Vacanze a Murter Split e Dubrovnik

Porec Murter Split e Dubrovnik - diario di una vacanza

Nuovamente in vacanza, questa volta speciale perchè all'avventura, senza meta precisa e nessuna prenotazione. Dopo aver caricato bagagli vari e biciclette in auto, partiamo. Croazia: da Porec a Dubrovnik. Vacanza splendidamente vissuta e terra incantevole. La nostra prima tappa di questo tour e' Porec...
Le tracce storiche dei grandi popoli antichi sono visibili dappertutto nel centro storico; prima di tutti la basilica eufrasiana, che consigliamo di visitare, oltretutto patrimonio dell' Unesco. E' uno dei monumenti più belli dell'epoca bizantina datato VI secolo. Di passaggio, Pula, ancora territorio istriano. Ricca di storia e monumenti, dal tempio di Augusto alla fortezza veneta. Pioggia e umiditˆ ci hanno accompagnato fino a Rijeka; stanchi e affamati ci siamo ritrovati in una pensione immersa nel verde di un paco senza nome. Graziosissima e pulita come tutti gli altri posti. L'indomani decidiamo di rimetterci in cammino. A pochi km da Rijeka, bellissimo panorama, in una meravigliosa baia, una piccola Portofino, Bakar. Se siete di passaggio visitatela! E' un posto rilassante e spettacolare e, oltretutto i buongustai ci farebbero la firma. Dalla piccola Bakar ad una vera e propria città, Zara. Trovato alloggio presso la bella pensione Maria, ci siamo stabiliti per tre giorni. Visitata la zona storica... pedalando e pedalando abbiamo "scoperto", si fa per dire, baie e piccole scogliere dai nomi difficili da pronunciare... tutte meravigliosissime! Stupefacente, su lungo mare di Zadar, l'organo marino che ci ha incantato per le sue melodie; l'acqua scorrendo attraverso grandi tubi, produce suoni piacevoli simili a ninnananne che ti inducono a sognare.
  • Bakar - Buccari

    Bakar - Buccari

  • Zara Sant'Anastasia

    Zara - Zadar

  • Porec - Parenzo

    Porec - Parenzo

  • Parco Nazionale isole Kornati

    Kornati - Incoronate

  • Pakostane

    Pakostane

Una delle più belle escursioni è stata alle Kornati, gettonatissimo tour marino. Isole isolette e isolotti in un mare mozzafiato. Abbandonata Zadar, percorrendo la strada costiera, ci siamo ritrovati a Pakostane. E' un pittoresco paesello turistico con spiagge di ghiaietta e molte pinete. Ideale per biciclettare e per i naturisti. In spiaggia, causa troppo casino, noleggiato un pedalò dal personaggio Gheorge, ci siamo "esiliati" per tutta la giornata in una piccola isola a due passi dalla spiaggia. Al ritorno, verso sera, l'amico Gheorge ci ha invitato a rimanere con lui e i suoi amici per una festa in spiaggia con cena a base di goulash.
La meta prefissata e' Split, ma costantemente i soliti bellissimi paesaggi ci attirano.... eccoci a Tisno, Betina e Murter . A Murter pranziamo in un piccolo ristorante con vista mare proprio vicino al porticciolo e da li assistiamo ad una gara tradizionale di vecchie barche a vela dei pescatori. E' il 15 agosto e celebrano la festa della Grande Madonna.
Sibenik: città successiva. Si distingue per la sua posizione unica nello splendido golfo alla foce del fiume Krka. E' circondata da ben tre fortezze S. Giovanni, Subicevac e S.Michele da dove si domina un panorama da film. Nella parte vecchia della città le case sono di pietra e sono addosso l'una all'altra quasi a volersi fare spazio. Le vie sono strette e tortuose con molti portici e scalini. I segni della storia sono evidenziati dalle antiche piazze e dai monumenti di varie epoche. Da vedere sicuramente.
Arrivati finalmente a Split la prima impressione e' di città caotica... vista la stanchezza andiamo verso la periferia per giungere alla vicina cittadina di Podstrana. E' sera e troviamo, presso Villa Lubijca un bellissimo appartamento pronto per cullarci la notte. I padroni di casa sono gentilissimi e simpatici. Decidiamo di fermarci cinque giorni,nei quali visiteremo Split, Omis, Dubrovnik e spiagge annesse.
Split: Assolutamente da visitare.... La città vecchia è ricca di storia e ti regala emozioni... come il palazzo di Diocleziano. La cosa bizzarra è il mix di stili architettonici che incoronano i palazzi e i monumenti... incredibile! Comunque la città e la sua storia è già ampiamente descritta sul sito.
Omis: a 15 chilometri da Podstrana (5 in colonna!!), sulla foce del fiume Cetina si trova questa bella e caratteristica cittadina. E' collocata tra le gole delle montagne che formano il famoso canyon, appunto, del fiume Cetina. Le piccole viuzze del centro storico nascondono osterie e ristoranti dalla squisita cucina dalmata. La via centrale lunga, stretta e affollata di pub, gelaterie e, soprattutto, di gente, ci ricorda la caotica e bellissima Ibiza. Da provare il rafting nelle gole massicce del lunghissimo canyon, un'esperienza indimenticabile che non potete perdere.
La riviera, lunga 30 km, è famosa per le meravigliose spiagge di ghiaia e sabbia, come pure per le piccole baie nascoste, avvolte nella privacy totale. E' splendida.
Dubrovnik: "toccata e fuga". 4 ore di viaggio per 210 km (da Podstrana solo andata!!) ricompensati dal paesaggio incantevole e "mutante". Che dire, anche qui idem come sopra (vedi sito), città di grande storia e di grandi sofferenze; i segni della guerra si vedono ancora nel piccolo museo in ricordo dei caduti. Al ritorno ci fermiamo per la cena al ristorante Jure scoperto per caso, guarda il caso proprio a Podstrana. Andateci per gustarvi ottimo cibo servito in una romanticissima scogliera a lume di cande la con musica dal vivo.
L'ultimo giorno in Croazia prima di partire con traghetto Split - Ancona a Villa Lubijca i padroni di casa ci invitano a pranzo. L'unica nota dolente della Croazia: purtroppo i siti archeologici, importanti e non, non sono tutelati e protetti a dovere... (ad esempio un mercatino dentro agli scavi archeologici esterni alla chiesa di San Donato a Zara).
Frano e Donja (agosto 2007)
  • Tisno isola Murter

    Tisno il ponte

  • Betina isola Murter

    Betina la spiaggia

  • spiaggia SLanica

    spiaggia Slanica

  • Split - Spalato

    Spalato

  • Spalato spiaggia Bacvice

    spiaggia Bacvice

Commenti

  • ...il paese in cui ho alloggiato (Tisno) isola di Murter, è ideale per chi cerca tranquillità, e le mie due bimbe di 4 e 8 anni si sono divertite più a correre tra gli scogli che a fare il bagno (l'acqua cristallina era fredda quest'anno). Questo lo dico per chi (come me) pensava che i bambini amassero la spiaggia di sabbia e i gettoni delle macchinette. Io li facevo nuotare e correre tra gli scogli...
    di Vacanza a Tisno di Famiglia Mascagni (2005)
    ...ci siamo ancora spinti fino a Dubrovnik, dove abbiamo dormito presso un ristorante in un paese molto tranquillo a circa 10-15 km dalla città. Bellissimo il giro delle mura di Dubrovnik... circa 2 km... faticoso sotto il sole caldo di agosto, ma panorama mozzafiato...
    di Vacanza Zara Zaton Korcula di Elena (2001)

Paesi visitati

Vedi altri : Vacanze e diari

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI