Sali Isola Dugi Otok


Croazia Info


Appartamenti | Spiagge | Mappa | Arcipelago | Traghetti | FAQ Dugi Otok | Indietro | Croazia info


Porat a Sali
Entrata a Sali dal mare


Sali con i suoi 1000 abitanti è il paese più grande dell'isola Dugi Otok ed il suo capoluogo e centro amministrativo.
Si trova sulla costa nordorientale della parte meridionale dell'isola - in sostanza è nella parte sud di Dugi Otok (dal lato opposto c'è Veli Rat) e guarda verso Zara: è il porto più vicino al Parco Nazionale delle Isole Kornati, dal quale dista solo 5 miglia marine.
Deve il suo nome dalla produzione di sale che era una delle principali attività del paese in epoca medievale, ma sono molti secoli che le saline sono state dismesse e smantellate.
Il paese è circondato da boschi di olivi, si trova tra due baie che ospitano rispettivamente il porto o Porat e le spiagge e l'albergo Sali. In paese ci sono ambulatorio medico, 2 uffici postali, bancomat vicino al market più grosso, ufficio portuale con gestione degli ancoraggi nel porto; c'è inoltre una ricca biblioteca dove si trovano libri in diverse lingue e una sala da lettura: la biblioteca di Sali organizza eventi musicali e serate a tema.
Nella zona del porto si trovano anche ristoranti, negozi alimentari, una macelleria, due piccoli bar e una gelateria, l'ufficio turistico e un negozio di souvenir oltre che l'edicola.
Nel porto attracca due volte al giorno il catamarano proveniente da Zara, ma è anche il posto dove recarsi per acquistare pesce fresco direttamente dai pescatori (molto presto la mattina), o dove scendere a passeggiare la sera...

Sali due chiacchiere in riva al mare
Sali sopra il porto


Perchè scegliere Sali per le vacanze?
Sali è il porto principale dell’isola Dugi Otok e due volte al giorno vi arriva il catamarano da Zara: è quindi facile organizzare una gita con meta Zara, un giro di compere veloce, una visita ai musei o ai siti archeologici più importanti.
E' ideale per chi abbia il gommone o la barca: il porto è esposto ai venti da sud, ma è dotato di buoni ormeggi con acqua ed elettricità e diverse boe.
E' vicina al Parco delle Kornati, ma anche al Parco Naturale di Telascica, due delle attrazioni maggiori, più visitate e imperdibili dell'arcipelago di Zara: di tutte le fotografie che girano sul web della Croazia quelle che raffigurano Telascica con il suo lago posizionato "in alto" rispetto al mare o le isole Kornati sono sicuramente le più viste.
Il paese è relativamente piccolo, si gira tutto a piedi, ci sono tutti i negozi basilari, numerosi ottimi ristoranti, due baie di spiagge e numerosi sentieri escursionistici da percorrere a piedi, dimenticandosi la macchina. E' anche possibile utilizzare un taxi boat dal porto per farsi portare in una delle baie nascoste della parte sud di Dugi Otok, fino al Parco di telascica o verso le isole vicine...

Sali ha case di impronta veneziana, con facciate in pietra a vista e vie strette che salgono dal porto al nucleo storico, negli anni il paese si è allargato verso sud fino alla baia Zakica, ma il suo nucleo storico risale al XI e XII secolo: sulle colline che lo circondano sono stati ristorvati i resti di diversi castellieri illiri. Sali è tradizionalmente un paese di pescatori, e attorno al porto sono state costruite nel XVII secolo abitazioni "moderne" che vennero abitate da famiglie di immigrati veneti e friulani - oggi sono ancora visibili tre di queste case, casa Guerrini dall'aspetto rinascimentale, casa Petriccioli con decorazioni e particolari barocchi e come casa Rancich dall'aspetto gotico rinascimentale.
Nella parte vecchia di Sali si trova la chiesa parrocchiale costruita nel 1548 al posto della precedente chiesetta medievale: è dedicata all'Ascensione di Maria e ha un'iscrizione glagolitica in facciata (sopra il portale) e resti di ornamenti bizantini murati in una nicchia esterna laterale. Nei secoli la chiesa ha subito varie trasformazioni (visibili nei muri esterni) e sul sagrato tra i cipressi vecchi di secoli è stato costruito n campanile . All'interno si trovano sei altari barocchi: sull'altare maggiore del XVII secolo si trova una bella Madonna con Bambino.
Sali ha altre due chiese, la chiesa di san Rocco del XVII secolo che si trova sulla costa e la chiesa di san Nicolò del XVI secolo.

gita alle Kornati a partire da Sali
Sali il porto e la passeggiata


Nella parte meridionale di Sali si trova il Parco Naturale Telaciaca, posto dove la punta dell'isola si divide in due e forma l'insenatura di Porto Taier o Telascica. Si tratta di una baia profonda protetta da tutti i venti che penetra per più di sette miglia nella costa dando vita a numerose insenature e piccole baie – baia Tripuliak, baia Fafarikulac (nome dell’isola in mezzo alla baia) fino ad arrivare al porto di Telascica attraverso un passaggio lungo e stretto profondo 16m. Sull’altura che separa Sali da Telascica sono stati ritrovati i resti dell'antica Tilegus scomparsa nei primi secoli del diciannovesimo secolo, con i resti della chiesa di San Vittore del IX secolo, mentre nello stretto di Mala Proversa si trovano i resti di una villa romana . Di fronte alla punta sudoccidentale dell’isola – Belveder - si trova l'isolotto di Sestrice con il faro.

Appartamenti a Dugi Otok

Konoba Marin vicino al porto
le spiagge di Sali, la baia, le barche


     Cosa fare a Sali:

In dieci minuti a piedi è possibile attraversare tutto il paese di Sali da una parte all'altra, si può salire dal porto passeggiando per la parte vecchia - ci sono alcuni punti estremamente panoramici - oppure percorrere la passeggiata costiera che parte dal porto e raggiungere la baia ai piedi dell'albergo (di sera occorre portarsi una torcia elettrica perchè non c'è illuminazione).
Per muoversi a Sali la macchina è superflua, il mezzo ideale è la barca, infatti nel porto si trovano diversi barcaioli da cui farsi portare nelle baie migliori e in esplorazione della costa di Dugi Otok. Da Sali vengono organizzate giornalmente escursioni in nave verso il Parco Nazionale delle isole Kornati, verso Zara e le isole vicine - Ugljan, Molat, ma anche Iz, Lavdara, Pasman, Rava, Rivanj, Sestrunj, Vrgada, Zverinac... Anche la baia di Telascica può essere raggiunta in barca, fino al porto vicino al lago Salato Mir.

Gli oliveti di Sali o Saljsko polje che si incontrano prima si scendere in paese hanno più di 700 anni e sono riserva botanica; attorno al bosco più antico sono stati piantati negli anni altri olivi, delimitati e protetti dai caratteristici muri a secco.

Festa del Patrono a Sali e Tovareca Muzika
Sali in festa durante le Saljske Uzance


     Da vedere a Dugi Otok:

Saljske Uzance
E' la festa tradizionale che si tiene ad agosto il giorno del Patrono: Sali viene ripulita e addobbata a festa, e intorno al porto di organizza la "corsa degli asini" accompagnata dalla musica Tovareca Mužika o musica degli asini della "banda" del paese che finisce sempre a suonare nell'acqua del porto... è una manifestazione divertente che attira moltissimi visitatori, tanto che, a volte, chi provenga da Zara appositamente per l'evento non trova più posto sul traghetto di ritorno...

la Grotta Strasna Pec
La grotta Strasna Pec (fornace spaventosa) si trova a 20km da Salim vicino a Savar: si trova sulla costa occidentale di Dugi Otok e si raggiunge in auto con una strada panoramica da brividi (in discesa verso il mare aperto e a picco sul mare...), bellissima e adrenalinica... La grotta ha un’entrata larga 10m e alta 7 dove tra stalattiti e stalagmiti unite a formare colonne si trova uno spazio che ricorda le arcate gotiche di una cattedrale. La grotta è visitabile grazie ad impianti di illuminazione ecologici, a scalinate e balaustre modellate in modo da adattarsi all'ambiente...

Il Parco Naturale di Telascica
Per la sua vicinanza a Sali e la sua bellezza e unicità rappresenta un'escursione da non perdere. Il Parco comprende una profonda baia di più di 8 km di lunghezza; il mare nella baia ha una profondità massima di 67 m, ospita 13 isole e isolette e la roccia della scogliera più alta misura 161 m sopra il livello del mare e 87 m al di sotto della superficie marina. Si può entrare al Parco in barca passando vicino al faro Vela Sestrica, sull'isola omonima, attraversando il passaggio di Vela e Mala Proversa, oppure con l’entrata di terra di Dolac... (prosegue alla pagina Telascica)

Faro Veli Rat
Veli Rat si trova dalla parte opposta dell'isola Dugi Otok rispetto a Sali: la torre del afro è alta 41m ed è stata costruita nel 1849. Le spiagge intorno al faro sono rocciose, ma ci sono anche inattese baie di ciottoli e proseguendo lungo la costa in direzione est si arriva fino alla bellissima baia Pantera... (prosegue alla pagina Faro Veli Rat)


Grotta Strasna Pec a Dugi Otok
Basilica di san Pellegrino a Savar Dugi Otok

continua a leggere - Cosa vedere e fare a Dugi Otok



Mappa e paesi | Cosa vedere e fare a Dugi Otok | Appartamenti