Medulin - Pola

Croazia Info

Appartamenti | Spiaggia | Pola | Banjole | Fazana | Premantura | Indietro | Croazia info


Medulin visto dal mare
le bache all'ormeggio
case di pietra

Il comune di Medulin è un comune costiero situato a sud della penisola istriana al confine della città di Pola e di Liznjan, copre un'aerea di circa ventinove Kmq e ospita stabilmente circa 6500 persone dislocate in otto villaggi principali. Tra le isole di pertinenza del comune ci sono tra gli altri lo scoglio Porer, Fenolega, la secca degli Albanesi a sud di Premantura, lo scoglio Pomer, Veruda. Costruita sui resti di insediamenti preistorici è una delle venti località turistiche istriane di maggior interesse. Dista 8km da Pola (direzione sud). La baia di Medulin è delimitata a est da Capo Merlara e ovest da Premantura, è la baia più articolata della regione ed anche la meglio protetta - la profondità del mare varia da un metro verso le spiagge a ventitre metri presso Premantura. Il comune è suddiviso in sette insediamenti tra cui Banjole, Pomer, Premantura, Pjescana Uvala, Vinkuran e Vintijan.
La parte vecchia della città si trova più lontano dal mare, sulla collina dominata dalla Chiesa di Nostra Signora della Salute.

Tra le attività consigliate da non perdere una visita agli isolotti dell'arcipelago di Medulin - Ceja, Levan e Bodulas - la pesca con pescatori locali, immersioni tramite uno dei club autorizzati, volo panoramico con aerei sportivi presso l'aeroporto sportivo di Medulin, la visita ai mulini a vento lungo la costa oppure al sito archeologico di Vizula (resti di ville romane tra cui i resti di una residenza estiva romana che un tempo ospitò Elena e Crispo, la moglie ed il figlio dell'imperatore Costantino) o agli stagni popolati da anatre.
Ci sono inoltre circa 40 km di piste per cicloturismo e mountain bike che serpeggiano per la linea costiera del parco Kamenjak e toccano villaggi e boschetti dell'entroterra. Si possono praticare tra l'altro anche equitazione presso i numerosi ranch sia per dilettanti che per esperti, fondo lungo 14km di piste che per la maggior parte seguono la costa, e golfi presso il campo pratica di Medulin.

lungomare di Medulin
Medulin - chiesa di S.Agnese
chiesetta al centro di Medulin

Per i giovani sono presenti alcune discoteche e numerosi caffè bar che divengono terrazze con musica dal vivo, c'è anche un Luna Park che per i più piccoli diviene Family Park con giostre e attrazioni adatte ai più piccini.
Da non perdere la festa del patrono San Giacomo che si tiene ultima domenica di luglio; durante tutta la stagione vengono inoltre organizzate diverse competizioni sportive tra cui tennis, maratone di nuoto, gare di pesca subacquea.
Sempre ad agosto si tiene la "Brodet Cup", manifestazione culinaria durante la quale è possibile assaggiare oltre a piatti tipici della zona, anche il famoso brodetto.
E' possibile raggiungere Medulin tramite autobus, tramite treno fino alla stazione di Pola, in nave da Trieste, Ancona e Venezia fino a Pola, oppure in aereo fino all'aeroporto di Pola. In zona sono presenti altri due aeroporti: l'aeroporto turistico di Vrsar e l'aeroporto sportivo di Medulin.

Da vedere:
- Chiesa di Nostra Signora della Salute:
si trova nel centro di Medulin, era la chiesa parrocchiale ed è il più antico edificio di Medulin. Vi si trova una statua rinascimentale-barocca della Madonna con Bambino di Paolo Campi, scultore veneziano, posta tra i rilievi che raffigurano San Sebastiano e San Rocco.
- Chiesa della Madonna della Salute:
L'altare maggiore è stato restaurato nel 2008 con i Fondi della Regione Veneto ad opera di un laboratorio di restauro veneziano. Vi si trovano anche la statue di Santa Lucia e Sant'Antonio, mentre placche in ceramica con scene del rosario sono state posate nel 1995. Sulla parete settentrionale si trovano frammenti di affreschi che raffigurano pellegrini che affrontano un viaggio in mare protetti dai Santi Nicola e Giacomo con graffiti in glagolitico cirillico e latino risalenti al quattordicesimo secolo.

ombra in spiaggia
spiaggia Bjeca a Medulin
Medulin spiaggia di sabbia

- chiesa parrocchiale di S.Agnese:
è situata sulla collina nel sito dove precedentemente sorgevano un cimitero e una piccola chiesa con un campanile. La chiesa è a forma basilicale a tre navate più abside. Della struttura originale sono stati conservati l'altare con una statura di Sant'Agnese, il pulpito e i lampadari. Sull'arco dell'abside si trova un'incisione che riporta l'anno di costruzione (1893). Nell'abside dietro l'altare si trova un mosaico del pittore Josep Botteri con immagini di Gesù crocifisso che riceve il Padre Celeste, a destra scene dell'Annunciazione, la nascita di Gesù e l'entrata in Gerusalemme, e la figura si Sant'Agnese, sul lato sinistro Gesù tiene il discorso della montagna, nella parte bassa centrale ci sono i simboli degli evangelisti. Sulle pareti laterali si trova la Via Crucis del pittore Mario Schergat da Zajerci / Draguccio.
La caratteristica principale della chiesa di Sant'Agnese sono i due campanili completati prima del 1912. Le torri sono state costruite in pietra e intonacate, mentre anello e cupola sono in mattoni, sono alte trentatre metri e ospitano tre campane (torre nord) e quattro campane (torre sud), la più pesante delle quali si trova a sinistra e pesa 1200kg. Le campane attuali non sono delle copie, in quanto quelle originali vennero requisite per fini bellici prima dall'Austria e poi dall'Italia.
Nella chiesa viene custodita la croce usata per le processioni del quindicesimo secolo e solitamente vi vengono organizzati numerosi concerti di musica classica.
- chiesa di Sant'Antonio:
situata alla fine del Korso, era una chiesa privata appartenente alla famiglia Lorencin.
- cappella di San Marco:
si trova in centro paese e la piazza antistante viene chiamata piazza San Marco;


- isolotti Ceja, Levan e Bodulas:
si trovano nella baia di Medulin.
- Pola;
distante otto chilometri, importante centro portuale conosciuto per la bella arena romana (anfiteatro). Sviluppatasi in età romana intorno al primo secolo a.C. divenne comune nel 1177 e nel 1331 entrò a far parte della Repubblica di Venezia...(segue)
- il canale di Leme - Limski Kanal:
rappresenta la parte sommersa di una valle carsica, si trova tra Orsera e Rovigno è lungo undici chilometri e mezzo e largo mediamente solo 600 metri e le pareti che lo fiancheggiano solo alte fino a centocinquanta metri. Il mare ha una profondità che varia fino a trenta metri e la particolarità del canale è costituita dalla differente vegetazione che cresce sulle due sponde - sulla sponda settentrionale crescono ginestre e lecci, sull'altra sponda frassini, cornioli e roveri.
- il Parco Kamenjak;
penisola lunga cinque chilometri situata a sud di Pola - nel 1966 è diventata parco naturale. L'accesso al parco è gratuito a piedi o in biciletta mentre le auto pagano un pedaggio. Le strade all'interno del parco sono sterrate... (segue)
- penisola di Isola - Vizula:
collegata con un sottile tratto di terra al promontorio di Kastelji che chiude il porto di Medulin. Ospita un complesso archeologico con i resti di antiche tombe del periodo neolitico e i resti di ville rustiche romane. Altri resti importanti si trovano sulla collina di Vrcevan e nella penisola di Kaštelji (abitazioni dell'età del bronzo e del ferro).
- isola di Fenoliga:
si trova tra punta meridionale della penisola di Medulin e il faro di Porer - sono state scoperte orme di dinosauri.

arco a Medulib
fontana sul lungomare
motivo di Medulin

Località e attrazioni nei dintorni di Medulin :