Sibenik

Dove si trova

Zona della Croazia: Centro
Regione: Dalmazia
da Trieste (km) : 340 CAP: 22000 - Prefisso telefonico: 022

Com'è Sibenik
46372 abitanti
classe turistica A
6 hotel - 5 campeggi
non è su un'isola

Sibenik città d'arte tra il fiume Krka e le isole Kornati

Sibenik si trova sulla costa della Dalmazia centrale, affacciata sulla valle dove il fiume Krka si congiunge con il mare ed è centro amministrativo, politico ed economico della Contea di Sibenik e Knin, tra Zara e la Riviera di Spalato. La bella città di Sibenik si trova a 340 Km da Trieste (6 ore d'auto) e 250 km da Ancona (10 ore in nave) e non è una meta turistica molto frequentata ad esclusione della parte vecchia che conserva strade e piazze risalenti al XV e XVI sec (zona pedonale). La città sorge sulle colline e i complessi turistici maggiori hanno trovato posto sulla costa, a ridosso del mare. E' un buon punto di partenza per escursioni verso il Parco Nazionale della Kornati e le Cascate Krka (20 km). La parte vecchia della città è assolutamente da vedere e in tre ore circa si riesce a farsi una buona prima impressione, qualche foto, e una sosta in pasticceria!
La Regione si Sibenik comprende 100 km di costa, 45 km di entroterra che raggiunge i piedi dei monti Dinari, 242 isole, isolette e scogli situati nella parte nord occidentale del mare davanti alla città: solo 6 di queste isole sono popolate durante tutto l'anno, altre ospitano casette estive che vengono affittate ai turisti e il gruppo più numeroso di isole fa parte dell'arcipelago delle Kornati. Il porto di Sibienik è protetto dallo stretto e tortuoso canale di Sibenik che lo separa dal mare aperto e la città è ottimamente collegata al resto del paese da una serie di strade regionali, ma anche dalla recente autostrada, dalla ferrovia e dal vicino aeroporto di Spalato che si trova a soli 50 km, oltre che dall'aeroporto di Zara distante 70 km.
Il clima di Sibenik è Mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni miti.
La Città di Sibenik si estende a forma di anfiteatro intorno al porto e sulle colline affacciate sul mare ai piedi del monte Trtar o Tartaro, sul lato orientale del Golfo del fiume Krka: il golfo comunica con il mare attraverso uno stretto canale lungo 2.5 km. La città è formata da una parte più antica sopra la quale si trovano le fortificazioni ad ovest con stradine strette e labirintiche chiamate calli o rue intersecate con ripide scalinate e passaggia a volte, mentre a nord e a sud est si trova la parte più recente. La strada statale attraversa la città passando sopra il centro storico.

Foto di Sibenik

  • Cattedrale di San Giacomo e canale di Sant'Antonio

    la cattedrale e il mare

  • Cattedrale di San Giacomo

    Cattedrale di San Giacomo

  • La Loggia

    la Loggia

  • Palazzo del Rettore

    Palazzo del Rettore

  • Sibenik navigare davanti al porto

    il porto di Sibenik

Come arrivare a Sibenik

Sibenik è raggiungibile in auto percorrendo la Litoranea Adriatica e superando con un ponte spettacolare la parte bassa del corso del fiume Krka. Il Ponte costruito nel 1966 sopra il canyon del fiume Krka è lungo 396 m e nella sua parte terminale sono stati costruiti due piazzali da cui ammirare la città e il corso basso del fiume.
Aereo - gli aeroporti più vicini a Sibenik sono quello si Spalato (54 km) e quello di Zara (67 km). La distanza tra questi due aeroporti e Sibenik è abbastanza simile, quindi la scelta su quale dei due aeroporti preferire è condizionata solo dal numero di voli vero uno o l'altro.
Dall'aeroporto di Spalato è possibile prendere l'autobus che porta alla stazione centrale degli autobus e da qui proseguire verso Sibenik - il viaggio dura circa 1 ora e 40 minuti.
Dall'aeroporto di Zara un autobus porta fino alla stazione centrale in città e da qui è possibile prendere l'autobus di linea fino a Sibenik - il viaggio dura circa 2 ore. Treno - è possibile raggiungere Sibenik anche in treno approfittando della stazione collegata attraverso Zagabria (circa 6 ore e 20) alle principali città Europee, oppure da Spalato (2 ore e mezza).
Bus - Sibenik ha anche una stazione degli autobus dove arrivano corse nazionali e internazionali, è collegato a tutte le principali città della Croazia e a molte città Europee.

Informazioni sulla città

Sibenik è una città d'arte e un centro culturale importante con scuole, musei e associazioni culturali e il suo porto è frequentato da navi provenienti da tutto il mondo: linee di navigazioni e tragheti la collegano alle isole e ad alcuni dei maggiori porti dell'Adritico e la sua popolazione si occupa di industria, marineria, turismo, agricoltura, orticoltura e frutticoltura.
Conosciuta come la città delle pietre Sibenik è una città attraente dominata dalle sue fortezze e dalla splendida Cattedrale di San Giacomo: alla foce del fiume Krka - il Canale di Sant'Antonio o Svetog Ante Kanal - si trova il forte costruito dai Veneziani tra il 1540 e il 1547. Opera di Gian Girolamo Sanmicheli ha una pianta triangolare ed è costruito in pietra calcarea bianca.
In cima alla collina che sovrasta la città si trova Tvrdava Sv.Ana o Castello di sant'Anna, la più antica delle fortificazioni poste a guardia della città. Costruita con funzione amministrativa e religiosa all'inizio del I secolo sui resti di un antico castelliere illirico ebbe il nome di San Michele - protettore di Sibeinik - fino al 1221 quando venne distrutta e venne instaurato il Municipio di Sibenik. Ricostruita nel XIV secolo venne dotata di raffinati elementi decorativi era al vertice delle antica Mura Veneziane che salivano dal mare e racchiudevano la città al loro interno dandole la forma di un triangolo. Dal Castello che in alcuni punti si alza fino a 70 m sopra il livello del mare si gode una vista spettacolare sulla città e i suoi dintorni.
Ad est di Castel Sant'Anna sul colle Varos al di sotto del quale si trova la parte nuova di Sibenik si trova il forte chiamato Barone (1646) in onore del Barone Degenfeld che difese la città contro i Turchi - oggi è forte Subicev. Salendo ancora si arriva fino al forte San Giovanni dalla piata a forma di stella: si raggiunge seguendo la strada che porta a Spalato dopo il bivio per Drnis dal quale dista 3 km. Eretto dai Veneziani nel 1646 su progetto dell'ingegnere militare Antonio Leni.

Vacanze a Sibenik

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata nel centro storico

Il nucleo storico di Sibenik è chiuso al traffico e si trova vicino al porto: è delimitato da Kralja Zvonimira ulica a nord est dove si trova il quartiere Varos e da ulica Vladimira Nazora a sud est dove si trova il quartiere Plisac, dalle mura che scendono da forte Sant'Anna a nord e sotto il castello si trovano il quartiere Dolac affiancato al quartiere Grad (il centro della città) la cui parte superiore viene chiamata Gorica.
Gli edifici di Sibenik sono costruiti in stile gotico e rinascimentale, hanno solitamente due piani con scale e cornicioni decorativi e risalgono al XV e XVI secolo, mentre i palazzi costruiti successivamente hanno un chiaro stile gotico. Al di fuori del Quartiere Dolac, si trova una delle 24 chiese di Sibenik, la chiesa di Santa Croce con campanile a Torre, mentre a ridosso della parte inferiore delle mura di Sant'Anna c'è il Monastero di Santa Caterina, oggi trasformato in residenza. Tra il porto e la piazza Poljana c'è il Giardino Pubblico mentre sul lato sudorientale della piazza si trova la chiesa della Madonna della Città con facciata e campanile in pietra. Sul lato nordoccidentale della piazza c'è il Teatro costruito tra 1864 e 1870 in stile neo rinascimentale: un tempo fronteggiava la porta di Terraferma (1646) demolita nel 1864 e oggi, dove la porta si inseriva nelle mura della città si trova la statua di San Michele patrono della città opera di Bonino da Milano. Tra la piazza e la città si trova l'ex caserma restaurato nel settecento e ornato con il Leone di San Marco. Da piazza del teatro parte Kalelarga o Kralja Tomislava Ulica che termina in piazza della Repubblica nella quale troneggia la Cattedrale di San Giacomo.
(Leggi di più sulla Cattedrale di Sibenik alla pagina Cattedrale di San Giacomo)
Su piazza della Repubblica si affaccia anche la Loggia Grande costruita tra 1532 e 1542 in stile Rinascimentale su disegno dell'architetto Michele Sanmicheli e ricostruita dopo essere stata parzialmente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale. Sopra la Loggia si trova la chiesa di Tutti i Santi raggiungibile con una lunga scalinata, mentre nella parte settentrionale della piazza si trova una statua bronzea di Ivan Mestrovic (statua di Giorgio Orsini), proprio di fronte a Palazzo Orsini. Nella parte destra della piazza inizia la Cisterna Magna, serbatoio che serviva per la raccolta delle acque piovane che avveniva attraverso quattro vere di pozzo decorate con il leone di San Marco opera del 1446 di Giacomo Correr che si fece affiancare dai maestri dell'officina dell'Orsini, mentre la conduttura dell'acqua venne eseguita da Grubissa Slafcic di Sibenik.
Ma non è finita qui! Di fronte alle absidi di San Giacomo si trova la chiesetta di Santa Barbara in pietra con due campanili a vela opera di Radoslav Mihetic (1400), ma portata a termine da Bonino da Milano e Zuane di Pribislav (1457-1461): venne costruita utilizzando le sculture della chiesa della confraternita dei SS Nicolò e Benedetto e oggi l'edificio è diventato Museo Ecclesiastico ed espone opere pittoriche e di scultura del XIV e XVIII secolo.
Proseguendo lungo Tomislava Ulica si arriva al Palazzo Rossini e più avanti ad una piazzetta con vera da pozzo con stemmi Veneziani: nella parte est della piazza si può ammirare Palazzo Divnic.
Tornando a San Giacomo e imboccando la Riva si raggiunge il Palazzo Vescovile (1436-1441) oggi restaurato con due opere interessanti - la Madonna di Nikola Vladanov e la Madonna con 4 Santi di Biagio da Traù - ma soprattutto due splendidi portali, uno in stile tardo gotico e uno in stile Rinascimentale. Il Palazzo Vescovile è separato dal Palazzo del Conte dalla Porta Marina o Morska Vrata che un tempo era decorata da un leone alato (oggi visibile al museo di Zara). Il Palazzo del Conte o ex Palazzo del Conte fronteggia il mare e la Riva decorata da aiuole e sulla quale affacciano diverse caffetterie, bar e ristoranti e una grossa torre che ospitava le Carceri Veneziane.
Il Museo Civico si trova di fronte all'abside meridionale della Cattedrale di San Giacomo, mentre a nord della Cattedrale c'è la Chiesa di San Domenico (da vedere dipinti di Jacopo Palma il Giovane e Matteo Ponzoni)il cui organo è opera del 1818 di Gaetano Moscatelli.
Seguendo la Kalelarga fino a piazza Kralja Drzislava (la parte più antica della città) si incontrano piazza Petranovica e la chiesa ortodossa un tempo conosciuta come Chiesa del Redentore con l'abbazia delle Benedettine fondata nel 1390. Superata la chiesa si raggiunge prima la chiesa del Santo Spirito con portale decorato (XVII secolo) e poi la chiesa di San Giovanni Battista ricostruita dopo un crollo nel 1531 in pietra nuda. Dalla chiesa di San Giovanni si sale fino ad incontrare la Chiesa Nuova con splendido portale e il cui campanile venne eretto nel XVIII secolo: il rilievo sopra il portale principale è opera di Nicolò Fiorentino, mentre il soffitto interno a cassettoni venne costruito e dipinto da Girolamo Mondella, Ivan Bojkovic e Andrea Sisanovich (1623-1632). Proseguendo lungo i gradini si incontrano la chiesa di San Grisogono del XII secolo - oggi galleria per mostre pittoriche - e si imbocca Via Kacica che porta fino al Castello passando davanti al Palazzo Gotico con bifore, la chiesa di Santa Lucia, la chiesa di San Lorenzo (1677) e un labirinto di stradine, sottoportici e scalinate che salgono e scendono dal Castello. Qui si trovano Palazzo Foscolo ex Ca' D'Oro in stile Gotico, Palazzo Orsini (1455), l'ex Chiesa di San Gregorio dove si possono ammirare le opere di Giorgio Orsini o Juraj Dalmatinac, e verso il mare la chiesa di S.Antonio Abate (XIII secolo).

Da vedere nei dintorni di Sibenik

Isola Zirje
Quest'isola ha una superficie di poco più di 15 kmq ed è la più grande dell'arcipelago di Sibenik, ma anche la più lontana dalla costa di Sibenik tra le isole che formano il suo arcipelago (11 miglia nautiche). L'isola è lunga 12 km e larga in media 1,2 km (2,5 km nel suo punto più largo). Intorno a Zirje ci sono moltissimi isolotti e sulla sua costa diverse baie. Tra le isole satelliti di Zirje Mala e Vela Stupica e Tratinska sono utilizzate per ormeggiare le barche in sosta, mentre la nave proveniente da Sibenik si ferma nella baia Muna, protetta dalla bora.
Il clima sull'isola Zirje e sulle altre isole dell'arcipelago è caratterizzato da inverni miti, estati calde e poca differenza tra i mesi più freddi e quelli più caldi con una temperatura media annuale che si mantiene attorno al 15/16 gradi, piogge concentrate nei mesi invernali e in rarissimi casi neve.
Isola Zlarin
L'isola Zlarin si trova a sudovest di Sibenik, separata dalla terraferma da 8,19 km del canale di Sibenik e da una serie di isolette nella parte sudoccidentale del canale di Zlarin (largo circa 6 km e lungo circa 2 km). L'isola è formata da due creste rocciose con una valle coltivata nel mezzo e le baie più grandi sono Zlarinska Luka e Magarna nella parte sudorientale dell'isola, mentre a nord est ci sono le baie Vodena, Velik, Lovisca, Njivica, Veles, Platac, Lokvica, e molte altre baie più piccole. Gli abitanti di Zlarin si occupano di agricoltura inclusi allevamento e frutticoltura, pesca e pesca di spugne e coralli oltre che turismo. L'isola è collegata da nave con la vicina Sibenik.
Zlarin è famosa soprattutto per il corallo e i manufatti di corallo che vengono lavorati con metodi tradizionali creando gioielli di grande bellezza.
Jadrtovacis
Villaggio a 11 km da Sibenik conosciuto soprattutto per la baia Morinje dove vengono allevati diversi tipi di pesce e di conchiglie grazie al mescolarsi di acque dolci e salate che arricchiscono di nutrienti particolari le acque della zona. La baia è conosciuta anche per i suoi fanghi curativi.
Jadrija
E' un insediamento turistico con stabilimento balneare che risale al 1921 sull'isola di Sant'Andrea ed è ideale per gli amanti dello sport - sci d'acqua, vela, windsurf, nuoto e pesca sportiva. Salpando da Sibenik per Jadrija i naviganti scoprono improvvisamente l'enormità del canale di Sibenik e si trovano a destreggiarsi tra le numerose isole e isolette del suo arcipelago di cui fa parte anche l'isola con la fortezza di San Nicola.
Raslina
Anticamente Raslina era conosciuta come Kastel e aveva un castello difensivo con torri di guardia e mura che però nel 1576 venne completamente distrutto dagli Ottomani. Non lontano dall'odierna Raslina si possono vedere le mura di un castello sommerso in mare del quale rimangono diverse leggende e viene chiamato 2Gavanovi Dvori". Con la bassa marea si può camminare per oltre un chilometro lungo le mura fino a raggiungere l'isoletta di Stipanac o Santo Stefano.
Zablace
Zablace è un insediamento che si trova a 9 km dal vicino villaggio turistico e un tempo (1432) era noto per le sue saline che però vennero distrutte due volte dagli Ottomani. Oggi rimangono solo i nomi delle due saline - Velika Jezera (lago grande) e Mala Solina (piccola salina) o Blato le cui acque sono benefiche per la cura dei reumatismi, Mala Solana o Jezero collegata da un canale al mare. Più tardi gli abitanti di Zablace cominciarono a coltivare vite, olivo e ad occuparsi di allevamento e pesca.
Zaboric
E' un villaggio e un insediamento turistico che si trova sulla costa a 10 km da Sibenik in direzione di Spalato.
Zaton
Tipico villaggio Dalmata che si trova nella parte nordoccidentale della baia di Sibenik a 10 km da Sibenik, è circondato da colline e i suoi edifici sono una mescolanza interessante di case di pietra nuove e antiche. Si trova all'inizio della baia che porta lo stesso nome, sul canale che collega il lago salato di Pokljan alla baia di Sibenik. La baia è circondata dalle colline Rastovac (133 m), Krizeva (102 m) e Glavica (147 m) e i suo abitanti si occupano di agricoltura, pesca e turismo, grazie alla straordinaria calma del mare, che raramente si ingrossa per il brutto tempo e ha una salinità minima...
Lozovac
Questo paese si trova a 15 km da Sibenik, proprio all'entrata del Parco Nazionale Krka e s estende lungo la Zagora Dalmata. Grazie al suo paesaggio montagnoso offre il meglio agli amanti della natura e del relax, della gastronomia casalinga e dei prodotti artigianali.
L'acquario di Sibenik si trova nella città vecchia a 50 m dalla Cattedrale di San Giacomo, in un edificio di pietra dall'architettura caratteristica e ospita 20 vasche con pesci e piante dell'Adriatico con schermo informativo al suo fianco dove poter leggere dati e curiosità sui suoi ospiti.
Il Canale di Sant'Antonio offre non solo una splendida panoramica sulla città di Sibenik e la sua costa, ma anche sulle isole dell'arcipelago si Sibenik e sulla fortezza di San Nicola. Lungo il canale sono stati installati sentieri, pontili panoramici, e strutture per riposarsi e rinfrescarsi che offrono diversi tipi di attività tra cui camminata, ciclismo, la possibilità di effettuare visite turistiche, brevi corsi di orientamento e camminata nordica.
Questo centro è l'unico che consenta di osservare diversi tipi di uccelli rapaci e si trova solo a 7 km da Sibenik e può essere visitato seguendo un programma specifico durante il quale si entra in contatto diretto con i cacciatori dei cieli. Da diversi anni il centro alleva una serie di rapaci minacciati dall'estinzione e si occupa di curare gli esemplari feriti o malati che non sarebbero in grado di sopravvivere in natura. La scuola di falconeria del centro si occupa di insegnare ai suoi allievi a prendersi cura dei rapaci e del loro ambiente naturale, oltre che a destreggiarsi e imparare quest'arte che affonda le sue radici nel Medioevo. Il centro è eparto tutto l'anno dalle 10 alle 17.
Il Giardino Mediterraneo Medievale del Monastero di San Lorenzo di Sibenik è stato restaurato e riaperto al pubblico nel 2007 e fa parte integrante del Monastero di San Lorenzo e del programma di sviluppo delle scuole superiori di Sibenik: SI tratta di un giardino abbastanza raro, l'unico del suo genere in Croazia, con disegno medievale fato si sentieri disposti a croce, una piccola fontana centrale e una serie di piante a crescita lenta circondante da alberi di bosso e antiche rose profumatissime. Il giardino è suddiviso in quattro sezioni con piante aromatiche e medicinali e capperi. In inverno il giardino è aperto dalle 9 alle 16, mentre in estate si può visitare dalle 8 alle 23 e il biglietto di ingresso per gruppi costa 15 kune.
Il Museo di Sibenik è stato fondato nel 1925 per celebrare i 100 anni del Regno di Croazia e si trova nell'ex Palazzo del Principel, vicinissimo alla Cattedrale di San Giacomo. L'ala sud si estende sul lungomare, da una torre a pianta quadrata o torre del Principe fino ad una torre a pianta rettangolare. La torre del Principe costruita nel quattordicesimo secolo è la più grande delle strutture di difesa della città costruite lungo la costa - tra questa e il palazzo del Vescovo si conserva la porta Rinascimentale della città, mentre nella parte centrale del palazzo e nell'ala meridionale si trova un passaggio in stile gotico con cotta d'armi e immagine del patrono della città, San Michele. L'ala occidentale del Palazzo si affaccia sulla sagrestia e sull'abside della Cattedrale e nella parte sud ci sono due porte con semplice cornice di pietra e tra esse una nicchia con scultura barocca del principe della città, Nicola MArcella. la ristrutturazione del Palazzo del Principe venen completata nel 1975 adattando l'area ad ospitare mostre e a funzionare come un museo. Ci sono mostre archeologiche, storiche ed etnografiche e la Direzione del Museo è attiva nel collezionare, restaurare e presentare al pubblico elementi storico-culturali della regione di Sibenik.
Danilo Gornje è uno dei siti archeologici più importanti della Croazia e si trova a 17 km da Sibenik. I resti di una villa Romana si trovano a Sema Torij, mentre i resti di altri edifici e di un sistema di fortificazioni di epoca preistorica e del Medioevo sono stati scoperti a Gradina. Il sito di Bitinje è però quello che ha risposto al maggior numero di domande riguardo al neolitico in Dalmazia...

Sibenik - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • Abbiamo visitato quasi tutte le isole dell'arcipelago di Sibenik partendo da Sibenik e devo dire che non mi sarei aspettato tanta diversità e bellezza. Ovviamente l'isola preferita di mia moglie è quella dove nascono i coralli e diventano gioielli molto molto belli...(Zlarin)....

    Arcipelago delle isole Kornati Paolo e Laura | Consigli sulla Croazia
  • Sibenik è una città d'arte dove può capitare di assistere a una mostra fotografica per le strade della città vecchia, ascoltare della music filtrare tra le calli, o assistere a una ragata nel canale davanti alla città...

    sdraio in spiaggia consiglio di Branko e Nicoletta

Da fare a Sibenik

Bungee jumping dal ponte di Sibenik
E' possibile lanciarsi da un'altezza di 40 metri tutti i giorni da inizio luglio ad inizio settembre dalle 10 alle 20 e dalle 10 alle 14 la domenica.
Immersioni:
Il mondo sottomarino di Sibenik è particolarmente interessanti per gli appassionati di immersioni e ci sono diverse località raggiungibili da tutte le categorie di sub come il Parco Nazionale delle isole Kornati, l'isola di Zirje, il relitto sommerso del Francesca da Rimini e molto altro! A Sibenik e sulla sua Riviera ci sono diversi centro sub che organizzano immersioni, corsi per principianti e sub esperti e noleggio attrezzatura.
Paintball:
Nell'area di Sibenk ci sono due campi da paintball per trascorrere un pomeriggio di divertimento in famiglia o con gli amici.
Arrampicata e alpinismo:
Il Club Alpinistico San Michele - St.Micheal Mountaineering Club - si occupa di fornire percorsi possibili e indicazioni sulle migliori aree per praticare arrampicata e alpinismo.
Equitazione:
Nell'area di Sibenik ci sono due centri per equitazione
Camminata e ciclismo:
Nell'area di Sibenik ci sono diversi sentieri per camminata e ciclismo che consentono di esplorare la costa, ma anche l'entroterra. - Sentiero ecologico Ante Frua - questo percorso parte dalla Fortezza di San Giovanni e la collega alla Fortezza Subicevac, passa per Vidikovac, il Parco situato tra Jamnjak e Kamenar Orlovaca e arriva al centro per la Falconeria Mendusic.
E' possibile esplorare anche le isole dell'arcipelago di Sibenik come Zirje, l'area di Zaton ricca di piste ciclabili, il Parco Nazionale Krka e anche le isole Kornati (in particolare l'isola maggiore, Kornat).
Vela:
I due club di vela di Sibenik si occupano di organizzare eventi sportivi durante tutto l'anno, scuola di vela per adulti e bambini ed escursioni nello splendido mare di fronte alla città. Ci sono poi una serie di Yacht Charter dove è possibile affittare imbarcazioni con o senza skipper e navigare su rotte stabilite o da concordare di volta in volta.
Mercato di Sibenik:
Il Mercato di Sibenik è formato da due livelli e si trova a 5 minuti a piedi dalla piazza Poljana, la piazza principale della città, è aperto tutti i giorni anche la domenica e durante le vacanze e si possono trovare frutta e verdura, ma ci sono anche negozi alimentari come macelleria, e mercato del pesce. Il mercato è solitamente aperto dalle 6 del mattino fino alle 2 del pomeriggio.
Solaris Aquapark:
Il Solaris Aquapark ha una superficie di 8000 mq ed è un parco tematico che si trova vicino all'hotel Adrija per la gioia di grandi e piccini. Ci sono diversi scivoli acquatici aperti e chiusi, cascate e giochi d'acqua, tutto sorvegliato da un servizio professionale di bagnini che garantiscono la sicurezza di grandi e piccoli. L'attrazione principale del Parco è il "lazy river" o fiume pigro con acqua che si muove pigramente lungo i 200 m di percorso. Il Parco può ospitare fino a 1000 persone alla volta e non è mai affollato e nel biglietto d'ingresso sono inclusi parcheggio, sdraio e ombrelloni, docce, navigare lungo il lazy river e tutte le altre attrazioni: i bambini sotto i tre anni non pagano l'ingresso mentre per quelli di età compresa tra 3 e 6 anni sono previsti una serie di sconti. Dal 2015 è stato creato un mondo magico vicino al Parco per bambini con una grotta attraverso la quale passare e una serie di personaggi divertenti tra cui polpi, coralli, tartarughe e piccoli pesci che danno il benvenuto agli ospiti più piccoli.
Solaris Pirate Adventure Minigolf:
Questo mini golf ricrea l'atmosfera di una vera isola dei pirati per la delizia dei più piccoli ed è illuminato per proseguire nel gioco fino a sera... c'è anche un vulcano rosso al centro del percorso che si illumina con decine di giochi di luce!
Teatro Nazionale di Sibenik:
Il Teatro Nazionale di Sibenik è stato creato nel 1945 e oggi il Teatro di Sibenik è il suo successore - prima della costruzione dell'attuale edificio gli spettacoli si tenevano in diverse località della città tra cui Dobric, il Palazzo Ducale, e il Vecchio Teatro un vecchio edificio nella parte settentrionale della città, lungo e mura orientali. Il Teatro odierno opera nello stesso edificio dal 1870: di particolare valore è il soffitto decorato con immagini allegoriche di personaggi noti di Sibenik dall'artista Antun Zuccaro.
Souvenir da Sibenik:
Il Bottone di Sibenik - mentre durante i secoli il Bottone di Sibenik veniva usato per decorare il costume nazionale maschile, oggi è diventato uno dei souvenir più originali dalla città e può essere acquistato sotto forma di orecchini, anelli, medaglioni, spilla da cravatta, collana e simili. Il Bottone ha la forma di due mezze sfere collegate al centro e vuote all'interno. La parte esterna del Bottone è decorata con sottili maglie e piccole palle e originariamente era fatto d'argento, mente oggi è possibile trovare bottoni in alluminio, oro e altri materiali.
Il Bagatin di Sibenik - Sibenik è stata la prima città della Croazia a coniare la sua moneta - il Concilio dei Nove di Venezia approvò la creazione di una moneta da usare a Sibenik, il Bagatino di Sibenik che aveva il valore di un dodicesimo di 30 ducati Veneziani. Un lato della moneta raffigurava San Marco Patrono di Venezia, mentre l'altro lato raffigurava San Michele patrono della città. Dopo Sibenik altre città cominciarono a coniare le proprie monete - Spalato nel 1490, Zara nel 1491 e Hvar nel 1493.
Cappello di Sibenik - è uno dei simboli maggiormente riconoscibile della città e nell'ultimo secolo è diventato di color arancione con decorazioni nere e richiama una parte degli antichi costumi tradizionali della regione.
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Spiagge di Sibenik

Banj è la spiaggia cittadina di Sibenik e gode di una vista spettacolar esul centro storico: è una spiaggia di ciottoli, completamente attrezzate ed ideale per famiglie con mabini e amanti di tutti gli sport.
Spiaggia di sabbia del Solaris Beach Resort - spiaggia di sabbia ideale per trascorrere la giornata, attrezzata con docce, lettini e vicina alle infrastrutture del Solaris Rsort ha la Bandiera Blu ed è frequentata da tutti gli amanti della sabbia dell'aria. Chi non apprezzasse la sabbia ha a disposizione 4 km di lungomare dove stendere il proprio asicugamano e rilassarsi al sole.
La spiaggia Jadrija si trova nell'omonimo insediamento ed è una spiaggai di ciottoli attrezzata e rappresenta uno dei luoghi preferiti per prendere il sole dei residenti di Sibenik e dei visitatori fin dal 1921, data in cui i bagni hanno aperto la prima volta.
La spiaggia Rezaliste si trova a Brodarica, nei sobborghi di Sibenik, ed è una spiaggia di ciottoli adatta ai bambini e agli amanti delle attività sportive...
  • Sibenik e la sua Cattedrale

    San Giacomo

  • Fortezza di San Nicola

    Fortezza di San Nicola

  • Castel Sant'Anna

    Castel Sant'Anna

  • Torre dell'orologio

    Torre dell'orologio

  • Jadrija di Sibenik

    Jadrija

Eventi da non perdere

Festival Internazionale dei bambini:
Nato nel 1958 il Festival Internazionale dei Bambini è un evento multidisciplinare e multimediale che non è solo una mostra delle migliori opere dei bambini e per i bambini. Viene installato un grande cinema all'aperto sulle scale della città vecchia dove vengono proiettati film per bambini e vengono organizzati laboratori, messe in mostra sculture, fumetti, film e video che si intrecciano con la complessa architettura degli edifici, delle piazze e delle calli di Sibenik rappresentando tutte le culture e tutti i continenti.
Fiera Medievale a Sibenik:
Ogni anno nel mese di settembre durante i festeggiamenti per San Michele viene organizzata la fiera medievale con bancarelle di oggetti artigianali, di gastronomia tradizionale e prodotti della regione.
Scuola estiva d'organo:
Creata nel 1993 da un gruppo di entustiati, la scuola estiva d'organo di Sibenik offre corsi dove suonatori d'organo e insegnanti di musica mettono a disposizione le loro conoscenze ed esperienze. In contemporanea alle lezioni vengono fatte ricerche e stese composizioni, vengono organizzati concerti e i partecimanti alla scuola musciale si occupano anche del restauro e del mantenimento di 12 organi provenienti da diverse parti della regione.
Colazione di Pasqua:
Il lunedì di Pasqua di ogni anno l'Ufficio Turistico di Sibenik insieme alla Camera di Commercio di Sibenik organizza la "Colazione di Pasqua", un evento tradizionale che segna l'inizio della stagione turistica.
Musica Appassionata:
Si tratta di un festival musicale classico, organizzato dal Teatro Nazionale Croato alla fine di luglio e inizio agosto di ogni anno. Riunisce artisti nazionali e internazionali creando un'esperienza musicale unica che prende piede in diverse parti della città considerate aree culturali rilevanti della città.
Serate di Sibenik e Klape:
Ogni giovedì sera durante i mesi di luglio e agosto, l'Ufficio di Promozione Turistica di Sibenik organizza le serate dedicate alle canzoni cantate dalle Klape per promuovere e mantenere viva la tradizione dei cori vocali dell'area di Sibenik. L'evento si svolge nella parte vecchia della città, nelle piazze e nelle vie circondate dalle antiche case di Sibenik.
Serate della Canzone Dalmata:
Si tratta di un Festival che celebra la canzone Dalmata tradizionale e che viene organizzato a Sibenik dal 1998: vengono presentate canzoni Dalmate originali che riprendono i modi delle ballate e si esprimono in versi.
Off Festival Blues & Jazz a Sibenik:
Evento musicale organizzato a Sibenik dal 2007 nella pittoresca piazza Kovacic, vicino al Monastero Francescano per tre notti consecutive nel mese di luglio. Vengono presentati brani jazz e blues ad opera di artisti nazionali e internazionali.
Sibenik Festival Danzante:
Organizzato grazie all'Associazione di danza Sjena, a Kelkope gruppo di danza di Zagabria il Sibenik Dance Festival è il solo evento del suo genere in questa parte d'Europa ed offre una grande opportunità per giovani ballerini e la possibilità di rilassarsi e godersi un programma ricco di rappresentazioni per i cittadini di Sibenik, ma anche i turisti di passaggio.
Regius:
Festival culturale e musicale regionale organizzato a Settembre sulla spiaggia cittadina Jadrija: sono previsti una serie di concerti, un programma diurno con laboratori culturali e musicali e gare sportive. Il Festival fornisce campeggio gratuito e sistemazione in una splendida pineta.
Salsa Beach Splash Festival:
Si tratta di uno dei più grandi spettacoli di danza all'aperto che si svolge a Sibenik presso il Solaris Hotel Village alla fine di luglio. Parte delle serate di ballo si svolgono nel centro della città vecchia di Sibenik e il Festival riunisce oltre 1000 ballerini e amanti del ballo, oltre 200 insegnanti provenienti da tutto il mondo inclusi ballerini e coreografi importanti per 7 giorni di intrattenimento superlativo.
Supertoon:
Supertoon è il festival del film di animazione che si tiene nel centro di Sibenik - vengono proiettati diversi film di animazione locali e stranieri suddivisi in diverse competizioni, che forniscono una panoramica del mondo del cartone animato per adulti e bambini. Supertoon fornisce un punto di incontro per autori e produttori, garantendo loro la possibilità di scambiarsi esperienze e discutere future collaborazioni.
Islander's Competition:
Manifestazione sportiva e culturale durante la quale diverse rappresentative delle isole abitate intorno a Sibenik si incontrano sulla spiaggia Jadrija per gareggiare in diversi sport. Ci sono tornei di bocce, giochi di carte (briskula e treseta), calcio, maratone di nuoto e tiro alla fune. Le gare vengono organizzate nei mesi di luglio e agosto.
Sibenik Cruiser Regata:
Nel mese di Dicembre il giorno di San Nicola si tiene la regata Sibenik Cruiser che raccoglie 50 partecipanti e oltre 500 ospiti dal resto della Croazia e dall'estero - contemporaneamente viene organizzata ogni anno una Fiera che riguarda le imbarcazioni e tutto quanto ci giri intorno. La Regata si svolge nelle acque del porto di Sibenik e gli spettatori possono assistervi dal lungomare o dalle fortezze.
Basket Tour in memoria di Drazen Petrovic:
Questo torneo di basket alla memoria di un grande cittadino di Sibenik si svolge ogni anno alla vigilia della sua morte: è una competizione "3 contro 3" suddivisa in due categorie, "cadetti e senior" che termina con un ricco programma musicale e di intrattenimento.
Sapori del Mediterraneo:
In maggio a Sibenik si raccolgono chef, produttori alimentari, nutrizionisti, giornalisti, gourmet e chiunque ami la cucina Mediterranea provenienti da tutta la Croazia e dall'estero - si tratta di un evento internazionale che promuove la cucina Mediterranea non solo come modo di cucinare, ma anche come modo di vivere. La Croazia insieme a Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Marocco e Cipro è inserita nella lista dell'UNESCO delle nazione la cui cucina Mediterranea è riconosciuta come bene intangibile dell'umanità.
Croatian Travel Festival:
Organizzato dal 2012 dal Croatian TRavel Club, questo festival raccoglie tutti gli amanti dei viaggi e con lo scopo di mostrare alle persone tutti i diversi modi di viaggiare e sviluppare una coscienza del buon viaggiare. In questo modo anche i non viaggiatori possono imparare nuovi modi di viaggiare e che tutti possono mettersi in viaggio divertendosi ed ascoltando le avventure di alcuni viaggiatori famosi, assaggiando buon cibo e buon vino e godendosi balli e performance internazionali.
Falis:
Evento che si svolge in tre giorni nel mese di settembre nel cuore della città vecchia di Sibenik per risvegliare la coscienza sociale dei partecipanti invitandosli ad impegnarsi per la giustizia e l'eguaglianza, vede coinvolti scrittori, intellettuali, critici e attivisti da tutta la Croazia e dal mondo.

Le gite da fare

  • Parco Nazionale Krka ... a 13km

  • Parco Nazionale Kornati ... a 35 km

  • Lago Vrana ... a 57 km

  • Spalato ... a 75 km

  • Zara ... a 87 km

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI