Zara - Zadar

Dove si trova

Zona della Croazia: Centro
Regione: Dalmazia
da Trieste (km) : 290 CAP: 23000 - Prefisso telefonico: 023

Com'è Zara
75082 abitanti
classe turistica A
12 hotel - 1 campeggio
non è su un'isola

Zara città storica della Dalmazia settentrionale

La città di Zara dista 290Km da Trieste ed è porto di partenza di numerosi traghetti per le isole che la fronteggiano; la cittavecchia si trova nella parte nordovest che comprende, il porto e un'ampia baia mentre nella parte nord si trova la zona turistica. La città ha un mercato ortofrutticolo e una pescheria ben forniti e si trova al centro di una vasta area che raggruppa le principali attrazioni turistiche della Croazia: il Parco Nazionale dei laghi di Plitvice, il Parco di Paklenica, il parco delle cascate Krka, il parco Nazionale delle Kornati, il parco Naturale di Telascica...
La parte antica della città occupa la parte settentrionale di una penisola dalla forma rettangolare: il centro storico ospita alcuni dei monumenti principali di Zara, importanti chiese e luoghi turistici meta di tantissimi visitatori ogni anno.
La struttura dell'abitato di Zara è di epoca Romana: sull'antico insediamento liburnico si è formato il centro monumentale con la sua rete regolare di strade conservatesi fino a oggi. Nella sua parte più antica Zara è una bella città veneziana con monumenti Medievali, calli tagliate ad angolo retto tra cui la principale o Calle Larga che ai tempi dei Romani era il Cardo fino a Piazza Poljana Petra Zaranica dove si unisce alla strada Romana che portava a Solin a sud e a Senj a nord. Il Decumano della città è formato dalle calli Roma, Lepanto e Porta Marina e porta il nome di Ulica Simuna Kozicica. A ovest del Cardo si trova una calle che porta fino all'antica piazza delle erbe oggi chiamata Zeleni Trg e che un tempo era il confine ultimo della città: qui le contadine morlacche provenienti dalla campagna e dalle isole vicine con i loro costumi sgargianti vendevano i loro prodotti - frutta, verdura, fiori, pesce ed olio.

Foto di Zara

  • Zara Fosa

    Fosa

  • Organo Marino di Zara

    Organo Marino

  • cittavecchia di Zara

    passeggiata a Zara

  • Piazza 5 pozzi - Trg Pet Bunara

    Piazza 5 pozzi - Trg Pet Bunara

  • San Donato a Zara

    San Donato a Zara

Come arrivare a Zara

Zara è facilmente raggiungibile via terra, mare e aria: ha ottime infrastrutture che la collegano alle altre grandi città della Croazia come Zagabria, Rijeka - Fiume, Spalato e Dubrovnik. Con la nuova autostrada Zagabria - Spalato si raggiunge facilmente sia da Zagabria che da Rijeka in meno di 3 ore. Il porto dei traghetti e il nuovo porto turistico di Zara sono stati collocati nel nuovo e spazioso porto Gazenica che si trova a soli 3 km dal centro della città e qui ancorano le imbarcazioni turistiche e anche i traghetti locali che collegano zara a Preko (isola Ugljan), Zaglav (isola Dugi Otok), Lussinpiccolo (isola Lussino), Pola e Ancona in Italia, Fiume e Spalato, ma anche Dubrovnik (3 volte a settimana).
Aereo - l'aeroporto di Zara è piccolo, ma moderno e si trova a soli 9 km dal centro. Collega Zara alle maggiori città della Croazia e ad alcune delle capitali Europee, mentre altre destinazioni sono accessibili con cambio a Zagabria.
L'aeroporto di Zara si trova a Zemunic Donji, vicino all'autostrada Zagabria - Spalato.
Autobus - una linea di autobus internazionale collega Zara all'Austria, all'Italia, all'Ungheria, alla Francia, alla Germania e alla Bosnia ed Erzegovina.
Dopo l'arrivo a Zara è possibile utilizzare per i propri spostamenti taxi locali - che si trovano vicino alla fermata degli autobus nel porto di Zara - linee locali di traghetti che permettono di raggiungere le vicine isole dell'Arcipelago Zaratino, oppure autobus di linea.

Informazioni sulla città

Tra le principali attrattive della città di Zara ci sono certamente chiese antiche e monumenti, ma anche strutture recenti che sono diventate rapidamente il simbolo della città, come l'Organo Marino e il Saluto al Sole, ma anche le piazze principali della città, il Forum, il porto e il Mercato:
Organo Marino - si trova nella parte finale della Riva occidentale di Zara ed è visibile dal mare per la sua forma a scalinata che scende in mare.
Gli scalini si estendono per circa 70 m sul lungomare e sul gradino più basso, al di sotto del livello del mare ci sono 35 canne d'organo di lunghezza e diametro differente - sulle canne ci sono "labiums" o fischietti che suonano e nella parte superiore ci i fori dai quali escono i suoni creati dall'aria spinta dal mare. L'organo è costruito su progetto dell'architetto Nikola Basic con l'assistenza di diversi esperti - Professor Vladimir Androc esperto di idraulica, Goran Jezina costruttore delle canne, Heferer laboratorio specializzato nella costruzione di organi ha curato la costruzione di 35 labium per ogni canna d'organo, accordati dal Ivica Stamac di Zagabria.
Saluto al sole - sulla strada Istarska Obala, alla fine della penisola di Zara e vicino all'Organo Marino, si trova il Saluto al Sole opera dell'architetto Nikola Basic, formato da 300 specchi multistrato posizionati a livello della strada a formare un cerchio di 22 m di diametro e al di sotto della superficie di vetro ci sono dei pannelli fotovoltaici. Al tramonto le luci installate nella struttura si accendono e, seguendo uno schema prefissato, producono dei giochi di luce che seguono il ritmo delle onde e della musica dell'Organo Marino. Ma il Saluto al Sole non è solo un'opera d'arte affascinante: si tratta di un vero impianto solare che produce 46500 kWh all'anno e che alimenta l'illuminazione del lungomare di Zara! Lungo l'anello esterno del Saluto al Sole sono stati incisi i nomi dei Santi ai quali sono stati dedicate le chiese del passato e del presente di Zara: ci sono Sant'Anastasia, San Donato, San Simeone, San Grisogono e Zoili, San Geronimo, San Luca, San Platone e Sant'Elia e vicino al loro nome è indicato il giorno a loro dedicato, insieme ai dati relativi ad altezza del sole e durata della luce sul lungomare durante quel giorno secondo il calendario di San Grisogono risalente al 1292/93 (uno dei primi documenti del genere riportante dati astronomici in numeri arabi).
Narodni Trg o Piazza del Popolo - è il cuore della vita pubblica di Zara fin dal Rinascimento e si trova nel punto in cui sorgeva la "platea magna" o piazza grande Medievale. Nella Piazza si trovavano anche la Loggia cittadina e la Chiesa di San Pietro, distrutte dalle autorità durante il dominio Veneziano nel XV secolo. Nel XVI secolo la Loggia venne ricostruita insieme all'edificio della Guardia Cittadina con la torre dell'orologio: la Guardia che si trova sul lato nord della piazza è opera dell'architetto Veneziano Michele Sanmicheli ed è in stile tardo Rinascimentale. La torre dell'oroglogio venne costruita all'inizio del XIX secolo con una barriera di pietra dove si aprono i fori per i cannoni; un tempo l'edificio ospitava una sezione del Museo Etnografico Nazionale. Accanto alla Guardia si trova la chiesa pre romanica di san Lorenzo con atrio costruita nell'XI secolo (visitabile dal retro del Cafè Sveti Lovre).
Nella parte sud di Piazza del Popolo si trova la Loggia risalente al XIII secolo e ricostruita nel 1565: un tempo era il tribunale, la camera di consiglio e la biblioteca della città. Danneggiata durante la Seconda Guerra Mondiale venne restaurata e oggi serve come spazio per mostre e ospita eventi come la Triennale sugli uomini e il mare e la Triennale di Arte Contemporanea Croata "Sala Blu".
Il Municipio cittadino sorge al posto del Barocco Palazzo Pedrini, mentre sul lato est della piazza si trova Palazzo Ghirardini in stile Romanico.
Piazza Pet Bunara (5 pozzi) - si trova tra le Mura Medievali della città e il Bastione Grimani, dove si trova anche il più antico parco di Zara: la piazza ospita 5 pozzi allineati uno dietro l'altro costruiti nel XVI secolo quando i Veneziani aiutarono la città contro un assedio Turco costruendo una grande cisterna per l'acqua con 5 pozzi ornamentali.
La Torre del Capitano di forma pentagonale che si appoggia alle mura cittadine è l'unica superstite di un sistema di 10 torri poste ai margini delle mura: deve il suo nome alla vicina residenza del Capitano della città e venne costruita dai Veneziani per rafforzare le difese contro gli attacchi Turchi. Oggi ospita una mostra e un belvedere con vista sulla città. I pozzi non vengono più usati, ma la piazza è diventata un luogo popolare dove si tengono concerti e vengono organizzati eventi, oltre che uno degli angoli più romantici di Zara...
Parco Regina Jelena Madije - il parco prende il nome della Regina Jelena Madije, e si trova in cima al bastione Grimaldi: è il più antico parco della città, creato dal comandante Austriaco Barone Franz Ludwig von Welden nel 1829.
Mostra sugli ori e gli argenti di Zara - è una mostra permanente di Arte Religiosa all'interno del Monastero della chiesa di Santa Maria. Creata nel 1951 dallo scrittore Croato Miroslav Krleza, nel 1976 divenne una mostra permanente e uno dei punti cardinali della cultura in Croazia. La mostra ha una superficie di 1200 mq suddivisi in 8 sale compresa la ricostruzione degli interni dell'antica chiesa di Sv. Nediljica dell'XI. Sono compresi manoscritti, sculture, stoffe, tappeti e bassorilievi che testimoniano il ricco passato di Zara dall'ottavo al diciottesimo secolo.
Maraschino - il prodotto più illustre della Maraska doo è il Maraschino, un liquore nobile prodotto a Zara secondo una ricetta originale dell'inizio del XVI secolo: i farmacisti del Monastero Domenicano di Zara crearono la ricetta originale chiamando il liquore ottenuto "rosolj" che veniva venduto come pozione curativa. Nel 1768 lo scienziato Francesco Drioli arrivò a Zara dall'Istria e fondò una compagnia per la produzione di liquore, modificò e perfezionò la ricetta fino ad arrivare al Maraschino, distillato aromatico e itrodusse nella produzione dei macchinari e nel 1803 la fabbrica di Drioli ottenne l'eslusiva nella produzione del Maraschino e venne insignita di una speciale cotta d'armi con l'aquila imperiale divenendo il fornitore ufficiale delle corti Europee. Inizialmente il Maraschino veniva venduto in bottiglie dalla forma particolare, con collo corto, prodotte a Murano e più tardi a Zara: sono le stesse bottiglie che vengono usate come modello per quelle che vengono usate oggi...
Fosa - Seguendo una strada che dall'antica Armeria o Palazzo del Gran Capitano si arriva al piccolo pittoresco porto chiamato Fosa, vicino alla Porta di Terra. La Porta di Terra venne eretta in stile rinascimentale nel 1543, secondo disegno dell'architetto Veneziano Michele Sanmicheli a forma di arco trionfale con tre ingressi - si trattava dell'ingresso principale alla città e un ponte di legno conduceva dalla Porta di Terra alla Porta Imperiale che oggi fa parte di un ristorante di pese nel porto. Sull'arco di mezzo della Porta di Terra si trova la scultura di San Grisogono a cavallo, stemma della città di Zara, e il leone di San Marco (stemma della città di Venezia). Sul lato opposto della Porta di Terra si trova la Cittadella del XVI secolo che difendeva la città dagli attacchi provenienti da terra e proseguendo dal porto si percorre una strada pavimentata che segue le mura cittadine e finisce in Via Kralja Petra Kresimira IV, una passeggiata lunga 1 km che percorre la parte occidentale della penisola.
Kalelarga - conosciuta anche come Calle Larga è la strada principale della città di Zara che attraversa in direzione ovest-est da Piazza del Popolo al Forum, seguendo l'antico tracciato del Decumano Massimo Romano. Durante la Seconda Guerra Mondiale la maggior parte degli edifici su Kalelarga vennero distrutti o gravemente danneggiati e vennero successivamente ricostruiti in stile moderno...
Arsenale - costruito nel diciottesimo secolo a servizio della flotta che doveva proteggere le rotte dei traffici della Repubblica di Venezia oggi l'Arsenale è il centro della cultura e dell'intrattenimento della città di Zara...
Museo archeologico di Zara - fondato nel 1832 si occupa dell'area di Zara con le isole di Pag e Rab ed espone oltre 100 mila oggetti provenienti da diversi periodi (dal Paleolitico alla fine dell'XI secolo). Il Museo Archeologico nei mesi estivi rimane aperto dino alle 21/22...
Mercato - Ogni città Dalmata ha un mercato e quello di Zara è uno dei più grandi: occupa la stessa area fin dal Medioevo. Si vendono prodotti agricoli, frutta e verdura, ma anche olio di oliva, grappe fatte in casa e formaggio artigianale. Il Mercato della carne coperto si trova da un lato della piazza, mentre il mercato del pesce occupa il lato opposto, dentro le mura cittadine (si possono comprare sardine fresche per meno di 10 kune al kilo). Una parte del mercato risevata alle cianfrusaglie, ai casalinghi e ad articoli di abbigliamento economici (utilissimo per chi cerchi un paio di infradito d'emergenza o uno snorkel economico...)
Museo dei vetri antichi di Zara - si trova all'interno di Palazzo Cosmacendi costruito nel diciannovesimo secolo con vista sul porto di Jazine e ospita una favolosa collezione di oggetti in vetro di epoca Romana, cornucopie, calici, brocche e fiale provenienti da siti archeologici in tutta la Dalmazia. Lo stesso Palazzo Cosmacendi è stato ristrutturato e mantiene la sua facciata originaria, mentre è stato aggiunto un edificio in stile moderno con Parco e si trova vicino alle mura e alla principale entrata in città (il Bastione Moro del XVI secolo).

Vacanze a Zara

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata nel centro storico

La Riva Nuova venne costruita nella metà dell'800 quando vennero abbattute le mura che fronteggiavano il mare. Zara erainfatti una città fortificata con mura e torri e tre porte verso la terraferma e una verso il mare. Oggi delle mura e degli edifici cittadini rimangono poche tracce - si conservano i resti di due archi che vengono usati come porte e un breve tratto di mura presso la Torre del Bovo. La zona del Foro Romano si trovava tra il Duomo e ulica Zadarskog mira 1358, nella parte occidentale della città: qui sorgevano una grande basilica e un tempio e oggi rimangono il selciato formato da quadri di pietra bianca, resti di colonne e capitelli e la colonna infame usata come gogna dai Veneziani e dagli Austriaci. E' una colonna alta 14 m posta sopra un podio con gradini e una lapide.
L'ingresso principale al centro storico avviene attraverso la Porta di Terraferma (Kopnena Vrata) con un gran leone e una scultura di San Grisogono a cavallo costruita nel 1543 ad opera dell'architetto Veronese Michele Sanmicheli: Sanmicheli costruì anche una fortezza esterna di cui oggi rimane solo il bastione Grimani trasformato nel Parco un tempo dedicato alla Regina Margherita e oggi a Vladimir Nazor.
Nel XVI secolo Zara venne fortificta contro le incurzioni Turche con dei bastioni - i bastioni Moro, San Rocco, San Demetrio, Castello, San Giorgio, San Francesco, Cittadella e San Nicolò: buona parte delle mura veneziane meridionali e occidentali sono scomparse e rimangono solo le parti lungo il porto e la terraferma e le fondamenta lungo tutto il perimetro della città.
La banchina del porto interno si congiunge a nord con la Riva Istarska Obala e con la Riva Nuova dove un tempo sorgeva un castello (XII secolo) con fossato che nel XVI secolo venne trasformato in cisterna le cui acque venivano utilizzate tramite 5 pozzi visibili nella Piazza Trg Pet Bunara (ossia tre pozzi) di fronte alla chiesa della Madonna della Salute (1582). DI fronte alla Chiesa si trova il Teatro Nuovo e a est della piazza si trova il Grande Arsenale dove si costruivano e riparavano navi (XVIII). Proseguendo con la Riva Vecchia in direzione nord si arriva a un piccolo parco e salendo la scalinata si raggiunge il Piccolo Arsenale in pietra calcarea. Se si procede dalla chiesa della Madonna della Salute lungo calle Peravia si arriva alla piazza Sv.Frane dove si trovano la chiesa di San Francesco con convento. Da qui proseguendo per calle Zanottjia Ulica si arriva alla chiesa di Sant'Elia (XIII secolo) costruita sui resti del campidoglio e di un tempio Romano dove si conservano icone tardo Bizantine. Sul lato settentrionale del Foro si trovano la chiesa della SS.Trinità o San Donato, il Battistero, la Cattedrale di Sant'Anastasia e la chiesa di Santa Barbara.
Accanto alla Chiesa di Sant'Anastasia si trova il palazzo Vescovile e accanto alla chiesa sorge il Seminario, mentre sul lato sud del Foro si trovano la Chiesa di Santa Maria delle Monache (X secolo) con i convento delle monache Benedettine dove in estate vengono organizzati concerti.

Foto di Zara e dintorni

  • Isole Kornati

    Isole Kornati

  • Lago Vrana

    Lago Vrana

  • Paklenica

    Paklenica

  • Skradinski Buk

    Skradinski Buk

  • Plitvice

    Plitvice

Da vedere nei dintorni di Zara

La Riviera di Zara è un ottimo punto di partenza per esplorare alcune delle principali attrazioni della Croazia: Zara è infatti vicina a 5 Parchi Nazionali (isole Kornati, Paklenica, cascate Krka, laghi di Plitvice, Nord del Velebit) e 3 Parchi Naturali (Telascica sull'isola Dugi Otok, lago Vrana, Velebit), fanno parte del suo territorio bellissime isole (Kornati a parte, ci sono le isole Ist, Mali Iz, Veli Iz, Molat, Olib, Premuda, Rava, Dugi Otok e Ugljan) tra cui anche l'isola Rab e città storiche come la piccola Nin con le sue bellissime spiagge di sabbia.
Il Parco Nazionale delle isole Kornati si trova nella parte centrale della Croazia nel punto in cui si incontrano le isole dell'arcipelago di Sibenik e di Zara: il Parco creato nel 1980 occupa un'area di 220 kmq e comprende 89 isole, isolette e scogli con un'estensione costiera di 238 km, ma solo l'1% dell'area totale del parco di trova sulla terraferma - infatti buona parte del Parco è formata dall'ecosistema marino...
(continua alla pagina Kornati)
Il più grande tra i laghi naturali della Croazia, si trova vicino a Zara: è il lago Vrana una riserva ornitologica protetta separata dal mare da una stretta striscia di terra. Il Lago Vrana è amatissimo dai pescatori e dagli amanti di canoa e birdwatching ed è uno degli ambienti preferiti di moltissimi uccelli acquatici. I confini del Parco vanno da Pirovac a Pakostane e il Parco copre una superficie di 57 kmq (di cui 30 kmq occupati dal lago stesso)...
(continua alla pagina Vrana)
Il Parco Nazionale Paklenica si trova sulle pendici meridionali del massiccio del Velebit e comprende i canyon di Mala e velika Paklenica paralleli tra loro non lontani da alcune delle più belle spiagge della Croazia. Qui dense foreste di pini neri e faggi, abbeveratoi naturali per selvaggina e bestiame e sorgenti danno il vita a uno dei paesaggi naturali più caratteristici dell'entroterra della Croazia. Sentieri rocciosi conducono dall'entrata del Parco alle grotte e alle pareti rocciose verticali frequentate dagli amanti dell'arrampicata e del free climbing, ai rifugi e alle riserve naturali sparsi sul territorio del Parco...
(continua alla pagina Paklenica)
Il Parco Nazionale dei laghi di Plitvice è il più bello e popolare tra i parchi della Croazia e fa parte del patrimonio dell'umanità protetto dall'UNESCO. Si tratta di un bellissimo parco forestale tra le montagne Mala Kapela e Pljesivica che comprende un sistema di 16 laghi collegati tra loro da cascate e salti, la Riserva Naturale di Corkova dove vivono 120 specie di uccelli, e una serie di caverne il tutto dominato dal clima montano. Il Parco è attraversato da sentieri e passerelle di legno a pelo d'acqua ed è visitabile anche in canoa, con permesso speciale...
(continua alla pagina Plitvice)
Il Parco Nazionale delle cascate Krka si trova vicino alla città di Knin, lungo il corso del fiume Krka che scorre attraverso profondi canyon fino al mare. L'area è eccezionalmente ricca di piante, animali e più di 200 specie di uccelli, ma ci sono anche opere dell'uomo come i mulini ad acqua, resti di fortificazioni costruite per resistere alle incursioni dei turchi e poi le bellissime cascate di Skradinski Buk alla bocca del fiume Cikola. L'estuario del fiume Krka è il lago Pruklja, lungo 23,5 km, ricco di pesci di mare e nel mezzo del lago Visovac, tra Roski Slap e Skradinski Buk, c'è una piccola isola che ospita il monastero Francescano conosciuto come Monastero Krka o Arhandelovac. I laghi e il fiume pacifico sono ideali per gli amanti della canoa e del kayak per i quali è necessario ottenere un permesso speciale...
(continua alla pagina Krka)
Velebit - è un massiccio montuoso che comprende due Pachi - il Parco Nazionale del Velebit Settentrionale e il Parco Naturale del Velebit - ed è iscritto sulla lista delle Riserve Naturali dell'UNESCO. E' anche meta di numerosi amanti della montagna, scalatori, amanti della mountain bike e delle eco-avventure...
(continua alla pagina Velebit)

Zara - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • ...sono stato in vacanza a Zara, una città meravigliosa con grandi influenze della cultura Italiana: si tratta di una città costiera che, come tutte le città costiere ha un bel porto, una passeggiata lungomare fantastica...

    Zara motivo Alessandro | Diario vacanza Zara 2015
  • Martedì sera dopo una rilassante giornata di mare, andiamo a visitare Zara, città portuale, ma con un piccolo centro storico che brulica di vita e negozi, molti mercatini e piazzette, e per mangiare, nonostante ci troviamo in una città molto importante...

    Zara Organo Marino Andrea e Marzia | Vacanza a Zara Seline Plitvice
  • Zara non è solo un greande porto turistico con traghetti nazionali e internazionali che partono a tutte le ore, auto di turisti che vanno e che vengono e un brulicare costante di persone, di studenti (Zara è città Universitaria)...

    traghetti all'approdo a Zara consiglio di Branko e Nicoletta

Da fare a Zara

Nell'area di Zara sono possibili diverse attività interessanti, tra cui rafting sui fiumi Zrmanja e Krupa, trekking e camminata, arrampicata e speleologia, ma anche birdwatching, kayak e canoa, free climbing e canyoning.
Rafting - Nell'entroterra di Zara scorrono due fiumi interessanti: il fiume Zrmanje e il Krupa. Il periodo ideale per praticare il rafting è a fine aprile - inizio maggio quando i fiumi sono ricchi d'acqua e la stagione è bella e tiepida: in marzo il fiume Zrmanja è pieno d'acqua e offre un'esperienza adrenalinica, soprattutto dopo la pioggia, quando ci sono grandi onde e nascono numerose rapide.
Trekking - ci sono moltissimi sentieri e percorsi adatti al trekking, tutti segnalati ed è possibile ottenere una mappa del Parco Nazionale Paklenica, delle isole Dugi Otok, Ugljan, Pasman e Pag e partire alla scoperta della bellissima regione di Zara e della sua Riviera. Soltanto nell'area del Parco Nazionale Paklenica ci sono 150 km di sentieri e strade: la più frequentata è quella che dall'entrata del Parco prosegue lungo il canyon della Velika Paklenica fino al rifugio Montano Paklenica a circa due ore di cammino. Dal Rifugio si può proseguire verso Buljimi, Vaganski Vrh e Sveto Brdo in tre ore circa. I sentieri conducono anche verso le sorgenti di Vela Paklenica e fino a Mala Paklenica: si tratta di 5/6 ore di camminata, circa, alla scoperta della bellissima natura selvaggi, ricca di flora e di rilievi della montagna Croata con vista spettacolare sul mare e sulle isole dell'Arcipelago di Zara e sulle Kornati.
Sull'isola Pasman si cammina tra casette di pietra e olivi, avvolti dal profumo dei cespugli di rosmarino, e si possono scegliere diversi percorsi adatti alla mountain bike.
Sull'isola Ugljan la costa frastagliata nasconde sentieri adatti a camminatori attivi, immersi nell'ombra dei pini, ma ci sono anche passeggiate più accessibili, lungomare per scoprire la bellezza della costa, ma anche stradine che portano verso l'interno dell'isola e verso la montagna fino alla fortezza Veneziana di San Michele (265 m sul livello del mare) con vista su Zara e sul mare.
Le regole di comportamento da tenere sono sempre le stesse: non danneggiare i muri a secco, non lasciare rifiuti a segno del proprio passaggio, non disturbare gli animali: i cancelli di legno che chiudono i sentieri tra i muri a secco devono sempre essere richiusi dopo averli passati, bisogna seguire i segnali e non utilizzare sentieri poco accessibili o non adeguatamente indicati.
Kayak in mare - Per chi vuole un'esperienza unica l'esplorazione in kayak delle coste e delle isole dell'arcipelago Zaratino è imperdibile! In kayak è possibile raggiungere spiagge e baie dove praticare snorkeling difficili da raggiungere via terra e se si è fortunati si possono vedere anche i delfini.
Camminata, Free Climbing e Canyoning - la Regione di Zara offre moltissime opportunità per gli amanti di sport come arrampicata, camminata e canyoning: Anika Kuk è una località conosciuta tra alpinisti e amanti della montagna così come le pendici del Velebit e la grotta Manita Pec. Ci sono pareti adatte al free climbing, e numerosi canyon dove praticare canyoning, scalando cascate e provando le proprie capacità contro la natura più lussureggiante e selvaggia a poca distanza dalla civiltà.
Skydiving - è la nuova possibilità che viene offerta a Zara, il lancio con il paracadute in tandem con un istruttore sperto con vista spettacolare sul mare, le isole dell'Arcipelago Zaratino, il monte Velebit e il Parco Nazionale di Paklenica con atterraggio sulla spiaggia...
Diving, immersioni - Zara, le sue coste, le sue isole e il suo mare sono senza dubbio una delle Regioni più belle della Croazia e il mondo sottomarino non è da meno: ci sono muri verticali che si immergono nelle profondità marine, scogli, grotte, giardini sommersi dove nuotano pesci di ogni tipo, dove si rifugiano e si riproducono conchiglie, molluschi, spugne e coralli...
La regione di Zara va dall'isola di Pag fino a Premuda, Ist, Molat, Silba, Dugi Otok, Ugljan e Pasman ed è legata alle isole Kornati formando una delle destinazioni di maggior interesse per chi pratichi le immersioni: il mare della parte esterna delle isole dell'Arcipelago Zaratino è profonda anche più di 50 m ed è rivolta verso il mare aperto e immergendosi sotto le scogliere di Dugi Otok e dell'isola Kornat si possono raggiungere gli 80 m di profondità, incontrando murene, piccoli squali e pesci gatto, foreste di gorgonie e altri spettacoli naturali unici.
E' anche possibile immergersi sui siti dove sono affondate navi da guerra e mercantili, come la nave Szent Istvan a poche miglia di Premuda o le nave Audace, Euterpe e Aldenham...
La maggior parte delle aree per immersioni possono essere visitate con guide esperte e autorizzate.
Skraping - Lo Skrapin è una combinazione di orientamento in natura, arrampicata, salto, corsa e camminata su scogli e tra la vegetazione. Il termine Skraping viene dalla parola Dalmata che indica gli scogli e si traduce con "pietre taglienti". La prima gara di Skraping è stata organizzata sull'isola Pasman nel 2006 e negli anni ha raccolto sempre maggiori adesioni attirando atleti da tutta Europa: lo Skraping è una disciplina impegnativa che richiede grande allenamento e cautela poiché si corre spesso sulle scogliere, si salta, ci s arrampica e si superano crepacci, rocce taglienti e pareti verticali alla ricerca di sentieri a volte nascosti e seguendo percorsi che possono rivelarsi difficili. La competizione è formata da tre gare: Ultra su un percorso di 40 km, Light su un tracciato di 18 km e Stroll che prevede diversi chilometri di camminata o corsa all'aria aperta ed è adatta a tutti i livelli di preparazione, anche ai meno esperti.
Bungee Jumping - Viene organizzato presso il Ponte di Maslenica che conduce all'isola Pag: ci si lancia da un'altezza di 56 m!
Birdwatching - In Croazia ci sono oltre 387 specie di uccelli, alcuni anche molto rari e in pericolo di estinzione e l'area in cui è possibile vederli si estende dal Parco Naturale Velebit al Parco Naturale del lago Vrana al Parco di Paklenica alle riserve ornitologiche Velo e Kolansko Blato sull'isola di Pag, al territorio del fiume Zrmanja...
Speleologia - Nell'area di Paklenica ci sono oltre 53 pozzi e 37 caverne che sono stati esplorate e documentate: uk oizzi ouù profondo è Ponor a Bunjevac che ha una profondità di 534 m, ed è uno dei più profondi in Croazia. La grotta Modric che si trova civino al Parco Nazionale di Paklenica è stata aperta ai visitatori nel 2004 anche se non è la tipica grotta attrezzata per ricevere turisti, infatti non ci sono scale, tracciati segnati o luci elettriche ed è necessario indossare elmetti con luci e qualche forma di protezione per essere accompagnati da una guida nelle stanze e nei corridoi della grotta lunga 840 m e decorata con stalattiti e stalagmiti: la temperatura all'interno della grotta si mantiene intorno ai 13°, bisogna quindi coprirsi bene, ed è vietato raccogliere materiale o danneggiare le strutture esistenti...
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Spiagge di Zara

La regione di Zara è famosa per il suo mare cristallino, la moltitudine di piccole isole e le bellissime spiagge naturali: è il luogo ideale per rilassarsi e ritemprarsi stendendosi al sole su spiagge di sabbia, di ciottoli e rocciose...
Spiaggia Borik - si trova a 4 km dal centro storico ed è facilmente raggiungibile anche con autobus della linea urbana (8 e 5). Fa parte del complesso alberghiero Falkensteiner Resort Borik, ed è una spiaggia ideale per famiglie con bambini con mare poco profondo e fondale sabbioso. Una parte della spiaggia Borik è sabbiosa, l'altra di ciottoli e la spiaggia si trova in un'area prettamente turistica, riadattata e attrezzata con parco giochi per bambini, piscine e campi sportivi di diverso tipo. Ci sono bar e ristoranti e anche chioschi che vendono bibite fresche e snack, docce e cabine per il cambio.
Spiaggia Diklo - si trova a ovest di Borik ed è uno de i quartieri di Zara che ospita alcune delle più belle case e appartamenti in affitto. Ci sono bar e ristoranti, una bella passeggiata lungomare e spiagge di ciottoli misti a sabbia con terrazze.
Spiaggia Kozino – l'area di Kozino è famosa per sue raffinate ville. Qui le spiagge sono per lo più terrazzate con grandi aree verdi e parco giochi per bambini, ma ci sono piccole baie di ciottoli e ciottolini e i fondali sono sabbiosi.
Spiaggia Kolovare - è la spiaggia cittadina e si trova vicino all'hotel Kolovare, a est della cittavecchia di Zara. La spiaggia è di ciottoli misti a sabbia con parti terrazzate e proprio sopra la spiaggia si trova un'area verde dove rifugiarsi nelle ore più calde della giornata. Ci sono docce e cabine per il cambio e vicino alla spiaggia ci sono negozi, bar e ristoranti. Proprio sulla spiaggia c'è un famosa beach-bar e camminando verso il promontorio si incontrano angoli dove fare il bagno in tranquillità.
Utilizzando l'auto (o il taxi) è possibile spostarsi fuori Zara e verso le spiagge con pineta di Petrcane, le baie sabbiose di Zaton, Nin e Privlaka, oppure scegliere una delle vicine isole dell'Arcipelago Zaratino: tutte hanno le loro spiagge caratteristiche che vanno dalla sabbia alla roccia agli scogli e il mare è cristallino, ideale per l'esplorazione con maschera e pinne!
(continua alla pagina Zara Riviera Spiagge)
  • Zara Lungomare e Organo Marino

    Zara lungomare e organo marino

  • Kolovare

    Kolovare

  • Zara lungomare

    lungomare a Kolovare

  • lungomare in città

    lungomare in città

  • Bibinje

    Bibinje

Eventi da non perdere

Serate Musicali di San Donato - create nel 1961 dal direttore e composiore Pavle Despaljle Serat eMusicali di San Donato sono il punto focale dell'intrattenimento estivo della città di Zara. Durante i mesi di luglio e agosto nella cornice unica della Chiesa di San DOnato si organizzano concerti di musica classica e lirica da non perdere!
Film Festival - Avvantura Film festival Zadar è uan manifestazione culturale che si svolge in agosto nella città di Zara con la proiezione di numerosi film e prime visioni che ogni anno richiamano numerosissimi visitatori ed estimatori. Negli ultimi anni inoltre la città è diventata il set di numerose serie televisive e dal 2014 è diventata sede di un ufficio cinematografico che cura l'organizzazione del Film Festival e di altre iniziative in collaborazione con diversi organismi Croati ed europei: solo nell'anno 2015 il Film Festival ha presentato un programma con più di 100 titoli, opere prime e grandi classici, laboratori creativi e seminati.

Le gite da fare

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI