logo Croazia Info

Strade in Croazia

strade

Per quanto riguarda la costruzione della rete autostradale, la Croazia è stata negli ultimi anni uno dei principali cantieri europei. Quasi inesistente prima del 2000, la rete autostradale è completata su quasi tutte le direzioni principali. Chi non c'è stato da qualche anno da quelle parti, dovrà fare conto con i tempi di percorrenza dimmezzati, le strutture moderne e "ricordare con nostalgia" le vecchie strade costiere con le quali si andava in vacanza a 50 km/h.

stradario

Quanto dista da ...

Autostrade e direzioni migliori

Dal 2009. sono completamente la seconda galleria ai tunnel di Mala Kapela e Sveti Rok (i più lunghi sull'autostrada Zagreb - Split di 5km ciascuno) che adesso sono serviti dall'autostrada a pieno profilo di 4 corsie e dove negli anni precedenti si formavano le code nei giorni di punta. Dopo Split (Spalato), inoltre, ci sono altri 80km di autostrada con uscita ad altezza di Ploce.

La tangenziale di Fiume (Rijeka) è completata al pieno profilo autostradale. Già da prima è stata fatta la tangenziale est con uscita nel golfo di Bakar utile a chi sia diretto per isola Krk, Rab o riviera di Crikvenica - vedere le indicazioni in fondo della pagina.

Ed un'altra novità importante è il completamento del passante di Venezia Mestre cha lascia ai ricordi le code chilometriche "obbligatorie" che si creavano sulla vecchia tangenziale di Mestre.

Comunque, per chi ci va magari la prima volta in Croazia, si può dire che già ad un paio di chilometri dopo il principale valico di Rupa, si entra in autostrada che vi porterà fino ai principali centri della costa: Fiume, Split, Zara, o fino alla capitale Zagabria e la Slavonia all'est.
Anche chi è diretto in Istria (Pola, Rovigno, Parenzo) troverà già dal valico di Rabuiese un ottima superstrada, il cosiddetto Y istriano, che porta fino a Pola alla punta meridionale della penisola istriana, oppure fino a tunnel Ucka alle porte di Rijeka (Fiume) all'est.

Oltre alle autostrade nuove che "crescono" con un ritmo di 150km annuali, esiste la rete delle altre strade di tipo "statale" (come erano tutte fino qualche anno fa) sulle quali è necessario prestare particolare attenzione durante la guida e moderare la velocità, perché capita spesso che la strada si trasformi improvvisamente da dritta e veloce in un susseguirsi di curve.

Pedaggi

I pedaggi si pagano per alcuni ponti, gallerie e tratti autostradali o di super strade. Di seguito indichiamo tutti i pedaggi nella zona adriatica (i prezzi sono in kune - 7,4 kune=circa 1 euro - si possono pagare direttamente in euro con le banconote o monete superiori a 50 centesimi - il casellante restituisce il saldo in kune).

- aggiornato 01/07/2013 -

  auto veicoli auto veicoli con rimorchio
Zagreb - Bosiljevo 31 56
Rijeka - Bosiljevo 38 68
Bosiljevo - Split 150 224
Zuta Lokva - Split 120 178
Zadar - Split 60 87
Tunel Ucka (Rijeka-Pola) 29 42
Rupa - Rijeka 8 15
Ponte isola Krk
(andata; ritorno è gratis)
35 46

Al casello c'è sempre di fronte a voi sulla sinistra tra il casellante e la sbarra lo schermo che indica l'importo da pagare: in kune e in euro. Potete pagare in entrambe le valute, ma il saldo eventualmente da restituire è sempre in kune.
Controllate con attenzione e senza fretta la corrispondenza dell'importo che state pagando. Il casellante DEVE lasciarvi la ricevuta. O se non volete proprio stare a contare i spiccioli, tenete in mente che il pedaggio da Rijeka/Fiume fino alla zona di Zara viene pressappoco 15 euro (100 kune) oppure fino alla zona di Split 20 euro (150 kune) - intesi gli autoveicoli "normali" (senza rimorchi e simili).

Situazione attuale sulle strade in Croazia

Le informazioni sulla situazione attuale sulle strade in Croazia si possono avere telefonicamente chiamando il servizio informativo al numero 01/4640800.

servizio informativo HAK

Sempre HAK (l'ACI croata) offre sul loro sito web un ottimo servizio di webcam in tempo reale; le telecamere sono posizionate in tutta la Croazia e principalmente nelle prossimità di ponti, gallerie, valichi di confine, porti ed altri luoghi dove potenzialmente si potrebbero creare delle code (la pagina è in croato, ma basta clickare sopra i simboli di telecamere sulla piantina per visualizzare l'immagine)

webcam - HAK

Carburante

In Croazia sono in vendita due tipi di benzina verde, due tipi di gasolio e si trova ancora la "vecchia" benzina Super. Fra le benzine verdi (eurosuper95 ed eurosuper98) e il gasolio (diesel ed eurodiesel) si consigliano sempre le versioni più costose che sono di qualità migliore. I prezzi vengono aggiornati ogni 15 giorni (i prezzi sono in kune - 7,4 kune=circa 1 euro).

- aggiornato 01/07/2013 -

TIPO DI CARBURANTE PREZZO
benzina Eurosuper 95 10,11
eurodiesel 9,44
GPL 4,96

GPL

In Croazia ci sono i distributori di GPL (o LPG come viene segnalato localmente), presenti presso quasi tutti i distributori lungo la rete autostradale, ma anche nei principali centri. Anche la rete di distributori di GPL si è allargata molto negli ultimi anni.

Metano

i distributori di metano non ci sono (a parte uno a Zagabria).

Assistenza

Per assistenza sulla strada ci si può rivolgere al HAK (Auto Club Croato) chiamando il numero 987

HAK

Stradario

Un buon stradario è d'obbligo per muoversi in Croazia; a volte vengono a mancare le indicazioni ed essendo quasi tutte le strade del tipo "statale", è difficile distinguerle e solo confrontando i nomi dei paesi sullo stradario si riesce ad avere la certezza di essere sulla strada giusta; uno dei migliori che abbiamo avuto l'occasione di consultare è "Slovenia e Croazia" di Eurocart di Bologna. Può consultare anche il seguente link

Indicazioni per andare in Croazia e non sbagliare la strada

Per arrivare in Croazia senza sbagliare strada, sostanzialmente bastano 3-4 buone indicazioni:

- Trieste: il casello autostradale si trova a Monfalcone (20km prima di Trieste) dopodiché l'autostrada prosegue per altri 20km durante i quali si incontrano diverse uscite per Trieste città; non bisogna prenderle, ma bisogna proseguire fino all'uscita di Padriciano:

- Chi è diretto in Istria (Pola, Porec, Rovigno) deve proseguire dritto, entrando nel tunnel (il terzo sul percorso dopo il casello a Monfalcone), e seguire l'autostrada (anche questa nuova) che passa per la zona industriale di Trieste ed entra in Slovenia (qui bisogna fare l'attenzione al bollino autostradale Sloveno - vedere in fondo della pagina)

- Per tutte altre destinazioni (Rijeka, Dalmazia, isole) bisogna uscire all'uscita di Padriciano prendendo la direzione per Rijeka/Fiume (! - qui bisogna tenere la destra e girare praticamente due volte: sempre per Rijeka/Fiume). Dopo qualche centinaia di metri la strada inizia a scendere (è la prima volta che si vede la città di Trieste sulla destra). Al primo incrocio (2km dall'uscita dell'autostrada) bisogna girare a destra e dopo 20 metri a sinistra;

- Slovenia: chi viaggi in direzione Rijeka (Fiume) esattamente 4km dopo essere entrato in Slovenia, deve girare a destra (indicazione Rijeka o Kozina) - proprio al punto dove si vede sulla destra grande struttura nuova di Casinò Kozina - Admiral Resort (qui assolutamente dovete girare a destra perché proseguendo dopo qualche centinaia di metri entrate in autostrada slovena dove la polizia è sempre posizionata pronta a multare che non ha il bollino autostradale - che non serve se girate prima a destra - vedere sotto);

- L'autostrada nuova direzione Dalmazia: nelle vicinanze di Rijeka bisogna seguire le indicazioni per Zagreb per circa 80km e solo allora per Split (nella località Bosiljevo) - girando per Split 10km-15km dopo Rijeka si va a finire sulla vecchia strada costiera;

- isole Krk, Rab, Crikvenica, Senj: da Rijeka bisogna proseguire con la tangenziale est in direzione "Otok Krk" fino a prendere la strada costiera.

Se non si sbaglia la strada in punti sopra indicati, successivamente, ovunque si vada, è impossibile perdersi.

- "La scorciatoia": se doveste trovarvi in viaggio nei giorni di punta ed incontraste presto eventuali incolonnamenti, potete tentare la direzione (dopo Palmanova):

uscita Villesse - Gorizia - Nova Gorica - Postojna - Ilirska Bistrica - Rijeka che è più lunga, ma sicuramente meno trafficata (per seguire senza sbagliare questa deviazione è raccomandabile avere uno stradario).

- "La scorciatoia per Istria" (non è affatto una scorciatoia perchè è più lunga, ma si viaggia in autostrada): una ventina chilometri dopo Monfalcone bisogna uscire a Fernetti e dopo 2km entrare in Slovenia in autostrada - seguire le indicazioni per Koper/Capodistria e successivamente per Pula/Pola.

NB: con introduzione della vignetta autostradale dalla parte della Slovenia (vedere sotto) le scorciatoie magari fanno evitare un po' di traffico, ma non sono proprio convenienti (essendo il percorso da fare in autostrada)

Vignetta autostradale in Slovenia

Da qualche anno in Slovenia è stato introdotto il pagamento di pedaggio autostradale con vignette: non si paga al casello, ma bisogna avere la vignetta con la quale si può circolare su tutta la rete autostradale, fino alla scadenza della vignetta. Sono disponibili le vignette settimanali al costo di 15 euro (per autoveicoli), quelle mensili al costo di 30 euro, oppure annuali al costo di 90 euro. Le vignette slovene si possono acquistare già negli autogrill lungo la strada Venezia - Trieste così come nelle molte sedi ACI in Italia.

Per chi viaggia in qualsiasi zona della Croazia, a parte l'Istria, la vignetta non è un problema in quanto sul percorso principale che dovrebbe percorrere: Padriciano - Basovizza - valico Pese - Kozina - Podgrad - valico Pesek - Rupa, non ci sono dei percorsi autostradali in Slovenia e NON vi è necessità di avere il bollino (vignetta). Ricapitolando: per 90% dei turisti che viaggiano in Croazia con la propria macchina NON SERVE acquistare la vignetta autostradale slovena.

Chi, invece, è diretto in Istria (Porec, Pola, Rovigno...) probabilmente dovrà percorrere una ventina di chilometri in superstrada nei pressi di Koper per i quali necessita di vignetta. Di seguito consigliamo i percorsi alternativi:

- bisogna entrare in Slovenia al valico Rabuiese (quello dove si entrerebbe anche normalmente seguendo da Trieste le indicazioni Capodistria o Pola), ma già a qualche decina di metri dopo gli ex caselli doganali svoltare a destra, passare il distributore di benzina e svoltare subito a destra in direzione Hrvatini e Skofje. Passato paese Skofje, sulla rotonda bisogna proseguire dritti seguendo l'indicazione Dekani. Dopo 1km circa c'è la seconda rotonda dove bisogna seguire l'indicazione Bertoki (e non più Dekani). Nella frazione Bertocchi/Bertoki bisogna girare a sinistra in direzione Sv.Anton e dopo 200m svoltare a destra in direzione Koper proseguendo sempre dritti per 3km circa. Entrati a Koper/Capodistria (passato il cartello del paese) dopo 500m si arriva all'incrocio con la strada principale dove bisogna svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per Pola/Pula. Dopo 300m si arriva al semaforo. I dieci chilometri rimanenti fino all'entrata in Croazia sono da percorrere in strada "normale" che non necessita di vignetta.

Chi trova questa alternativa un po' complicata da interpretare, ricordiamo che nei weekend durante la stagione turistica questo tragitto è piuttosto trafficato e che probabilmente basterà seguire la macchina che la precede per percorrerlo correttamente, specialmente se targata TS (Trieste) o PU (Pola) che sicuramente conoscerà il percorso giusto. Ripetiamo che tutto ciò riguarda solo chi è diretto in Istria. Chi deve andare in qualsiasi altra parte della Croazia non deve comprare la vignetta in quanto non percorre nessuna autostrada fino ad arrivare in Croazia.

Circolazione invernale

L’utilizzo dell’equipaggiamento invernale in Croazia (intese gomme da neve con minimo 4mm di profilo o gomme estive con catene) è obbligatorio esclusivamente in caso di condizioni stradali critiche causate da neve o ghiaccio. Le multe previste sono di 40 euro circa. Dovendo in ogni caso percorrere anche un tratto stradale in Slovenia, bisogna tenere conto anche del regime di circolazione invernale in vigore in Slovenia dove l'equipaggiamento invernale è obbligatorio nel periodo tra 15/11 e 15/3 (sempre!) a prescindere dalle condizioni meteorologiche.

Istria Rogoznica Rovigno vacanza Dubrovnik
Potrebbero interessarti anche le seguenti pagine del sito