuori dal caos, davvero carino e vicino a Primosten. Si rivela la scelta giusta, prezzo 250 euro 7 giorni, casa praticamente sul mare con alcune spiaggette di ghiaia. Da li giriamo.
Abbiamo visitato Primosten, ottimo paesino è stato il nostro preferito in assoluto, ma la spiaggia dove andavamo era poco suggestiva; Trogir, suggestiva ma troppo caotica, anche se nella spiaggetta che abbiamo scelto li vicino vedevamo atterrare gli aerei. Cascate Krka - Parco Nazionale veramente splendido anche se le indicazioni per arrivarci (non eravamo in autostrada) erano chiare fino ad un certo punto poi... il nulla. Dolac piccolo paesino vicino Primosten, e qui le spiaggette erano davvero suggestive e spettacolari. Questi i posti che ci sono piaciuti di piu: non siamo riusciti, e di questo mi rammarico un po', a dare una seconda possibilità a Sibenik. Da li ci spostiamo per andare a trovare amici, una coppia ha una casa a Seline (uscita Maslenica) vicino a Zara. E' un piccolo paesino con mare e montagna (pendii di Velebit e il Parco nazionale di Paklenica) davvero suggestivo e particolare.

Primosten Primosten
Primosten Primosten

Ultima tappa la facciamo a Zaton, vicino Nin, dove alcuni amici alloggiano in un villaggio turistico. La zona non mi è piaciuta subito, niente dei paesaggi visti finora, nel villaggio sembrava di stare a Rimini: comodo e bello si ma nulla di più, però, cercando da dormire troviamo un appartamento subito fuori dal villaggio (anche qui 135 euro per 4 giorni) e un giorno percorrendo delle stradine li vicino poco battute ecco che ritornano quelle piccole spiaggette. Visitiamo Zara città davvero stupenda, avrei ascoltato per ore il suono dell'organo marino. Ritorno tranquillo questa volta senza sbagliare nemmeno un bivio. Voto a questa vacanza: 9.

Spiagge da Sibenik a Trogir: evitate le più "comode", cercate tra le insenture anche a costo di fare avanti e indietro: alcune non saranno pulitissime ma se non siete troppo precisini godrete di paesaggi incantevoli.
Cibo : se siete in appartamento andate al mercato di Trogir a far spesa. Assolutamente da comprare formaggio di Pag, prosciutto della dalmazia, fichi secchi. Alcuni tipi di salame (non so il nome), pane tipico (specie di focaccia rotonda), marmellate e frutta in quantità. A Primosten su una vietta poco centrale che arriva alla spiaggia c'è un panettiere poco frequentato che fa dei krapfen alla crema fantastici (hanno sapore di miele) e poi dei rotoli con pasta sfoglia e marmellata (o cioccolata o formaggio).
Ristoranti in zona: Primosten ristorante oliva sulla spiaggia un po' fuori dal caos, gentili, veloci e ottimo cibo. Dolac ristorante sul mare non visibile dalla strada, si arriva a piedi tramite la spiaggia (non ricordo il nome!), lo si trova perchè il paese è piccolo e parte tutto da quella spiaggetta. A Rogoznisca evitate quelli che vendono la pizza, anche il resto è orribile (provati 2).
Supermercati: Studenac - ok buoni prezzi; Plodine meglio di Konzum (spero si scriva così).
Appartamento: non è vero che non si trova se non prenoti, almeno dal 20 di agosto in poi (nostra esperienza) e in queste zone. La gente te li propone per strada, puoi seguirli e vederli e dire no senza problemi. Contrattate che il prezzo scende!! Non dimenticare mai qualcosa contro le zanzare anche quelle macchinette da attacare alle prese. Non abbiamo trovato nè scolapasta nè caffettiera. Assolutamente da avere: una torcia (strade buie) e scarpette per gli scogli (utilissime).

Sibenik Sibenik
Zara Zara

Spiagge da Seline a Zaton (Zara) : a Seline lunga spiaggia con le montagne alle spalle. A Zaton evitate il villaggio e cercate tra le stradine: alcuni pezzettini di costa sono davvero incantevoli. Se siete invece nel villaggio non fermatevi a ll'inizio, a meno che non vogliate il caos e la sabbia (scivolo di ferro in mezzo al mare) ma proseguite lungo tutta la spiaggia fino alla fine, li non c'è quasi nessuno, e c'è ghiaia ed erba, con un mare limpidissimo.
Ristoranti: provati tre e tutti con un servizio pessimo: lenti (un'ora di attesa) anche se il cibo è buono. Abbiamo voluto mangiare la pizza in riva al mare: la pizza non è pizza ma una focaccia con poco pomodore ed un formaggio che non è mozzarella, ci è piaciuta ma definirla pizza... no!
Supermercati: trovato solo Plodine... da mangiare a Seline formaggio all'olio spettacolare!
Appartamento: a Zaton devi entrare nelle case con su scritto "apartmani" cerchi il proprietario e contratti, anche qui senza aver prenotato.