Spiagge Dugi Otok

Alla scoperta di spiagge sull'isola Dugi Otok - sabbia, ciottoli o scogli

Le spiagge sull'isola Dugi Otok sono conosciute per la bellezza e non c'è una raccolta di più belle spiagge in Croazia, che non includa almeno la famosa spiaggia nella baia di Sakarun presente in tutte le cartoline dell'isola. Ma come sono? E quali sono le spiagge di Dugi Otok? Essendoci stati diverse volte, crediamo di poter dare delle indicazioni giuste.
  • Spiaggia Sakarun a Dugi Otok

    Sakarun

  • Faro e spiagge di Veli Rat a Dugi Otok

    Veli Rat

  • Parco Naturale Telascica

    Telascica

  • Veli Zal

    Veli Zal

  • sabbia e ciottoli a Sakarun

    sabbia e ciottoli a Sakarun

L'isola Dugi Otok è lunga una cinquantina di chilometri, larga mediamente 5 ed ha oltre 100km di costa. Tutti i paesi dell'isola si trovano sul lato verso la terraferma e il lato dell'isola verso il mare aperto è disabitato. Quando si va su un'isola, l'obiettivo sono di solito anche le spiagge isolate e a Dugi Otok le troverete, quelle migliori, sul "lato esterno":

Sakarun, Veli Zal, Telascica, Veli Rat, Brbinjscica, Lopata...

sono tutte verso il mare aperto negli ambienti naturali ed incontaminati, ma facilmente raggiungibili. Una volta vista una di queste spiagge, probabilmente vorrete tornarci a prescindere dal fatto che per raggiungerle dall'appartamento o albergo, ci avrete impegnato una decina di minuti in macchina. A parte queste, bisogna dire che anche ogni paese ha una propria spiaggia. Nella maggior parte dei casi sono rocciose ma accessibili, con la costa bassa, sempre con un gran bel mare cristallino con ogni tanto anche qualche zona o baia con i ciottoli. Per facilitare l'accesso al mare sono state costruite delle terrazze cementate, oppure piccoli moli dove posizionare la sdraio o ormeggiare il gommone: qui l'accessoo avviene tramite scalini o scalette tipo piscina. L'ingresso in acqua avviene in due modi: il classico tuffo se l'acqua è abbastanza profonda oppure, solitamente dopo qualche minuto di studio si trova una via - uno scoglio piatto, degli scalini naturali, una "vasca con ciottoli" - per poter scendere in acqua, ma anche risalire agevolmente. Gli adulti e nuotatori troveranno validissime anche queste, ma avendo in mente una famiglia con i bambini piccoli pensiamo che preferiranno delle spiagge fuori dai centri abitati che sono comodamente raggiungibili in auto o in bicicletta, ma sono frequentate anche in barca; in alcuni casi ci sono anche "trenini" turistici che fanno servizio navetta durante la giornata (è il caso di Sakarun, per esempio...). Le spiagge dell'isola Dugi Otok non sono attrezzate - a parte un tratto della spiaggia di Sakarun, dove si trova un beach-bar con tavolini , gazebo e divanetti - non ci sono punti di noleggio draio e ombrellonie nemmeno punti noleggio pedalò o altra attrezzatura sportiva: quello che serve bisogna portarlo. Di solito bastano le spugne da utilizzare come materassino sulle quali stendere gli asciugamani, una tenda da sole - ma abbiamo visto strutture ingegnosissime create con tronchi trasportati dal mare e altro materiale di recupero... persino delle mini-bunje (le casette di pietra tipiche dei pastori) costruite in giornata con le pietre piatte che si trovano sulla maggior parte delle spiagge di ciottoli... l'importante è farsi carico della propria spazzatura al rientro dalla spiaggia e ripristinare la zona occupata nello stato "ante-occupazione".
  • baia Sakarun promontorio di Lopata

    Lopata

  • baia Pantera a Dugi Otok

    Veli Rat baia Pantera

  • Uvala Most Veli Rat

    Uvala Most

  • Veli Rat Pantera

    Veli Rat

  • Savar a Dugi Otok

    Savar

Ultimamente poi ci sono "attrezzature" da spiaggia sempre più comode da caricarsi in spalla e posizionare come meglio si crede...
Da provare assolutamente la merenda in spiaggia (a a tutte le ore veramente, perchè nuotando viene appetito!): che si tratti di frutta comprata nelle bancarelle del porto o slanac(il pane lungo, coperto da formaggio salato...), o strudel di noci e semi di papavero, o un panino artigianale con prsut locale e formaggio di pecora, o patè... quel che conta è avere qualcosa da sbocconcellare "fronte mare"!
Tra l'attrezzatura da mare da non dimenticare le scarpette da scoglio, le pinne e la maschera e per i bambini secchiello e paletta: a parte la sabbia di Sakarun c'è un gioco imperdibile che si chiama... cattura il paguro!

Consigli e recensioni

  • La spiaggia che senza dubbio ci è piaciuta maggiormente è stata quella di Sakarun. Qui il mare è trasparente e si può addirittura vedere l’ombra dei pesci proiettata sul fondale da quanto è trasparente l’acqua. La spiaggia è formata da sassi bianchi, ma poi una volta entrati in acqua il fondale è costituito da sabbia...
    di Paolo e Valentina (2016) - Vacanza al mare a Sali
    La nostra spiaggia preferita rimane Veli Zal, a sud di Bozava; ci si arriva comodamente in auto percorrendo una stradina asfaltata a una corsia che prima sale e poi precipita verso il mare: la vista è spettacolare, (anche se devo dire che parlando di Dugi Otok la parola spettacolare non può che ricorrere spesso...) sul mare aperto di un blu profondo con chiazze turchesi verso la riva frastagliata...
    di Nikola (2010) - Vacanza a Dugi Otok - diario
Spiagge a sorpresa a Dugi Otok?:
Essendo Dugi Otok un'isola lunga e stretta con una infinità di promontori, baie e calette è facile scoprire ogni volta un angolo nuovo, basta imboccare un sentiero che scenda dalla strada principale e partire in esplorazione della costa.
Alle due punte estreme dell'isola si trovano da una parte la baia Pantera e Uvala Most che sono sicuramente più conosciute dai diportisti che dai bagnanti appiedati e dall'altra, passato il paese di Sali, si arriva alla baia Cucisca.
La baia Pantera
La parte settentrionale dell’isola Dugi Otok è biforcuta , la punta ovest ha la forma di un uncino e ospita Veli Rat o Punta Grande, con il Faro di Punte Bianche posto a guardia del Passo di Settebocche, la punta orientale è dritta e termina con Punta Borji, l’isolotto Brscak e lo scoglio Golac. A Nordovest si trova porto Soliscica, porto riparato da tutti i venti ad eccezione della tramontana (molto rara) – a ovest della baia le barche più piccole possono passare tra la costa e una secca entrando nella baia Pantera, bellissima laguna dove trascorrere la notte o nuotare.
La baia è collegata all'abitato di Veli Rat da uno stretto passaggio...

Da vedere

Consulta di più sulla pagina Dugi Otok

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI