Rovigno

Dove si trova

Zona della Croazia: Nord
Regione: Istria
da Trieste (km) : 95 CAP: 52210 - Prefisso telefonico: 052

Com'è Rovigno
14290 abitanti
classe turistica A
12 hotel - 7 campeggi - 3 resort
non è un'isola

Rovigno - la finestra sul mare dell'Istria

Rovigno (in Croato Rovinj) è distante 95 km da Trieste e insieme a Parenzo ed Umago è il cuore turistico dell'Istria. Situata su una collina la città è dominata dal campanile della Chiesa di S.Eufemia costruita nel 1736 in stile barocco. Il centro storico, raccolto entro le mura erette da Venezia a protezione contro i pirati (XII secolo), è caratterizzato da ripide vie lastricate. A 1.5 km si trovano il Parco Forestale di Punta Corrente e il promontorio di Zlatni Rat, dove passeggiare a piedi o in bicicletta lungo sentieri ben tenuti.
Il mare antistante il centro abitato è disseminato di piccole isole: le più note sono Sveta Katarina, Sveti Andrija e Crveni Otok, o "isola rossa".
D'estate Rovigno è meta preferita di numerosi turisti ai quali offre, oltre alle proprie bellezze naturali, buoni servizi e numerose possibilità di svago: dallo sport (immersioni, arrampicate su roccia...), alla buona cucina, alla musica, la località è particolarmente adatta a giovani in cerca di divertimento. Da Rovigno partono tutti i collegamenti per le isole del suo arcipelago, e, per le stesse isole, la costa e il vicino canale di Lim, vengono organizzate anche crociere panoramiche di un giorno. Da non trascurare l'Acquario della città, e, tra le manifestazioni organizzate, la Fiera di Rovigno che si tiene ad agosto.

Foto di Rovigno

  • Rovigno lungomare

    le case sul mare

  • il faro di Rovigno

    il faro

  • i vicoli di Rovigno

    i vicoli

  • Rovigno hotel e spiaggia Monte

    spiaggia Monte

  • salita a Sant'Eufemia

    salita a Sant'Eufemia

Come arrivare a Rovigno

E' possibile raggiungere Rovigno comodamente in auto, autobus, nave, aereo e treno.
Auto:
Per chi provenga dalla Slovenia e dall'Italia, una volta attraversato il confine a Kastel - Dragonja si imbocca l'autostrada con uscita Umag-Kanfanar e si prosegue con la superstrada fino all'uscita Putini - Rovigno.
Se si sceglie di entrare in Croazia a Fiume bisogna proseguire fino all'imbocco del tunnel Ucka, raggiungere Kanfanar e uscire a Putini - Rovigno, mentre provenendo dalla Dalmazia si deve utilizzare l'autostrada Spalato - Bosiljevo, raggiungere Rijeka, proseguire per il Tunnel del monte Ucka in direzione di Kanfanar e uscire a Putini - Rovinj (Rovigno).
In autobus:
Rovigno è collegata con linee dirette di autobus alle principali città della Croazia e ci sono corse che partono da Ljubljana e Kopar, da Trieste e da Belgrado...
Aereo:
L'aeroporto di Pola dista solo 40 km da Rovigno ed è collegato attraverso Zagabria a tutte le principali capitali Europee.
L'aeroporto di Zagabria dista 262 km da Rovigno, quello di Ljubljana 205 km e quello di Trieste solo 147 km.
Inoltre nelle vicinanze della città di Rovigno ci sono diversi aeroporti sportivi che offrono la possibilità di affittare voli panoramici - tra questi l'aeroporto sportivo di Vrsar e l'aeroporto sportivo di Medulin.
Nave:
Il porto di Rovigno è collegato a Venia e all'Emiglia Romagna: nei mesi estivi ci sono navi quasi ogni giorno, mentre il porto di Rijeka-Fiume dista solo 91 km da Rovigno ed è collegato alle isole del Quarnero e alle principali località della Dalmazia...
Treno:
Rovigno non ha una stazione ferroviaria e le più vicine stazioni ferroviarie sono a Kanfanar (18 km) e Pola (32 km) raggiunte le quali il viaggio deve proseguire in auto o autobus...

Informazioni sulla città

Sulla penisola Muntrav, a sud di Rovigno, è situato il parco naturale nel quale è possibile ammirare rari esempi di vegetazione mediterranea. Qui si trovano anche le vecchie cave dalle quali in passato si ricavò la pietra per la costruzione del Palazzo del Doge e molti altri edifici a Venezia - famosa "pietra istriana". Il museo di Rovigno possiede una collezione pregiata di dipinti del periodo XVI-XVIII sec. ed una raccolta d'arte contemporanea. Gli artisti che abitano ed operano a Rovigno organizzano ogni estate una mostra all'aperto di durata giornaliera a Grisia. Una delle più grandi imprese nel periodo Barocco è stata sicuramente la costruzione della chiesa di Santa Eufemia a Rovigno. La chiesa è situata in cima ai monti circostanti, domina la città. Il progetto della chiesa è stato realizzato nel 1720 dall'architetto veneziano Giovanni Dozzi mentre la facciata principale è stata terminata nel XIX sec. Il campanile di Santa Eufemia fu costruito durante il XVII e XVIII sec. e ha in cima, come accento decorativo, la bellissima statua in bronzo di Santa Eufemia, la prottettrice della città, il cui sarcofago del VI sec. si tiene conservato nella chiesa.
L'interno della chiesa è arricchito da diversi altari, dei quali si evidenziano le colonne dell'altare principale, opera di Alvis Tagliapietra e Girolamo Laureato.
Rovigno è uno dei centri turistici più sviluppati in Croazia, con un'ampia offerta turistica inserita nell' ambiente cittadino e tra i ricchi boschi di pino (Zlatni rt - Punta corrente - appartiene alla categoria dei parco-boschi mentre le isole rovignesi e la costa sono stati proclamati territorio protetto) della città e delle vicinanze. L'inizio del turismo viene segnato dall'avvio della linea di navi a vapore per Trieste (dal 1845) e la linea ferroviaria fino a Vienna (1876). Nel 1896 il posto aveva una spiaggia, chiamata Val di Lone ed alcuni luoghi di raduno (Alla città di Trieste, Al Miramar, Alla porta antica ed Al vecchio albergo). L'inizio del turismo viene segnato dall'avvio della linea di navi a vapore per Trieste (dal 1845) e la linea ferroviaria fino a Vienna (1876).

Vacanze a Rovigno

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata nel centro storico

Il centro di Rovigno cominciò a svilupparsi sulla penisola, che in condizioni naturali normali era un'isola situata vicino alla costa e nel XVIII sec. venne unita alla terraferma. Rovigno è il tipico esempio di un centro abitato di tipo mediterraneo. Già agli inizi del Medioevo fu circondato da una doppia fila di mura e da 3 porte d'entrata nella città ( venne rafforzata e ristrutturata da Venezia nel XV sec. ), più tardi distrutta ed inserita tra le nuove costruzioni.
La città cominciò ad espandersi oltre le mura cittadine a partire dal XVII sec., e nel 1763 l'isola venne unita alla terraferma. La città è dominata dalla chiesa barocca a 3 navate, conosciuta come la chiesa Sv. Eufemije ( Fume ) ( Santa Eufemia ), innalzata nel 1736 al posto delle vecchie chiese; la facciata è del 1883 Accanto alla porta laterale si trova un rilievo in marmo di Santa Eufemia del XIV sec.
All'interno della chiesa c'è il sarcofago tardo-cristiano di Santa Eufemia del VI sec. ( adattato nel XV sec ), la plastica gotica del XV sec., i dipinti: L'ultima cena e Cristo nel giardino Getsemano del XVI e XVII sec. Il campanile è alto 60 metri, costruito dal 1654-1680 su progetto di Antonio Manopole, sulla sua cima poggia la statua di Santa Eufemia. Vicino alla porta si trova la torre con l'orologio, l'arco barocco di Balbij (1680) nel luogo della porta d'entrata nella città ed il palazzo municipale del XVII sec. ( oggi museo ) . Nella città ci sono alcuni palazzi rinascimentali e barocchi. Nella piazza Valdibora si trova il palazzo del teatro cittadino. Nella parte orientale della città si trova il complesso del convento francescano (ricca biblioteca del convento) con la chiesa Sv. Franje del 1810 ; ed in quella meridionale (Trg na lokvi- La Piazza sulla pozzanghera) il monumento più antico di Rovigno, la cappella ettagonale in stile romanico Sv. Trojstva ( Santa Trinità) del XIII sec.
Nel 1896. il posto aveva una spiaggia, chiamata Val di Lone ed alcuni luoghi di raduno ( Alla città di Trieste, Al Miramar, Alla porta antica ed Al vecchio albergo ). L'anno 1888 segnò l'inizio del turismo a Rovigno, l'anno in cui venne aperto a Rovigno il centro per le cure climatiche Maria Theresia. Quest'antica istituzione, l'unica di questo tipo lungo il litorale croato, fu costruita dalla Società viennese per lo sviluppo degli ospedali marini e di asili per bamibini poveri e malati di scrofolosi e rachitide, ed il centro fu visitato anche da bambini dell' Austro- Ungarico e di altri paesi.
In seguito ci fu la costruzione dell'albergo Jadran ( oggi Centar ) il quale fu costruito poco prima dello scoppio della Grande Guerra dalla Società per la costruzione del primo albergo a Rovigno, dato l'aumento dell'afflusso di turisti e di personaggi importanti. Nel 1905. il conte polacco Ignac Karol Korwin Milewsky acquistò l'isola Sveta Katarina ( Santa Caterina ), piantandovi i boschi e costruendovi due castelli.
Nell'anno 1890 il barone Georg von Hüterodt acquista l'isola Sveti Andrija ( Sant' Andrea ) e trasforma il palazzo dell'ex convento in albergo; l'isola diventa meta preferita della clientela austro-ungarica ( il libro delle memorie Cissa- Insel ).
Crveni Otok - Le isole Sant' Andrea (Sveti Andrija) e Maškin sono collegate tra loro da un istmo e il complesso viene chiamato "turisticamente" Crveni Otok. Dal VI sec. sull'isola di Sveti Andrija si trovava il convento benedettino che a partire dal 1556 fino al 1820 divenne francescano. Alcune parti del convento e della chiesa preromanica sono state inserite nel XIX sec. nella villa privata Hütterott ( che oggi fa parte del complesso alberghiero Dvorac ). Della chiesa è stata conservata la parte centrale e quadrata, ricoperta da cupola. Nella nicchia semicircolare del muro meridionale si trova il quadro tardo-gotico ( La crocifissione ) e nello spazio dove un tempo c'era la chiesa troviamo la raccolta di monumenti in pietra.

Da vedere nei dintorni di Rovigno

Oltre al bellissimo centro storico con i suoi vicoli, le case alte e strette e gli scorci di mare che si aprono tra una casa e l'altra, Rovigno è da visitare anche per i suoi "tesori naturali", le isole del suo arcipelago e il bellissimo acquario...
Zlatni rt o Capo Oro è un'importante area boscosa, con olmi e pini, ma anche cedri e oltre 10 tipi di cipressi: nell'area del parco è possibile osservare gli uccelli, arrampicarsi e camminare o correre in mezzo alla natura...
La baia di Palud si trova a 9 km sudovest della città di Rovigno e ospita una importante riserva ornitologica con più di 200 specie di uccelli che hanno trovato l'habitat ideale nella zona paludosa circondata da una fitta foresta. I gabbiani nidificano sulle isole Dvije Sestrice, mentre sul promontorio Gustinja ci sono foreste di leccio...
La valle di Lim è lunga 35 km ed è fromata dal corso del fiume Pazincica che si trasforma nei duoi 10 km finali nel Canale di Leme o Limski Kanal, che a volte viene chiamato anche fiordo o fjord anche se, in raltà non è il prodotto dell'erosione di un ghiacciaio, ma di un fiume. Qui nel 1958 venne girato il film The Vikings con Kirk Douglas e l'area venne abitata fin dal neolitico, utilizzata come linea di confine tra Porec e Pola, e nell'XI secolo vi si ritirò l'eremita San Romualdo. La grotta di San Romualdo, profonda 105 m viene aperta ai visitatori durante il periodo estivo. Nel canale ci sono diversi allevamenti di conschiglie tra cui ostriche e cozze, ottimi ristoranti e un andirivieni di imbarcazioni turistiche e private, auto e pullman, perchè il canale di può visitare con tour organizzato o in proprio... c'è persino una piccola spiaggia all'ombra dei pini vicino al molo!
Il castello dell'isola di Sant'Andrea o Sveti Andrija in origine era una monastero Benedettino , fondato nel VI secolo e successivamente passato ai Francescani che lo allargarono cambiandogli aspetto per poi passare nelle mani del Barone Hutterott alla fine del XIX secolo che lo ristrutturò, trasformandolo da monastero in castello. Oggi il castello è diventato un Hotel ed è decorato da opere del pittore ufficiale della Marina Austro-Ungarica, Alexander Kircher.
L'Acquario di Rovigno si trova in un edificio pluricentenatio all'interno del Centro di Ricerca Marittimo dell'istituto Ruder Boskovic e mostra la diversità del mondo sottomarino. Aperto nel 1891 come Stazione Zoologica dell'Acquario di Berlino è uno degli istituti più antichi del suo genere. L'acquario è aperto ai visitatori durante i mesi estivi dalle 9 del mattino alle 9 di sera...
Saline si trova vicino al complesso turistico Valalta ed è formata da una laguna fangosa frequentata da tantissimi uccelli interessanti e crostacei particolari...

Rovigno - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • Rovigno è meravigliosa: ha spiagge splendide, molte delle quali attrezzate per bambini, nella parte storica ha palazzi del 1600 e si respira l'influenza della Repubblica di Venezia...

    barche ormeggiate in Croazia Melissa e Mariano | Rovigno vista da un turista residente
  • Rovigno è un paesino incantevole. Da visitare assolutamente ci sono: la Chiesa di S.Eufemia sopra alla città vecchia; tutti i viottoli degli artisti che compongono la città vecchia; il mercato, molto suggestivo...

    onde in Croazia Luca Campanini | Rovigno in Croazia
  • A noi Rovigno piace perchè è facile da raggiungere, bella da visitare e le sue spiagge sono proprio per tutti: ci sono scogliere magnifiche, ma anche ciottoli bianchi, ghiaia e sabbia...

    Rovigno - Rovinj consiglio di Branko e Nicoletta

Da fare a Rovigno

Rovigno ha moltissimo da offrire agli amanti dello sport e della vita attiva ed è possibile praticare tra gli altri, ciclismo, camminata e corsa, arrampicata, calcio e tennis, ci sono diverse scuole di vela, vengono organizzate regate sportive, ci sono palestre per praticare sport al chiuso, è possibile andare a cavallo e divertirsi nei campi di paitball...
Ciclismo:
Negli ultimi anni sono stati messi a punto diversi percorsi che tengono conto del gradi di preparazione personale: ci sono tracciati panoramici e turistici che toccano alcune località di particolare interesse e ci sono percorsi più impegnativi sulle quali allenarsi e mettere a punto la propria preparazione atletica. Tra i tracciati "turistici" si può partire da Valalta e pedalare lungo una strada in parte asfaltata e in parte sterrata che attraversa la valle della Basilica, una delle vallate agricole più importanti dell'area di Rovigno con oliveti, vigneti e frutteti dove crescono soprattutto fichi, ciliege e pere e sulle cui colline circostanti si trovano i resti di alcune cittadelle preistoriche. Spostandosi verso nord di incontra la chiesa di San Bartolomeo che, un tempo, era meta di pellegrinaggi e si arriva fino alla chiesa di San Cristoforo con vista spettacolare sulla chiesa di Sant'Eufemia a Rovigno.
Il tracciato prosegue fino al cavalcavia di Mondelaco che un tempo superava i binari della linea ferroviaria Kanfanar - Rovigno (una sezione della linea che collegava Pola a Trieste in disuso dal 1966) ed è possibile visitare la cava di Mondelaco dal quale si estraeva il "biancone istriano" usato per costruire chiese e altri edifici a Venezia, ma anche in tutto il Veneto...
Il secondo cavalcavia che passava sopra la vecchia ferrovia si trova più avanti, in località Arbi dove si può visitare anche la seconda cava sul percorso per poi proseguire fino a Rovinjsko Selo dove si trovano diversi siti archeologici, si preistorici che romani...
Il secondo percorso consigliato ripercorre i confini di Rovigno e ha come punti di interesse il bellissimo parco forestale di Zlatni Rt o Punta Corrente, la cava Veneziana di Montauro, la Riserva ornitologica di Palud, il sito archeologico di Moncodogno, la possibilità di raggiungere il Fiordo di Lim e di percorrere in parte la vecchia ferrovia che univa Rovigno a Pola...
Tennis:
Gli amanti del tennis posso praticare il loro sport preferito in diversi centri sportivi che mettono a disposizione i migliori campi da tennis. Tradizionalemnte la città ospita il Torneo di Tennis Riviera Istriana, uno dei tornei dalla tradizione più lunga che ha visto susseguirsi giocatori importanti e rientra nel circuito ITF. Ci sono campi da tennis presso gli hotel Istra e Eden e presso il villaggio turistico Villas Rubin, e i cnetri tennis Amarin, Otto (a soli 300 m dal mare) e Sunny.
Arrampicata:
E' possibile praticare arrampicata nel Parco Forestake di Zlatni Rt o Punta Corrente su una roccia vericale che s alza a 20 m sopra il mare con vista sull'arcipelago di Rovigno - si tratta di un sito adattao a famiglie e principianti.
Un secondo sito adatto all'arrampicata si trova vicino alla città medievale di Dvigrad, a pochi chilometri dal canale di Leme e a 10/15 minuti d'auto dalla città di Rovigno.
Vicino alla strada per Parenzo si trova il terzo sito per arrampicata, all'entrata di Limska Draga, ed è ideale per le arrampicate pomeridiane, dopo le 17 quando il sole batte meno violentemente.
Vela:
Ogni anno vengono organizzate diverse crociere a Rovigno: quelle tradizionali sono la Pesaro - Rovigno - Pesaro, la Chioggia - Rovigno - Chioggia, la Rovigno Cup e durante la festività di Sant'Eufemia viene organizzata una regata speciale per la classe Optimist.
Diving - immersioni:
I fondali di Rovigno sono ricchi di flora e fauna , ci sono scogliere sottomarine, crepacci, grotte e relitti di navi affondate dove i club diving locali organizzano immersioni guidate.
A Rovigno è possibile immergersi tutto l'anno grazie alla piacevole temperatura del mare, soprattutto tra maggio e novembre. A 9 miglia nautiche dalla città di Rovigno è possibile immergersi sul relitto della nave da guerra Baron Gautsch che si trova a 39 m di profondità partecipando alle immersione organizzate dai vari club autorizzati (altrimenti bisogna mantenersi a 500 m dal relitto). Ma non è il solo sito interessante, ci sono scogli e crepacci anche lungo la costa di Saline, l'isola Figarola, Banjol, Sturag, Sveti Ivan e Sveti Ivan na Pucini...
Kayak:
Utilizzando il kayak si possono ammirare Rovigno e la sua costa dal mare, rilassandosi e muovendosi liberamente seguendo i propri ritmi e le correnti marine...
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA

Spiagge di Rovigno

L'area costiera di Rovigno ha diverse aree verdi protette e comprende 14 isole e isolette e 6 scogliere per un'estensione costiera di oltre 67 km: lungo la costa si susseguono spiagge rocciose, di ciottoli e ghiaia, bellissimi scogli piatti e persino baie sabbiose...
Tra le spiagge più frequentate ci sono:
Spiaggia Baluota - spiaggia rocciosa ai piedi della chiesa di Sant'Eufemia dove, di sera, vengono organizzati eventi particolari, concerti, mostre e spettacoli teatrali. E' illuminata per romantiche nuotate serali...
Spiagge a Punta Corrente o Zlatni Rt - ci sono tre aree dove si trovano infrastrutture come bar e chioschi per acquistare bibite e snack e in due di queste aree è possibile noleggiare sdraio e ombrelloni, ma anche kayak e pedalò e l'accesso al mare è facilitato da scalette e gradini...
Spiaggia Lone - è una delle spiagge più frequentate della città e si trova all'interno del Parco Forestale di Zlatni Rt, proprio vicino alla zona urbana e a diversi hotel.
Spiaggia Skaraba - formata da rocce piatte ideali per prendere il sole, è molto visitata...
Baia Kuvi - si trova vicino al Resort Villas Rubin, a 3 km circa dal centro di Rovigno e occupa 1 km di costa. Ci sono spiagge di ciottoli e ciottolini con facile acceso al mare, bar e ristoranti, docce e cabine per il cambio e punto noleggio sdraio e ombrelloni, kayak e pedalò. E' una spiaggia ideale per famiglie con bambini anche piccoli...
Spiagge sull'isola di Sant'Andrea - sono per lo più rocciose, ma ci sono anche ciottoli...
Spiagge sull'isola di Santa Caterina - le spiagge più visitate sono quelle della parte orientale che sono rocciose, con baie accessibili anche da terra, mentre nella parte occidentale si trovano i famosi scogli Oro, Argento e Bronzo frequentatissimi dagli amanti del free-jumping (tuffi). E' possibile raggiungere sia l'isola Sant'Andrea che l'isola Santa Caterina con barca dal centro di Rovigno: la traversata dura 15 minuti per arrivare a Santa Caterina e 5 minuti per Sant'Andrea.
Ci sono anche diverse spiagge ben tenute e attrezzate nella baia tra Valalta e Amarin e nelle baie Saline, Kriz e Kastelan, vicino all'ospedale di Rovigno nelle baie Leso e Valdibora, è vietato nuotare nel parco della parte settentrionale del Canale di Leme, ma è possibile nuotare nella baia di Palud, riserva ornitologica e ci sono poi diverse baie e spiagge nascoste, senza contare le spiagge delle isole Figarola, Sturago, San Giovanni, Polari, Vestar Gustinja Velika e Mala Sestrica...
E' possibile frequentare anche le spiagge dei villaggi turistici Valalta (FKK), Amarin, Valdaliso, Villas Rubin e dei campeggi Polari e Vestar - le spiagge dei resort Amarin, Villas Rubin, del campeggio Polari e dell'isola di Sant'Andrea hanno tutte la Bandiera Blu...
(continua alla pagina Rovigno spiagge)
  • panorami a Rovigno

    panorami

  • il centro storico di Rovigno

    centro storico

  • particolari a Rovigno

    particolari

  • spiaggia Monte

    spiaggia Monte

  • camminata verso Santa Eufemia

    verso Santa Eufemia

Eventi da non perdere

Centro turistico importante e attento ai bisogni dei suoi visitatori il Comune di Rovigno organizza numerosi eventi imperdibili concentrandoli nella stagione estiva, ma non si dimentica dei mesi di bassa stagione, delle splendide giornate invernali e delle serate autunnali. Nelle strette vie del centro storico vengono organizzati concerti, mostre fotografiche e di pittura con artisti emergenti e famosi, serate a tema, rappresentazioni teatrali e laboratori creativi...
Ci sono eventi sportivi tra cui numerose regate ( ad esempio la la Pesaro - Rovigno - Pesaro ad aprile, la Chioggia - Rovigno - Chioggia sempre nel mese di aprile, la Challenger Cruiser Cup a maggio, Istrian Cruiser Regata Umag - Rovinj - Pula a giugno, ), la maratona di nuoto e corsa From Cape to Cape (Da promontorio a Promontorio) nel mese di settembre, tornei di pallanuoto, di polo e tennis, ma anche e sopratutto eventi culturali, mostre ed esposizioni a partire dal mese di gennaio, tra cui un bellissimo Festival internazionale del film etnografico (aprile), un Festival di teatro amatoriale (maggio), diverse "Notti al Museo", il Croatian Summer Salsa Festival (giugno), il BaRoMus - Festival musicale di musica barocca (giugno), il Rovinj Jazz Festival (luglio), le tradizionali serate dei pescatori con piatti a base di pesce azzurro e vini locali, le giornate dedicate alla fotografia con il "Rovinj Photodays" (galleria con esposizione di scatti di fotografi famosi, emergenti e sconosciuti, gastronomia di strada, laboratori creativi...) e per gli amanti dell'antico e del vintage ci sono la Histrica Classic - un rally di veicoli storici (a maggio), il "Vespa Oldies Adriatic Tour" organizzata dagli estimatori della classica Vespa (sempre a maggio), la St. Euphemia Night Cup (gara di auto d'epoca) e fiere dell'antiquariato periodiche (a partire da aprile il venerdì)...
Da non perdere la Notte di San Lorenzo (13 agosto), una serata in cui Rovigno si tinge di romanticimo (se ce ne fosse bisogno...!) e le luci cittadine vengono abbassate mentre melodie romantiche risuonano per le vie della città e sulle piazze e nelle calli si balla e si mettono in scena piccole opere teatrali, le serate dedicate al Tango Argentino ad ottobre di ogni anno, e la festa della patrona della città, Sant'Eufemia che si celebra a metà settembre...

Le gite da fare

  • Parenzo - Porec ... a 35 km

  • Umago - Umag ... a 68 km

  • Pola - Pula ... a 35 km

  • Kamenjak ... a 55 km

  • canale di Leme o fiordo di Leme - Limski Fjord
    Canale di Leme

    Limski Fjord ... a 7 km

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI