Zagabria

Dove si trova

Zona della Croazia: Nord
Regione: Regione di Zagabria - Zagorje
da Trieste (km) : 237 CAP: 10000 - Prefisso telefonico: 01

Com'è Zagabria
792875 abitanti
classe turistica A
55 hotel - nessun campeggio
non è su un'isola

Zagabria - capitale della Croazia tutta da scoprire

Zagabria è la capitale della Croazia e, oltre ad essere la città più grande del paese, è centro culturale, scientifico, religioso, politico ed amministrativo della Repubblica di Croazia, punto di incrocio delle vie di comunicazione internazionali. Si estende tra il monte Medvednica a nord (che la protegge dai freddi venti invernali) e il fiume Sava a sud con la sua spaziosa pianura.. Zagabria ospita quasi 1/4 della popolazione totale della Croazia e nei secoli è stata abitata da popolazioni provenienti da ogni parte d'Europa oltre che da varie parti della Croazia, la cui integrazione è garanzia di una vita culturale ricca e variopinta oltre che di un passato storico tumultuoso e appassionante che si riflette chiaramente nell'architettura della città - dalle facciate dei palazzi, alle strade e alle piazze - ma anche nella particolare atmosfera che si respira.
Zagabria si può dividere in Città Alta o Gornji Grad alla cui vista è bene dedicare un'intera giornata e Città Bassa o Donji Grad, la cui visita impegnerà dalle 3 alle 8 ore, a seconda che si decida di visitare i musei (consigliato) oppure no. Città Alta - Gornji Grad
La Città Alta è formata dagli edifici sorti su due colline Gradec o Gric, un tempo abitata dalla nobiltà e dalla borghesia e Kaptol, dove sorgeva la sede dell'episcopato: un tempo le due "città" si trovava il torrente Medvescak, successivamente prosciugato con la costruzione di Ulica Krvavi Most e Tkalciceva Ulica dove oggi si trovano caffetterie, bar e ristoranti frequentati soprattutto dai giovani.
Si trovano nella Città Alta Piazza o Trg Ban Josipa Jelacica, il cuore della città dove un tempo si organizzava la fiera oggi in gran parte pedonale e dedicata ad aventi e manifestazioni culturale durante tutto l'anno. Al centro della Piazza si trova la statua del Ban o viceré Josip Jelacic, uno dei padri della nazione, eretta nel 1947.
I Palazzi intorno alla piazza sono in stili diversi e sul lato est c'è l'Ufficio del Turismo e il Gradska Kavana, il caffè storico di Zagabria , sul lato sud si trova il Palazzo del giornale Jutarnji List (1827), mentre nel lato nord gli edifici sono in uno stile misto di Storicista e Secessione. Il bassorilievo del Palazzo della Partner Bank è dello scultore Ivan Mestrovic.
A Ovest della piazza comincia la Ilica, una via animatissima percorsa da diverse linee tranviarie ed è il centro della via elegante della città: i palazzi che si trovano sulla via al piano terra hanno negozi e ristoranti con plateatici che si aprono in affascinanti cortili. Funicolare - costruita nel 1890, la funicolare sale la collina di Gradec da Ilica, mentre proprio a fianco c'è una scalinata ripida che porta alla passeggiata Strossmayer.
Passeggiata Strossmayer - questa passeggiata percorre le antiche mura della città alta con vista sui tetti di Zagabria. Sulla passeggiata si incontra la scultura bronzea di Antun Gustav Matus seduta su una panchina (autore Ivan Kozaric). Lungo la passeggiata si incontrano il gridino Gric, piazza Markovic, palazzi barocchi e caffetterie, Palazzo Zrinski costruito nel XVII secolo, il Passaggio dei Cappuccini o Kapicinske Stube, una via stretta con scalinata che dalla Gredec porta fino a via Mesnicka, il palazzo Jelacic e la piazza dedicata a Caterina Zrinski.
Tra gli edifici che si possono ammirare spiccano: Palazzo Kulmer che ospita il Museo di Arte Contemporanea, Palazzo Dverce, l'Akademia (il primo liceo di Zagabria, 1607), la chiesa di Santa Caterina, la chiesa di San Marco con il caratteristico tetto colorato con gli stemmi di Zagabria e del Regno di Croazia, Dalmazia e Slavonia, la chiesa dei Santi Cirillo e Metodio, l'antica Zecca, ma anche il Museo di Storia della Croazia (Palazzo Vojkovic-Orsic), il Museo Nazionale di Storia Naturale...
Superata la Porta di Pietra o Kamenita Vrata si raggiunge la piazzetta con la statua di san Giorgio a cavallo e si scende fino a Krvavi Most o "ponte del sangue" che collega Gradec a quella che un tempo era la cittadella ecclesiastica di Kaptol (il nome si deve ai contrasti tra le due comunità. Kaptol è anche il nome della piazza davanti alla cattedrale ornata da una fontana con statua della Vergine, ma era anche il nome del quartiere fortificato dove si trovavano le case dei canonici, la Cattedrale e il Palazzo Episcopale. Qui si trovano anche Dolac, il mercato all'aperto più famoso di Zagabria e il Parco Ribnjak attraversato da un fiume artificiale con ponticelli di legno...

Foto di Zagabria

  • Funicolare di Zagabria

    Funicolare

  • Teatro nazionale di Zagabria

    teatro Nazionale

  • Zagabria città Alta

    Città Alta

  • Cattedrale di San Marco

    Cattedrale

  • Biblioteca Nazionale di Zagabria

    Biblioteca

La città bassa o Donji Grad

La città Bassa o Donji Grad è visitabile in circa 3 ore circa, evitando i musei e camminando con buon passo, ma perché negarsi un'esplorazione approfondita di una delle città più interessanti ed entusiasmanti della Croazia?! La pianta della Città Bassa è a forma di ferro di cavallo e sulle vie si affacciano palazzi coronati da pinnacoli, guglie, torrette e frontoni decorati, balconi e loggiati databili tra 1800 e 1900 e si aprono una quantità di piazze tra cui Piazza Preradovic (poeta) dove si trovano librerie, cinema, caffetterie con terrazze e il mercato dei fiori, Piazza del Maresciallo Tito con il Teatro Nazionale Croato eretto nel 1895 e la fontana "il pozzo della vita" di Mestrovic, Piazza Roosevelt con il Museo Mimara (imperdibile!) e il Museo delle Scienze e delle Tecniche, Piazza Mazuranic con il Museo Etnografico, Piazza Marko Marulic con l'Università, gli Archivi Nazionali (un capolavoro!) e i Giardini Botanici, Piazza del Re Pietro Kresimir IV (immensa!) dove si trovano la Stazione Centrale , la statua Equestre di Re Tomislav di Robert Franges Mihanovic, Piazza Strossmayer circondata da palazzi nobiliari e decorata con statue di uomini famosi (qui si trovano l'Hotel Palace, Palazzo Vranicani con la Galleria di Arte Moderna e il Laboratorio di Chimica), Piazza Nikola Zrinski dove un tempo si teneva la fiera del bestiame - da vedere i busti delle celebrità, il Palazzo dell'Accademia delle Lettere, delle Scienze e delle Arti dove si trova la Stele di Baska, il Museo Archeologico, la Casa degli Artisti Croati costruita da Mestrovic e il Palazzo della Posta (monumentale!) con accanto il piccolo Museo della Posta.

Come arrivare a Zagabria

Zagabria è facilmente raggiungibile in auto, in aereo, in treno e in autobus: è collegata a tutta Europa.
Auto
Per raggiungere Zagabria a partire da Trieste basta seguire le indicazioni Trieste - Lubiana (Slovenia) - Zagabria.
Autobus
La stazione degli autobus si trova in Via Marin Drzic, a pochi minuti dalla Piazza Ban Josip Jelacic che si raggiunge con il tram n. 6. La stazione degli autobus è attiva 24 ore su 24 e serve tutta la Croazia: ci sono distributori automatici, deposito bagagli, minimarket, posta e ufficio cambia valute. Sono previsti collegamenti quotidiani con Dubrovnik (13 ore), Spalato (7 ore), Zara (5 ore), Rijeka (3 ore e mezza), Osijek (4 ore), Varazdin e i laghi di Plitvice (3 ore), e le linee internazionali collegano tra gli altri Praga, Brno e Bratislava, Berlino, Vienna, Trieste e Parigi, Amsterdam, Utrecht e Rotterdam.
Treno
La Stazione dei treni di Zagabria costruita nel 1890 è una realizzazione architettonica lunga 200 m in stile neoclassico, con sculture e decorazioni ed è diventata uno dei simboli più riconoscibili della città. Oltre a ricevere passeggeri da tutta Europa, la Stazione dei Treni offre una serie di servizi tra cui ufficio cambiavalute, ristoranti, ufficio degli oggetti smarriti, trasporto auto via treno, ufficio informazioni, biglietteria e ufficio prenotazioni. Si trova in Piazza Kralja Tomislava 12.
Ci sono treni giornalieri per Spalato, Rijeka, Osjek, Pola, Varazdin, mentre per raggiungere Zara si cambia linea a Knin. La linea di Slavonski Brod prosegue fino a Belgrado, Skopje e Salonicco.
Aereo
L'aeroporto di Zagabria si trova in via Rudolfa Fizira 1, a 17 km a sud est dal centro - 20/25 minuti in auto, e vicino a Velika Gorica (località Pleso) con servizio di bus navetta e dove si concentrano anche i rent a car, una serie di ristoranti e uffici di servizio e un grande parcheggio.

Vacanze a Zagabria

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata in città: Zagabria "verde"

La Zagabria "verde" è fatta di parchi, giardini e splendidi panorami: proprio nel cuore della città ci sono infatti numerosi angoli verdi, veri e propri giardini con fiumi e laghetti attraversati da ponti e grandi piazze spaziose, decorate con busti, fontane e statue di personaggi famosi. Creata nel XIX secolo la Passeggiata Strossmayer nella Città Alta è il posto giusto se si vuole godere di una vista panoramica su tutta la città di Zagabria, i suoi tetti, le sue cupole, le chiese e i palazzi e otto piazze verdi sono testimonianza dell'attenta progettazione urbanistica del XIX secolo: costituiscono uno degli assi portanti della Città Bassa.
Una delle piazze più frequentate è Piazza Nikola Zrinski o Zrinjevac: il centro della piazza è occupato da un prato sul quale spiccano i platani portati da Triste e da busti di personaggi celebri, fontane, un padiglione per la musica e una colonna meteorologica. Nelle vicinanze della Piazza si trovano i Giardini Botanici che contengono una delle più belle collezioni di piante d'Europa. Parco Ribnjak - si trova alle spalle della Cattedrale.
Parco Maksimir - è il parco più grande della città (316 ettari), creato alla fine del XVIII secolo in stile inglese, ospita anche lo Zoo di Zagabria aperto nella prima metà del XX secolo.
Mirogoj - è il cimitero monumentale di Zagabria e si trova fuori dal centro storico, a nord del Kaptol, vicino al Museo della Scultura Croata (Gliptoteka). E' un complesso monumentale in stile neorinascimentale i cui archi, padiglioni e cupole sono stati disegnati dall'architetto Herman Bollè che ne ha fatto uno dei più bei cimiteri d'Europa, dove riposano numerose figure pubbliche che hanno svolto un ruolo importante nella vita artistica, politica ed economica di Zagabria, ma anche un bellissimo parco e una galleria a cielo aperto. A ovest il cimitero è cinto da un porticato con copertura a cupole e al centro c'è la chiesa di Cristo Re
Il Cimitero Mirogoj si può raggiungere in auto oppure in tram (linee 8 e 15).
(continua alla pagina Zagabria Parchi)
Muoversi in città è molto semplice: tutti i siti più attraenti, le piazze e i monumenti di Zagabria si raggiungono a piedi o si trovano nelle zone pedonali, il trasporto pubblico è ben organizzato e c'è un ottimo servizio di taxi che costano poco. Per quanto riguarda gli autobus sono disponibili diversi tipo di biglietto, da quello per singola cora a quello giornaliero, agli abbonamenti mensili - salendo sull'autobus si devono convalidare i biglietti ed è possibile trasportare anche il proprio amico a quattro zampe - i cani guida non pagano il biglietto. I biglietto costano da 10 kune (singola corsa) a 30 kune (biglietto giornaliero) e sono previsti biblietti per 3,7 o 15 giorni. Ci sono 17 linee di tram giornaliere e 4 linee notturne.

Da vedere nei dintorni di Zagabria

I dintorni di Zagabria sono ricchi di siti interessanti, parchi verdi, Parchi Nazionali. A est della città c'è il Parco Maksimir, a nord Remete un tempo borgo di campagna e oggi periferia della capitale. A nord della città c'è Medvednica, una montagna alta 1032 m sul livello del mare con cima accessibile tramite funivia : è un'area frequentata dagli amanti degli scii, della natura e delle escursioni avventurose. Ai piedi di Medvednica si trovano una serie di castelli barocchi e il complesso termale di Stubicke Toplice. Tra i castelli ci sono Gornja Bistra costruito tra 1770 e 1775, Gornja Stubica costruito nel 1756 dove ha trovato posto il Museo dello Zagorje, mentre il Castello Veliki Tabor dalle riconoscibili torre rotonde si trova oltre il monte Medvednica insieme ai castelli di Novi Dvori, Luznica (più un palazzo che un castello), Janusevec che è considerato il più bell'edificio neoclassico della Croazia, il borgo medievale di Klanjec e Kumrovec dove si trova la casa natale del Maresciallo Tito. Nella zona si trova anche Krapina dove nel 1899 il paleontologo Dragutin Gorjanovic Kramberger scoprì centinaia di ossa umane fossilizzate appartenenti al Neandertal (grotta Husnjakovo). A nord, andando da Krapina a Varazdin si trovano il castello di Trakoskan, il monastero di Lepoglava fondato nel 1400 e a 10 km direzione nord si trova il castello di Klenovnik costruito nel 1616...
Il borgo di Marja Bistrica è un importante luogo di pellegrinaggio: ospita una Madonna nera miracolosa risalente al 1500.
La statua del poeta Antun Gustav Matoš (1873-1914) riposa seduta su una panchina presso la Passeggiata Strossmayer. Anche se non nacque a Zagabria, Matos divenne uno dei più grandi sostenitori della città e scrisse colonne di giornale che celebravano lo stile di vita bohemienne e alcuni dei poemi più amati della letteratura Croata. La scultura opera di Ivan Kozaric venne collocata sulla passeggiata nel 1978.
La statua del vicerè o Ban Josip Jelacic venne collocata sulla piazza nel 1866 e venne spostata nel 1947 per ragioni ideologiche anche e venne ristabilita nella sua posizione originaria nel 1990: è il primo monumento pubblico nella città di Zagabria.
Dora Krupić è un personaggio della novella "L'oro del Fabbro" di August Šenoa pubblicata nel 1871: questo libro è considerato il primo romanzo storico Croato. La trama è quella di una storia d'amore del sedicesimo secolo tra un nobile e una ragazza del popolo chiamata Dora, la bella e gentile figlia del fabbro. Tragicamente Dora fnirà per essere avvelenata dal malbagio barbiere locale, furioso per il suo rifiuto di sposarlo. Una scultura bronzea opera di Ivo Kerdić venne eretta in suo onore nel 1929.
La statua di Re Tomislav, il primo re della Croia, si trova nella piazza omonima. Questo coraggioso cavaliere difese la Croazia contnentale degli Ungheresi unendo tutte le terre Croate sotto un unico regno. Tomislav ottenne il riconoscimento papale del suo regno e venne incoronato re nel 925 per poi morire misteriosamente tre anni dopo. La statua di Tomislav a cavallo è opera dello scultore Robert Frangeš Mihanović ed è del 1938, anche se il posizionamento della statua è del 1947.
Nel 1573 vicino a Stubičke Toplice dei popolani si rivoltarono contro i proprietari terrieri locali sguidati da Gubec. Repressa la sollevazione, Gubec venne portato a Zagabria per essere processato e venne giustiziato sulla piazza San Marco il 15 febbraio dello stesso anno tramite incoronazione con una corona di ferro incandescente come riportano le cronache in riferimento al suo status di re dei paesani,e quindi squartato. Si crede che il suo volto sia raffigurato all'angolo di un edificio in piazza San Marco.
Il tema dell'uccisione del drago ad opera di San Giorgio è uno dei morivi raffigurativi più famosi del Medioevo e simbolizza la lotta tra bene e male e la vittoria della Cristianità sui pagani. Questa particolare raffigurazione opera di uno scultore Austriaco - Anton Fernkorn - venne commissionata originariamente per il palazzo di un nobiluomo Viennese nel 1853, anche se un calco in zinco venne portato a Zagabria. Questa copia di bronzo venne posizionata nella sua attuale posizione nel 1908 e da allora veglia sulla città.

Zagabria - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • Abbiamo trascorso 3 giorni a Zagabria e, di corsa, siamo riusciti a vedere quasi tutto, musei compresi. Abbiamo fatto le passeggiate, preso il caffè, fatto acquisti a Dolac e ci siamo fatti prendere dalla splendida atmosfera di questa città...

    teatro Nazionale Claudia e Paolo | Consigli sulla Croazia
  • Mi piace andare a Zagabria in autunno e inverno, approfittando delle offerte e quando decido di andarci non manco mai di assistere a uno spettacolo del Teatro Nazionale o a un concerto in piazza e di solito mangio qualcosa di veloce in uno dei tantissimi chioschi...

    tramonto a Zagabria Sara | Consigli sulla Croazia
  • Zagabria si gira bene a piedi o con i mezzi pubblici, autobus e tram: la Zagreb Card consente di ottenere riduzioni sul costo del biglietto dei mezzi, dell'ingresso di alcuni musei. I biglietti dei mezzi pubblici si vendono sui mezzi, nei chioschi e in posta...

    Piazza Jelacic consiglio di Branko e Nicoletta

Da fare a Zagabria

Zagabria ha una vita culturale ricca e varia con 30 teatri attivi nella città, 30 musei, una serie di gallerie, festival musicali e artistici che vanno dal classico all'alternativo, dal professionale all'amatoriale, dal privato al pubblico.
Il Teatro Nazionale ospita spettacoli di balletto, opera e teatro, ci sono sale da concerto, tra cui la Vatroslav Lisinski che prende il nome dal compositore della prima opera Croata, Operette e musicals, opere pop e rock vengono messe in scena al Komedija Theatre; spettacoli comici e satirici vanno in scena al Kerempuh, e si può assistere a produzioni contemporanee al Gavella, ZKM, ITD, ed EXIT, e ci sono anche moltissimi eventi internazionali.
Tra i Festival più apprezzati ci sono l'Animafest - film festival del cinema di animazione (il secondo festival più antico del suo genere), la Biennale di Musica, il Dance Week Festival, l'Eurokaz festival internazionale di teatro moderno;
Il Museo Archeologico di Zagabria ospita una mummia proveniente da Tebe, un testo in Etrusco, mentre nel Museo Civico ci sono ricostruzioni storiche di eventi che hanno interessato la città dalla preistoria ad oggi.
Il Museo delle arti e dei Mestieri fondato insieme alla scuola nella seconda metà del XIX secolo si pongono come obiettivo la conservazione dei valori tradizionali dell'artigianato e del lavoro manuale, mentre il Museo Mimara espone una collezione varia e affascinante di artefatti e dipinti.
Galleria Strossmayer - raccoglie una collezione di dipinti antichi dal XV al XIX secolo e nelle vicinanze si trova la Galleria di Arte Moderna dove sono in mostra lavori di artisti del XIX e XX secolo.
A Zagabria c'è anche un bel Museo di Arte Contemporanea, mentre nella Città Alta si trova la Galleria Klovic - all'interno dell'ex Monastero Gesuita - il Museo di Arte Naive, l'Atelier Mestrovic... ma non solo!
Zagabria Blu e Zagabria Bianca.
Il colore blu si trova un po' ovunque: nello stemma di Zagabria, sui mezzi pubblici che attraversano la città, sulla funicolare e blu è anche il colore della maglia della squadra cittadina, la Dinamo Zagabria, e si identifica con l'amore per lo sport dei suoi cittadini. Ci sono tantissimi centri sportivi, tra cui il Centro Sportivo Ricreativo sul lago Jarun costruito nel 1987: qui si trovano sentieri percorribili in bicicletta, a piedi e campi sportivi, si organizzano gare di canottaggio, ma c'è anche un'area di natura incontaminata che ospita pesci, uccelli e insetti - ha anche il suo pesce simbolo, il pesce gatto chiamato Jura che si dice sia gigantesco e imprendibile! In estate Jarun diventa il lido di Zagabria e le sue spiagge si riempiono di bagnanti.
Il nome "Zagabria bianca" deriva dai numerosi sport invernali praticabili in città: dalla coppa Mondiale di Sci che si svolge nello scenario fiabesco di Medvednica, sulla cima più alta della montagna chiamara Sljeme (1035 m) dove si sono allenati i fratelli Ivica e Janica Kostelic: è uno dei centri sciistici più frequentati della Croazia e in estate diventa un paradiso epr gli escursionisti.
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Le piazze e i monumenti di Zagabria

Le numerose piazze sono una delle principali caratteristiche dell'urbanistica di Zagabria e si distribuiscono tra la Città Alta e la città Bassa: Città Alta - Gornji Grad
Piazza Bana Josipa Jelacica - Trg Bana Josipa Jelacica
Inaugurata nel 1830 è la piazza più animata della città, circondata da palazzi costruiti tra 1880 e 1900; è in gran parte pedonale e punto di incontro preferito degli abitanti della città. Sulla piazza si trovano la statua equestre del Ban Josip Jelacic, la Fontana Mandusevac, il Gradska Kavana (ceffè della città).
Piazza Caterina Zrinski - trg Katarine Zrinske
E' una piazza rettangolare dedicata alla sorella di Krsto Frankopan e moglie di Petar Zrinski oltre che poetessa. Intorno alla piazza si trovano Pazzo Kulmer (barocco), il Museo d'Arte Contemporanea (aperto dal martedì alla domenica), Palazzo Dverce, l'Akademia (il primo liceo di Zagabria), la Chiesa gesuita di Santa Caterina.
Piazza dei Gesuiti - Jesuitski Trg
Piazza triangolare che ospita la scultura opera di Simeon Roksandic, oltre all'ex convento dei Gesuiti dove si tengono mostre di arte contemporanea.
Piazza San Marco
Prende il nome dalla Cattedrale di San Marco che sorge proprio al centro della piazza, ed è simbolo politico della città. Altri edifici interessanti sono l'antica Zecca, e la Dita Croata (lato destro) palazzo neoclassico, il Palazzo del bano o Banski Dvori (lato ovest) residenza ufficiale del viceré della Croazia, la chiesa di San Marco dal tetto colorato con gli stemmi di Zagabria e del Regno di Croazia, Dalmazia e Slavonia.
Piazza Illirica
Piccola piazza dalla forma triangolare circondata da case basse e con un piccolo giardino dove si trovano i tavolini di una caffetteria e la torre gemella della torre Lotrscak.
Città Bassa - Donji Grad
Piazza Preradovic - Trg Petra Preradovica
Intitolata al poeta Petar Preradovic questa piazza ospita librerie e cinema ed è frequentata dagli studenti, ci sono il mercato dei fiori, la chiesa ortodossa e caffetterie con terrazze all'aperto.
Piazza del Maresciallo Tito - Trg Marsala Tita
E' grandissima e vi si affacciano il Teatro Nazionale del 1895, il Museo delle Arti Applicate e proprio al centro si trova la fontana "il Pozzo della Vita" di Mestrovic.
Piazza Roosevelt - Rooseveltog trg
Affiancata a piazza Marescaiallo Tito è sovrastata dal Museo Mimara e punto di passaggio per visitare il Museo delle Scienze e delle Tecniche.
Piazza Mazuranic - Mazuranicev trg
Ospita il Museo Etnografico.
Piazza Marko Marulic - Marulicev trg
Su piazza Marulic si trovano gli edifici dell'Università, una scultura di Mestrovic e il Palazzo degli Archivi Nazionali: dal fondo della piazza si raggiungono i Giardini Botanici.
Piazza del Re Pietro Kresimir IV - Trg kralja Petra Kresimira IV
E' una piazza grandissima, ci sono la Stazione Centrale, la statua equestre di Re Tomislav, il Padiglione d'Arte in metallo (1895) e la statua del pittore Andrija Medulic o Andrea Schiavone di Mestrovic.
Piazza Strossmayer - trg Strossmayera
Ospita busti e statue di uomini famosi, palazzi nobiliari , l'Hotel Palace, la Galleria d'Arte Moderna e nelle vicinanze il Laboratorio di Chimica.
Piazza Zrinski - trg Nikola Subica Zrinjskog
E' la più bella piazza della città bassa, occupata al centro da un prato con platani arrivati da Trieste e un padiglione per la musica. Su questa piazza si affacciano il Palazzo dell'Accademia Croata delle Lettere, delle Scienze e delle Arti, il Caffè Lenuci dal color pistacchio, il Museo Archeologico e la Casa degli artisti una rotonda a colonne realizzata da Mestrovic dove vengono organizzate mostre d'arte contemporanea.
  • Passeggiata a Zagabria

    passeggiata

  • Chiesa di San Marco

    San Marco

  • Zagabria Palazzo del Vescovo

    Palazzo del Vescovo

  • Città Alta

    Città Alta

  • Re Tomislav

    Monumento a re Tomislav

Eventi da non perdere

Zagabria ospita una serie di eventi che si distribuiscono durante tutto l'anno. Ci sono eventi tradizionali come il Film Festival, la Notte del Teatro, L'avvento a Zagabria, Animafest festival mondiale di film d'animazione, fiere e congressi, un Festival Musicale Invernale, concerti ed venti musicali e mostre che vanno ad aggiungersi all'offerta culturale della città. Shopping a Zagabria
A Zagabria ci sono tantissimi negozi, di tutti i tipi soprattutto sulle vie più frequentate Ilica e Tkalčićeva, vicino a Piazza dei Fiori c'è il Centro Cvjetni e chi preferisca grandi centri commerciali ha a sua disposizione il Kaptol Centre a Nova Ves. Una giornata a Zagabria non è completa senza aver assaggiato qualche piatto locale, un dolce tipico e un caffè e poi via a comprare regali per chi è rimasto a casa o qualche oggetto di antiquariato e fuori dal centro storico ci sono l'Arena Centre che è solo uno dei centri commerciali che si trovano intorno alla città (Jankomir, Žitnjak, Dubrava e Sesvete). Ogni centro commerciale può essere raggiunto con tram o autobus, mentre i due centri Kaptol e Cvjetni sono raggiungibili a piedi. I Centri commerciali da raggiungere con autobus sono Avenue Mall a Novi Zagreb, Arena Centre a Laniste, City Centre One West a Jankomir, Point Shopping Centre a Vrbani, City Centre One East a Žitnjak e Garden Mall a Dubrava.
Zagabria è anche una città dove rilassarsi: ci sono ristoranti, caffetterie, bar dove fermarsi e fare incontri, strade che diventano passeggiate e un'atmosfera che è un mix di cordialità Mediterranea e senso degli affari nordico che non mancherà di farvi sentire benvenuti.
Durante tutto l'anno vengono organizzati numerosi eventi come il Festival Internazionale del Folklore, Cest is d'Best, Festival di arte da strada, concerti estivi a Zrinjevac, celebrazioni per la giornata di San Marino a molti altri eventi all'aria aperta che aumentano la sensazione di comunione e le opportunità di incontro.
La città ha poi tantissime caffetterie dalla lunga tradizione dove fermarsi e sorseggiare un buon caffè con gli amici e le sue piazze sono da sempre al centro della vita sociale dei suoi abitanti, ma anche dei visitatori che, a seconda delle proprie inclinazioni, troveranno il posto giusto per loro: i locali di piazza Jelacic accolgono personaggi importanti, vip e non, Piazza dei Fiori è punto di ritrovo di artisti e giovani, Tkalciceva è una destinazione trendy dove intere famiglie si incontrano e si rilassano e per i più romantici c'è la funicolare - la più corta del mondo! - per raggiungere la Città Alta. Uno dei riti irrinunciabili di Zagabria si svolge il sabato pomeriggio quando persone di ogni età si ritrovano in centro a bere caffè, leggere i giornali, si fermano al mercato Dolac a fare acquisti, incontrano gli amici, si divertono in un'atmosfera rilassata e socializzano. Gastronomia
La cucina di Zagabria è una combinazione di molti elementi e ci sono moltissimi posti dove vengono serviti sia piatti tipici dell'entroterra della Croazia che della cucina Mediterranea: tra i piatti da provare ci sono gli Štrukli che possono essere preparati in molti modi, il tacchino con la pasta mlinci o la bistecca di Zagabria - una fetta di vitello ripiena di formaggio e prosciutto, impanata e fritta, colto simile alla cotoletta Viennese; per colazione si servono crema e formaggio acquistati direttamente dal produttore, strudel di mele, formaggio o ciliegie, la famosa kremšnita o torta di crema originaria della vicina città di Samobor. Una delle caratteristiche più evidenti della città sono le bancarelle che vendono cibo da strada e i mercatini dove è possibile acquistare prodotti locali - il più famoso è il mercato Dolac vicino alla Cattedrale - e ci sono panetterie e pasticcerie ad ogni angolo, birrerie dove vengono servite birre artigianali prodotte in loco e vinerie che servono i famosi vini della Croazia.

Le gite da fare

  • i dintorni di Zagabria

  • laghi di Plitvice

  • castello di Trakoscan
    Trakoscan

    Trakoscan

  • Lonjsko Polje
    Lonjsko Polje

    Lonjsko Polje

  • Varazdin
    Varazdin

    Varazdin

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI