logo Croazia Info

Informazioni FAQ

Fazana

FAQ (frequently asked questions) le domande che ci vengono poste più spesso (e le migliori risposte che abbiamo saputo dare).

Domande frequenti

Baska

Se non trovate qualche "informazione logistica" sulla Croazia, scriveteci e cercheremo di rispondere al meglio.

Pisak

Pagare o no in euro

In Croazia è possibile pagare direttamente in euro? Posso acquistare kune in Italia?

RISPOSTA: Per quanto riguarda la valuta, il codice di comportamento è il seguente:
- pagare con la carta di credito ovunque la accettino;
- fare prelievi di contanti in kune con bancomat in Croazia (erogano solo kune) - funzionano benissimo i circuiti "Maestro" e "Cirrus";
- se portate contanti in euro, cambiare secondo il bisogno in uno dei numerosi uffici cambiavalute una volta arrivati in Croazia;

Da non fare:
- cercare di acquistare le kune in Italia - anche se dovesse trovarle, pagherà 20%-30% di più che in Croazia per averle;
- cercare di pagare in euro nei negozi e ristoranti in Croazia - è come se un americano cercasse di pagare in dollari in Italia; il commerciante potrebbe anche accettare, ma poi gli toccherebbe andare in banca, cambiare lasciando la commissione alla banca e, poco ma sicuro, in questo caso tratterrà il 10%-20% per il disturbo il che, a conti fatti, non è una comodità come potrebbe sembrare.

(i pedaggi autostradali si possono pagare direttamente in euro)

Croazia nell'UE

Dal 1. luglio 2013. la Croazia fa parte dell'UE: cosa cambia rispetto all'anno scorso?

RISPOSTA: In frontiera non troverete più la dogana. Ci sarà, però, ancora il controllo dei documenti in quanto l'entrata nell'area Schengen avviene ad 1-2 anni dall'entrata nell'UE. Solo allora non sarà più necessario esibire (avere) un documento di viaggio - la carta d'identità o il passaporto.

Per avere l'assicurazione sanitaria non bisogna avere più il modello 111, ma basta avere la solita tessera sanitaria magnetica (blu).

La valuta rimane kuna: il passaggio all'euro avverà non prima del 2017.

Minori non accompagnati dai genitori

Stiamo andando in Croazia e con viene l'amica di cuore di mia figlia in possesso di certificato d'identità. Serve avere qualche altro documento visto che viaggerà non accompagnata da genitori?

RISPOSTA: Non serve, ma è raccomandabile avere l'atto di assenso firmato dai genitori (senza doverlo vidimare o autenticare presso le autorità). L'atto di assenso si può scaricare qui - atto di assenso già predisposto in Italiano e Croato.
Nel 2008. vigeva la legge per la quale l'atto d'assenso era obbligatorio, adesso cambiata. Rimane comunque a giudizio libero dell'agente di frontiera valutare se il minore che viaggia non accompagnato da genitori lo faccia contro propria volontà e in questo caso effettuare ulteriori verifiche. Per questo consigliamo di "anticipare" tutti i dubbi e portare subito l'atto di assenso già compilato e firmato - maggiori informazioni alla pagina Documenti.

La carta d'identità scaduta e rinnovata con il timbro

Ci è stato detto che la carta d'identità scaduta dopo 5 anni e rinnovata regolarmente dal comune con il timbro posto sull'ultima pagina non sarebbe valida per l'espatrio? E' valida per entrare in Croazia?

RISPOSTA: Dopo aver ricevuto diverse domande di questo tipo abbiamo scritto al Ministero degli Interni croato che ci ha risposto che le carte d'identità italiane rinnovate in questo modo SONO VALIDE per entrare in Croazia. Altrettanto possiamo testimoniare per esperienza personale di aver attraversato il confine 2-3 volte negli ultimi 6 mesi (2010.) con la carta d'identità rinnovata con il timbro e senza problemi. Pare che dei disguidi siano nati con i casi dove ai titolari delle carte d'identità nuove (elettroniche) queste venivano rinnovate dal comune con il timbro su una specie di post-it - da accompagnare alla carta super-tecnologica scaduta. E questo ovviamente non poteva passare per un documento di viaggio valido così che alcuni paesi hanno emmesso la circolare di non accettare la carte d'identità Italiane rinnovate con il timbro.
In ogni caso, se state per rinnovare la carta d'identità, chiedete che vi facciano una nuova - la differenza è praticamente nel costo di foto tessera - perché pare che per alcuni paesi effettivamente non la accettino (concretamente ci è stato riferito per Inghilterra?...)

Visto d'ingresso per i cittadini non Italiani

Vorrei sapere se un cittadino che non ha la cittadinanza Italiana, ma con regolare permesso di soggiorno in Italia, può visitare la Croazia senza bisogno di visto?

RISPOSTA: Dal 2010. viene introdotto in Croazia "il regime stagionale per visti d'ingresso" in vigore tra 01/04 e 31/10 d'ogni anno che abolisce l'obbligo di visto d'ingresso anche per i cittadini fuori dall'UE (dove normalmente previsto) che hanno la residenza valida in uno dei paesi dell'UE (permesso di soggiorno o la carta di soggiorno).
Attenzione: con questo per i cittadini dai paesi fuori dall'UE rimane obbligatorio presentare in frontiera il passaporto del proprio paese! Il permesso di soggiorno sostituisce il visto d'ingresso in Croazia, ma non è un documento che per se basti ad entrare in Croazia.
Non obbligatorio, ma è comunque raccomandabile, rimane avere anche un voucher di agenzia turistica, oppure dell'albergo che attesta la prenotazione della vacanza e il motivo turistico di soggiorno, oppure il nominativo e il recapito telefonico della persona presso la quale si prenderà in affitto l'appartamento privato.
E' probabile che le varie ricevute o documenti provvisori - senza la foto - che solitamente vengono rilasciati in attesa di rinnovo dei permessi di soggiorno non saranno accettati dalla polizia di frontiera.
Nel periodo invernale rimane valido il regolamento attualmente in vigore che si può trovare sul sito del Ministero degli Esteri Croato - www.mvp.hr, oppure direttamente in pagina - visti dove viene indicato per i cittadini dei quali paesi è necessario il visto d'ingresso per la Croazia.

Bollino autostradale in Slovenia (vignetta)

Salve, ho sentito che per chi transita su autostrade e strade veloci della Slovenia deve pagare il "bollino autostradale". E' necessario anche sulla strada che da Trieste porta a Fiume? Ed eventualmente dove lo si può acquistare?

RISPOSTA: Andando in Croazia facendo il percorso principale che da Trieste porta a Rijeka (Fiume), passando per la Slovenia non si viaggia in autostrada così non c'è l'obbligo di avere il bollino autostradale - più informazioni alla pagina Strade - (le vignette le vendono i benzinai in Slovenia ed in Italia quelli nella prossimità del confine).

Passaporto per la Bosnia ed Erzegovina

Dovrei percorrere il tratto Spalato - Dubrovnik e so che per una piccola parte devo entrare e uscire dal territorio bosniaco. Volevo sapere se posso passare anche con la carta d'identità solo per quel tratto o necessito per forza del passaporto?

RISPOSTA: Basta chiamare l'ambasciata bosniaca a Roma (06.39030567 - parlano l'Italiano) e glielo diranno - a noi l'ultima volta che abbiamo chiamato hanno detto che basta la carta d'identità e che il passaporto non serve, ma è saggio verificarlo anche prima della partenza.
C'è sempre l'alternativa - passare via penisola di Peljasac e prendere il traghetto da Trpanj sulla penisola per Ploce sulla terraferma dove tutto il tragitto è sul territorio croato. In questo caso bisogna solo organizzarsi un po' meglio in quanto questa linea viaggia ogni 3 ore (non è troppo frequente) - basterebbe stare attenti di non arrivare giusto prima dell'ultima partenza alle 21.00.

Portare il cane

Vorrei andare in Croazia quest'estate e vorrei portare il cane. Dove mi consigliate di andare?

RISPOSTA: Il miglior consiglio per chi porta il cane è di preventivare da subito che sarà più opportuno andare a fare il bagno sulle spiagge fuori dai paesi, che poi è la soluzione migliore anche per chi vada in vacanza senza il cane (vedere "spiagge in Croazia"). Chi sia abituato alle spiagge organizzate (file d'ombrelloni e sdraio, per intenderci), per istinto, arrivando in Croazia, cercherà qualcosa di simile e magari, sulla spiaggia centralissima "sbatterà" contro il cartello "vietato ai cani".
Il meglio che la Croazia offre è proprio il fatto di poter fare il bagno ovunque, e uno dei peggiori errori è mescolarsi al "carnaio" della spiaggia centrale, piuttosto che spostarsi (a piedi o facendo una decina di minuti d'auto o, ancora meglio, con la barca), ed avere una spiaggia tutta per se. Di conseguenza, scegliendo un'opzione del genere, tutti i paesi possono andare bene e si può andare con il cane ovunque. Sulle spiagge centrali, invece, c'è la possibilità che, da qualche parte sia indicato il divieto per i cani (non chiedeteci quali, perchè oltre a non saperlo, ci sembra che il fatto che una spiaggia abbia o meno il divieto, dipenda soprattutto dal bagnino e la Sua volontà di riparare il cartello caduto durante l'inverno).
Prenotando un alloggio, assolutamente bisogna indicare di avere un cane/animale al seguito - di solito sarà chiesto un sovrapprezzo (da 5 a 10 euro giornalieri). Alcuni appartamenti o alberghi proprio non accettano cani/animali e nel caso in cui ci si presenti senza dichiararli, è possibile vedersi annullare la prenotazione.

Delega notarile per la macchina

La delega notarile è proprio necessaria per la macchina non di proprietà?

RISPOSTA: la delega notarile serve più che altro per la polizia italiana quando la macchina esce dal paese - non viene chiesta quasi mai - i finanzieri dovrebbero sospettare che la macchina sia stata rubata e in teoria potrebbero avvalersi del obbligo di averla, ma anche un'autorizzazione in carta semplice dovrebbe risolvere tutti gli eventuali disguidi comunque poco probabili. Alla polizia croata o slovena la delega non serve, ma anche in questi casi una semplice autorizzazione risolve ogni dubbio.

Neccessità di 100 euro al giorno

Vorrei saperne di più sulla legge che impone al momento dell'ingresso in Croazia di avere a disposizione una somma di 100 euro a persona per giorno di permanenza?

RISPOSTA: La legge alla quale si riferisce, non deve essere presa in considerazione da chi si rechi in Croazia per turismo - è stata introdotta per adeguare la normativa croata alla normativa europea e potrebbe essere eventualmente applicata ai sospetti profughi diretti verso i paesi europei, ma nessuno si sogna di porre alcun vincolo ai turisti - in linea di massima è inapplicabile, perché per passare la frontiera basterebbe mostrare il bancomat (nè dogana nè polizia di frontiera possono o hanno diritto di sapere quanti soldi ci siano effettivamente sul conto corrente di riferimento).

I figli dispersi

Ragazzi sono andati con gli amici in Croazia è da giorni non ho più le notizie da loro; il cellulare è sempre spento. A chi posso chiedere aiuto?

RISPOSTA: Vada al bancomat e gli carichi la scheda del cellulare. Essendo all'estero e in roaming si paga un po' di più e ci si mette un attimo a consumare il credito. Solo allora ci si accorge che all'estero non è affatto facile ricaricare la scheda e le persone "scompaiono" fino a quando qualcuno da casa non carica la scheda.

Consigliateci un itinerario

consulti la pagina web Itinerari del nostro sito

Andiamo in Croazia la prima volta - consigliateci una località

consulti la pagina web Primo Viaggio del nostro sito

Quale località da raccomandare ai giovani

consulti la pagina web Divertimento del nostro sito

Stiamo cercando una spiaggia di sabbia

consulti la pagina web Spiagge del nostro sito

Consigliateci un albergo in Croazia

consulti la pagina web Hotel in Croazia del nostro sito

Vorrei acquistare una casa in Croazia

consulti la pagina web Immobili in Croazia del nostro sito

Rovigno vacanza Dubrovnik Krka Jelsa
Potrebbero interessarti anche le seguenti pagine del sito