Vacanze a Cres

Isola Cres - diario di una vacanza a Cherso

Appena tornato da Cres (Isola di Cherso) con moglie, figlia e nonni (e tutti ancora nostalgici dell’isola!). Cosa dire, Cres mi ha lasciato un ottimo ricordo e mi sento di consigliarla a tutti. Clima caldo ma spesso ventilato, mare limpido, persone ospitali, ottima cucina e prezzi ancora convenienti. Ho scelto la Croazia come meta di vacanza già dal 2009, e devo dire che pure l’anno prossimo la riconfermerò. Per raggiungere l’isola (che ho già visitato in due occasioni) ho percorso la tratta in traghetto sia da Brestova (Istria) a Porozina, e sia quella da Valbiska (Isola di Krk) a Merag. Avendole fatte entrambe, consiglierei la seconda tratta in quanto ho trovato meno coda all’imbarco (l’unico costo aggiuntivo è il pedaggio per il ponte di Krk, comunque di poche Kune). Avendo soggiornato nel paese di Cres, mi sento di consigliare i ristoranti in cui sono andato e precisamente il Regata (ottimo il gran piatto di pesce dell’adriatico per meno dell’equivalente di € 20,00, come anche gli immancabili calamari alla griglia e cozze alla buzara) e il Bella Italia (fanno una buona pizza). Ho ricevuto buone recensioni da conoscenti anche per il Caruso e per il Belona. Consiglio per il cambio Euro/Kune l’agenzia sul porto vicino al vascello. Applicavano un tasso di circa 7,5 Kune/Euro con una commissione dell’1%. Le spiagge sono tutte libere, in sassolini o in cemento. Si trova posto abbastanza facilmente sul lungomare che dal paese va fino al camping Kovacine. Consiglio anche le piccole spiaggette che si trovano sul lato sinistro del golfo, raggiungibili in auto passando per la stradina dietro la Marina di Cres (rimessaggio ed attracco barche) e successivamente a piedi.
  • città di Cres

    città di Cres

  • spiagge a Cres

    spiagge di Cres

  • porto di Cres

    il porto di Cres

  • città e baia di Cres

    la baia di Cres

  • orologio e loggia di Cres

    Cres Loggia e Orologio

C’è una passeggiata fino al faro sul capo del promontorio. Io sono appassionato di pesca e di apnea, e devo dire che da riva con la canna abbiamo fatto delle discrete catture (saraghi, occhiate e qualche oratina, oltre a donzelle, salpe e cefaletti). Per pescare da riva (è permesso solo da mezzora dopo l’alba a mezzora prima del tramonto) è necessario il rilascio di una licenza, che ho fatto via internet pagando con carta di credito prima ancora di raggiungere l’isola (allego il link del Ministero Croato:  http://mps.hr/ribarstvo/default.aspx?id=71). Per gli appassionati, ho avuto buone soddisfazioni con paguri come esca, minori con patelle, tremoline, oloturia, vongole e pasta di pane e formaggio. Fondali con molte oloturie, parecchi ricci di mare e qualche stella di mare. Avvistata anche quale anemone di mare. Il fondo è misto, con ghiaino e scoglio verso le maggiori profondità. La visuale del fondo è comunque ottima anche a profondità di circa 10/15 metri, e questo rappresenta bene la limpidezza dell’acqua. Per la pesca in apnea è necessario il rilascio di un’altra licenza specifica, ma tale pesca è strettamente regolamentata e deve essere fatta lontano dai porti e dalle spiagge con bagnanti. Durante le due vacanze a Cres, abbiamo visitato quasi tutta l’isola; mi sento di consigliare Lubenice (borgo arroccato su un promontorio quasi a strapiombo sul mare e con una trattoria - Konoba Hibernicia – dove abbiamo mangiato un ottimo agnello cotto sotto la campana), Valun (paesetto di pescatori raggiungibile a piedi ed adatto per chi cerca riposo e tranquillità), Osor (bello da visitare per la presenza di statue nelle vie e nelle piazze del paese - consiglio il ristorante Adria, vicino al ponte girevole), Mali Losinj e Veli Losinj (Isola di Lussino, raggiungibile in auto attraversando il ponte girevole).
Cres, oltre che per il pesce, è famosa per la pecora e l’agnello (se ne vedono circolare liberamente molte in mezzo agli oliveti, coltivati sui gradoni di terra e muri a secco che digradano verso il mare). A chi piace la carne, consiglio il ristorante Bukaleta a Loznati (a qualche chilometro da Cres in direzione Losinj): cucinano un ottimo agnello sia al forno, sia alla griglia e sia impanato. A chi non piace l’agnello, consiglio gli immancabili cevapcici e raznici. Cres è un paradiso per gli amanti della birra. Per l’equivalente di € 2,50 si può bere, seduti al bar sul lungomare, un’ottima birra da 0,5 litri. Il vino è più costoso che in Italia, e la scelta è comunque inferiore alla nostra (si trovano vini caratteristici della zona Friuli Venezia Giulia e Istria). Ottimo anche l’olio dell’isola, pur abbastanza costoso. A Cres vendono moltissimi tipi di miele, prodotti direttamente sull’isola ed anche aromatizzati con altre essenze (addirittura con le nocciole). Famose anche le marmellate, tra cui quella con bacche di rosa selvatica. Ho mangiato, prima volta nella mia vita, un gelato alla lavanda, e devo dire che mi è piaciuto! Quanto al costo della vacanza e per parità di giorni e condizioni (appartamento a 100 metri dal centro di Cres e a 300 metri dal mare), ho speso in proporzione meno rispetto ad una meta italiana. Al ristorante, si mangia abbondantemente pesce con l’equivalente di circa € 15/20,00.
Devo dire che, frequentando la Croazia dal 2009, non ho visto particolari aumenti di prezzo. Al contrario, molti prezzi di piatti che ho preso a riferimento (calamari alla griglia con bietole alla dalmata) sono rimasti pressochè immutati. La Kuna rimarrà in vigore fino al 2018, poi subentrerà l’Euro. Speriamo che i Croati siano più accorti di noi italiani nel passaggio di valuta. Buona Croazia a tutti!
Michele (luglio 2015)

Commenti

  • La nostra avventura comincia con l’imbarco sul traghetto a Valbiska, sull’isola di Krk alle 8:45 e arrivo a Merag sull’isola Cres dopo 30 minuti di traversata – da Merag ci siamo poi diretti in auto fino a Beli...
    Vacanza a Cres monte Sis Merag di Luciano e Mirko (2013)
    La prima spiaggia che abbiamo apprezzato è stata quella vicino al porto, davanti alla chiesa: è di ciottoli, c’è anche una doccia nelle vicinanze e anche se c’era qualche barca (tipo quelle dei pescatori) ormeggiata da un lato...
    Vacanza a Martinscica di Elena e Giada (2013)
    L'isola Cres è una delle nostre isole preferite: si mantiene ancora autentica, poco turistica e ha un'atmosfera unica che coniuga il mare splendido della Croazia a un senso di lentezza quasi magico, come se il tempo fosse sospeso...

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari
Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

SEGNALA

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI