Lussingrande

Dove si trova

Zona della Croazia: Nord
Regione: Quarnero
da Trieste (km) : 193 CAP: 51550 - Prefisso telefonico: 051

Com'è Lussingrande
917 abitanti
classe turistica A
2 hotel - nessun campeggio
isola - 25 min di traghetto

Lussingrande - antico capoluogo dell'isola dei delfini

Lussingrande o Veli Losinj si trova nella parte sudorientale dell'isola di Lussino, ed è riconoscibile per le sue case dagli accesi colori dell'arcobaleno, alte e strette sopra il porto, attraverso le quali passa un sali scendi di strette vie lastricate in pietra bianca, resa lucida dalle decine, centinaia di piedi che le calpestano giornalmente...
Lussingrande è caratterizzata da belle case dall'aspetto antico, lussuoso con giardini segreti dietro mura e cancellate e, con i suoi 917 abitanti è il secondo paese dell'isola, ma un tempo era il più grande degli insediamenti, quello maggiormente sviluppato (da qui il nome).
Camminando per le vie di Lussingrande si possono ammirare i parchi interni delle ville dei Capitani attraverso i "portuni", cancelli in ferro battuto: in questi giardini crescono oltre 80 varietà di erbe aromatiche portate a Lussingrande dai marinai di ritorno dai loro viaggi, mentre nel Parco di Lussino, di fronte al centro wellness odierno (un tempo residenza dell'Arciduca Karl Stephen) vengono conservate più di 200 specie botaniche provenienti da tutto il mondo.

Foto di Lussingrande

  • Lussingrande

    la città

  • il porto di Lussingrande

    il porto

  • il molo

    le barche

  • chiesa di Sant'Antonio a Lussingrande

    Chiesa di Sant'Antonio

  • Rovenska

    Rovenska

Come arrivare a Lussingrande

Lussingrande è raggiungibile in auto da Trieste oltrepassando il confine a Pasjak e seguendo la direzione Opatija - Brestova dove si prende il traghetto che dalla terraferma porta a Porozina sull'isola Cres - la traversata dura 20/25 minuti e la strada per raggiungere Brestova è piena di curve e molto panoramica.
Un percorso alternativo prevedere di passare da Rijeka (Fiume) all'isola Krk che è collegata alla terraferma da un ponte a pedaggio e proseguire fino al porto di Valbiska dove imbarcarsi sul traghetto per Merag sull'isola Cres. La traversata dura 20/25 minuti e una volta arrivati a Merag si prosegue fino a Lussingrande.
I biglietti possono essere acquistati prima della partenza in biglietteria e non si possono prenotare posti in anticipo.
Oltre ai traghetti per auto e persone sulle linee Valbiska (isola Krk) - Merag (isola Cres) e Brestova (terraferma) - Porozina (isola Cres) ci sono anche un catamarano sulla rotta Lussinpiccolo - Rijeka (Fiume), un catamarano sulla rotta Lussinpiccolo - Pola - Zara e in stagione un traghetto Zara - Lussinpiccolo.
Per raggiungere l'isola di Lussino e Lussingrande si devono attraversare due ponti mobili, il primo a Osor e il secondo a Privlaka: questi due ponti girevoli si aprono lasciando libero il passaggio nei canali artificiali creati per permettere il passaggio delle imbarcazioni da una parte all'altra delle isole di Cres e Lussino alle 9 e alle 17/18 del pomeriggio e rimangono aperti per 30 minuti circa, fino al passaggio di tutte le imbarcazioni che si raccolgono in zona per passare.
Bus - è possibile raggiungere Lussingrande anche con autobus con la linea giornaliera Rijeka - Lussinpiccolo o Zagabria - Lussinpiccolo: durante la stagione estiva c'è anche un autobus diretto Lubiana - Lussinpiccolo.
Lussingrande dista meno di 4 km da Lussinpiccolo e si raggiunge seguendo la strada che da Sveti Martin (San Martino) sale passando oltre la baia di Valdarche. Da Valdarche una strada pedonale passa a pelo d'acqua attraversando la pineta e corre parallela alla strada asfaltata.

Informazioni sulla città e sui Belvedere

A Lussingrande ci sono posta, casa di cura per le malattie respiratorie, Internet cafè con accesso a internet wi-fi, il Centro per la salvaguardia dell'ecosistema marino Plavi Svijet, l Museo Kula, centro wellness, centro tennis e anche centro per gli sport acquatici presso l'hotel Punta, la possibilità di noleggiare imbarcazioni, kayak e biciclette per esplorare la costa e il lungomare ed una serie di negozi caratteristici tra cui Ultramarin Art che vende oggetti decorativi scolpiti a partire da legno portato a riva dal mare, piccole botteghe che vendono prodotti a base di erbe aromatiche che crescono sull'isola tra cui anche miele biologico.
Belvedere Panoramici
La bellezza dell'isola di Lussino e delle sue città, dei suoi porti e della sua natura rigogliosa, possono essere ammirati da alcuni punti panoramici raggiungibili in auto, a piedi o in bicicletta.
Punto Panoramico Umpiljak - è sicuramente il più pittoresco, e si trova sulla collina Umpiljak a 171 m di altezza sul livello del mare: da qui si gode di una vista fantastica sulla città di Lussinpiccolo, la sua intera baia e le vicine isole di Susak, Srakane, Unije, sul monte Osorscica e il promontorio di Punta Kriza e parte dell'isola di Cres e del Monte Velebit, sulla terraferma.
Belvedere san Giovanni - si trova a 241 m di altezza sul livello del mare e si raggiunge a partire dalla piazza principale di Lussingrande con una stradina costruita nel diciannovesimo secolo: oggi la strada è asfaltata e collega le colline Umpiljak, Kalvarije, San Giovanni, Grgoscak, Pogled e arriva fino alla fine dell'isola di Lussino, alla baia Mrtvaska, dalla quale parte la nave che collega Lussino alla vicina isola di Ilovik (15 minuti di traversata).
Il Belvedere si trova proprio vicino alla chiesetta di san Giovanni, dalla quale i bambini erano soliti avvistare le navi che riportavano i loro cari a casa dopo un viaggio in mare: dal belvedere si gode la vista di Lussingrande e delle isole Palacol, Oruda e sulla destra Male e Velike Orjule, ma anche l'isola Pag, Rab e il monte Velebit e più oltre, nelle giornate di cielo terso si può vedere anche l'Italia!
Proseguendo per 4 km si raggiunge un altro belvedere da dove si vedono le isole di Ilovik e Sveti Petar e parte dell'Arcipelago di Zara con le isole di Premuda, Silba e Olib.

Vacanze a Lussingrande

Vuoi ricevere delle offerte per questa destinazione? Da valutare senza impegno

RICHIEDI

Passeggiata nel centro storico

Tutta la città di Lussingrande ha uno schema urbano tipicamente barocco - le case del centro storico sono alte e in pietra calcarea e sono state costruite tra XVIII e XIX secolo tra cui spiccano Palazzo Craglietto del 1774 e la Casa Ragusina del 1792 che divenne dimora della Suore di Santa croce. Il palazzo più rappresentativo di Lussingrande appartenne all'Arciduca Carlo Stefano d'Asburgo ed oggi è una casa di cura: il palazzo si trova sopra la torre degli Uscocchi chiamata anche Kastel.
Lussingrande venne fondata verso la metà del XII secolo quando le popolazioni in fuga dai tartari si rifugiarono sull'isola dando vita a diversi insediamenti, tra cui anche Velo Selo o Villaggio Grande, che diventerà Veli Losinj o Lussingrande. Nel 1389 a Velo selo venne creato il Comune dipendente dal Municipio di Osor: diventerà autonomo nel 1441 e nel XIV secolo cominceranno i lavori per dare alla città il suo aspetto odierno. Nel 450 venne costruita una nuova chiesa, dedicata a Sant'Antonio Eremita, protettore dei pastori: venne scelto come sito per il nuovo edificio l'area al di sopra del Mandracchio subendo ben 3 ricostruzioni successive. Si tratta di una chiesa barocca con facciata con lesene a timpano e al suo interno si trova una ricchissima galleria d'arte antica. Al suo interno ci sono sette altari e 40 opere d'arte tra cui una Vergine con Santi di Bartolomeo Vivarini (1475), San Francesco d'Assisi di Bernardo Strozzi, il Battesimo di Cristo di Lattanzio Quarena, l'Adorazione dei Magi di Francesco Hayez (1811), l'Apparizione di San Gregorio del Cossa, la Madonna della Cintola di Francesca Potenza e sul soffitto, sono stati dipinti la Trinità e i Santi della scuola del Piazzetta. Nella chiesa sono conservate alcune pietre tombali che segnano la storia della città. Il campanile della chiesa si trova dietro oltre le absidi.
Proseguendo dal piazzale verso il promontorio seguendo il lungomare si arriva alla cappella della Madonna Annunziata ostruita nel 1897 e poco lontano dal porto si arriva vino alla chiesa di Santa Maria degli Angeli del 1510: al suo interno ci sono quadri del Fontebasso, due tavolette di Giandomenico Tiepolo e alcuni quadri della scuola di Palma il Giovane (XVI secolo), ma ci sono anche opere più antiche!

Da vedere nei dintorni di Lussingrande

Oltre alle bellissime chiese, ricche di storia ed opere d'arte, Lussingrande ha diversi luoghi interessanti da visitare, tra cui la passeggiata, il porto, i Parchi con piante provenienti da tutto il mondo e alcuni negozi caratteristici, gallerie d'arte e musei.
Il Centro per l'Educazione Marina Plavi Svijet è il logo ideale per conoscere i misteri del monto sottomarino dell'isola di Lussino e del suo arcipelago. Il centro si occupa del monitoraggio dei delfini che nuotano nelle acqua intorno alle isole, della salvaguardia dell'ambiente marino e delle occasionali spedizioni di soccorso e recupero di animali feriti o in difficoltà. Il centro si occupa anche della schiva foca monaca, riapparsa dopo anni di lontananza sulle coste delle isole di Cres e Lussino e delle tartarughe marine, oltre a organizzare uscite in mare, laboratori e lezioni sull'ambiente marino.
Ultramarin è un negozietto dal sapore di bottega che vende pezzi artistici creati a partire da pezzi di legno portati a riva dal mare sulle sponde di Lussino e delle isole Cres, Orjule, Ilovik, Susak, Unije e Srakane, e ceramica da Nena Nosalj Persic.
Il Parco Forestale Podjavori è il giardino della residenza invernale dell'arciduca Asburgo Carlo Stefano D'Asburgo che si trova la di sopra dell'area della Torre degli Uscocchi - battezzata Seewarte o vedetta marina, oggi la villa è sede di una casa di cura. Il Parco ha un'area di 12 ettari e contiene oltre 200 specie botaniche importanti, provenienti da tutto il mondo.
Nella baia Rovenska, separata da Lussingrande da un promontorio, si trova un frangiflutti del 1856 costruito per proteggere il porto dalle tempeste e dalla bora. La prima pietra delle fondamenta venne posata dall'Arciduca Massimiliano d'Asburgo.

Lussingrande - consigli e diari di vacanza di chi è già stato

  • Vicino a Lussingrande i trova Rovenska, porticciolo di pescatori chiuso da un lungo molo e con un paio di ristoranti interessanti per qualità e prezzo. Ce ne siamo andati con il desiderio di ritornare...

    grigliate in Croazia Giulia, Chiara, Diva e Carlo | Vacanze a Lussinpiccolo
  • Lussingrande è un centro piccolo e movimentato, con strade strette e case a due o tre piani per lo più con le facciate colorate e giardini nascosti, ideali per passeggiare sia di giorno che di notte. Ci sono belle spiagge rocciose per lo più, ma anche...

    il porto di Lussingrande Chiara, Luca e Corrado | Isola Consigli sulla Croazia
  • Meno turistica e più raccolta di Lussinpiccolo, Lussingrande ha un bel museo, tanti ristoranti e ottime gelaterie, oltre a una bella passeggiata lungomare... è una cittadina da coppiette, più che da famiglie, molto romantica e dall'atmosfera intima.

    murena in fondo al mare consiglio di Branko e Nicoletta

Da fare a Lussingrande

Più che per la possibilità di praticare sport d'acqua, noleggiare biciclette e lanciarsi nell'esplorazione dell'isola (tutte cose che si possono assolutamente fare!), Lussingrande è famosa per il suo museo, le belle chiese e i Palazzi ricchi di storia tutti da scoprire.
Le ville
Nel XVIII e XIX secolo Lussingrande era giù un importante centro turistico, conosciuto per il suo ottimo clima e particolarmente per la cura delle malattie respiratorie e numerose ville vennero trasformate in pensioni a gestione famigliare.
Pension Erzherzogin Renata (Hotel Rudy) (1887) - è la più antica pensione di Lussingrande e porta il nome della figlia dell'Arciduca Carlo Stefano. Venne costruita dal farmacista Viennese Josef von Rudy, con parco ben disegnato, campo da tennis e terrazza soleggiata per gli ospiti, grandi aree per mangiare e socializzare e un angolo per fare il bagno in estate. Era aperta tutto l'anno ed era il centro della vita sociale della città.
Pension Johanneshof (1889) - è la seconda pensione più vecchia di Lussingrande, di proprietà di Malwina Kiefhaber, conosciuta per la sua ottima cucina Viennese, l'ottimo servizio e i vini eccellenti. Aveva 22 stanze confortevoli e riscaldate, un campo da tennis e un'area dove giocare a cricket vicino a un grande giardino, un campo da bocce, telefono e offriva agli ospiti il trasporto con carro dalla villa a l porto. La villa era aperta durante tutto l'anno con prezzi ridotti durante la stagione estiva.
Villa Mignon (1905) - pubblicizzata dalla proprietaria, Anne Wüste, come pensione a gestione famigliare di prima categoria, la villa ospitava solo ospiti selezionati e aveva un bel parco con terrazza e stanze dal disegno moderno con bagno caldo.
Palazzo Petrina(prima metà del diciottesimo secolo) - questo palazzo apparteneva a una delle famiglie marittime più in vista di Lussingrande e venne costruito nel 1720 al posto della casa avita della famiglia Petrina. Nel 1881 venne convertito da residenza privata a casa di cura ospitando anziani ed infermi come "Casa degli anziani e degli infermi M.A.Stuparic".
Villa Matilde (diciannovesimo secolo) - pensione di proprietà di Mathilda Geutebrück offriva camere confortevoli, ottimo servizio e un bel giardino protetto da tutti i venti: era aperta tutto l'anno e famosa per i suoi ottimi prezzi.
La Torre - costruita nel quindicesimo secolo durante la prima decade del dominio Veneziano ha mura spesse e piccole aperture che dovevano sopportare il fuoco dei cannoni da parte delle navi nemiche e doveva difendere gli abitanti di Lussingrande dagli attacchi dei pirati. Venne rinnovata diverse volte e non ha purtroppo conservato la sua forma originaria: un tempo era l'edificio principale nel porto cittadino, ma nel diciannovesimo secolo ha perso la sua importanza militare divenendo però uno dei simboli della città, venne restaurata e oggi è una importante Galleria con Museo e ospita una mostra permanente. Mostra permanente - occupa tre piani della torre (il piano terra il primo e secondo piano) ed è formata da una combinazione di tematiche con presentazione cronologica. La parte più importante raccoglie oggetti che richiamano alla tradizione marinara di Lussingrande e della parte meridionale dell'isola, dalla preistoria ad oggi. Il posto d'onore spetta all'Apoksyomenos, scultura di bronzo scoperta nel mare di fronte a Lussingrande nel 1999. La Galleria si trova l terzo piano della Torre, ed è uno spazio relativamente piccolo ma di grande impatto. E' stata aperta nel 2001 ma ha ospitato moltissime mostre di artisti legati a Lussingrande, ma anche dal resto della Croazia.
Museo e Galleria sono aperti da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 20.
Stazione Meteorologica (1888) - operativa dal 1888 al 1896 la Stazione Meteorologica di Lussingrande collaborava con l'Istituto Centrale di Meteorologia di Vienna. Oggi rimane solo la base del pilastro meteorologico e l'attrezzatura per la misurazione della temperatura dell'aria, dell'umidità, delle precipitazioni, del vento e delle nuvole si trovavano sulla passeggiata di Punta Leva.
Baia Rovenska - il quartiere o porticciolo dei pescatori di Lussingrande si trova nella baia che porta il nome della bora quando soffia più forte (ruje). Qui si pescavano soprattutto i pesci bianchi necessari a produrre un piatto molto amato e richiesto a Venezia e le licenze di pesca necessarie venivano assegnate annualmente con una lotteria.
Punta Leva - il promontorio prende il nome dalla famiglia marittima Leva originaria dalla Spagna. La Famiglia ricevette il titolo nobiliare difendendo Venezia contro i Turchi e nel XVII secolo divennero i comandanti della fortificazione sull'isoletta di San Pietro, vicino a Ilovik. Nel XVIII secolo Pietro Giacomo Leva fu il primo capitano a navigare intorno a Capo Horn (1834) raggiungendo Volparais da Trieste e iniziando le reazioni commerciali con il Cile.
Cappella dell'Annunciazione di Maria - costruita nel diciottesimo secolo come una chiesetta a una sola navata sul promontorio usato dai marinai per orientarsi durante la navigazione, venne ampliata nel 1897 e decorata con le sue caratteristiche strisce chiare e scure. Ospita le tombe di due eminenti famiglie di Lussingrande.
Standarac - il palo dello stendardo - costruito nel 1808 in occasione della fondazione del Municipio e della separazione da Lussinpiccolo.
Già stato qui? Ricordi di qualche posticino? Hai qualche dritta o consiglio da dare?

SEGNALA
  • spiagge a Lussingrande

    spiaggia Punta

  • Rovenska spiaggia

    baia Rovenska

  • edifici religiosi chiese e campanili a Lussingrande

    edifici religiosi a Lussingrande

  • spiagge e baie di ciottoli

    ciottoli e scogli

  • scogli mare limpido e nuvole ianche a Lussino

    gli scogli e il mare

Spiagge di Lussingrande

Anche Lussingrande, come la vicina Lussinpiccolo, ha le sue belle spiagge, soprattutto rocciose, terrazzate e di scogli.
Spiaggia Punta - rocciosa
Questa bella spiaggia si trova presso l'hotel Punta ed è una spiaggia rocciosa con terrazze cementate e facile accesso al mare. La spiaggia si affaccia sul mare aperto e vi si gode una splendida vista su Lussinpiccolo, il monte Osorscica e la cittadina di Osor, il primo paese che si incontra dopo aver attraversato il ponte che collega Lussino a Cres.
La spiaggia Punta ha la Bandiera Blu ed è attrezzata con docce e punto noleggio sdraio e ombrellone, oltre a bar dove acquistare bibite fresche e snack. Dista solo 15 minuti a piedi dal centro di Lussingrande.
Spiaggia Timi - cementata
Costruita vicino a Punta Leva è una spiaggia formata da terrazze cementate attrezzata con docce, servizi igienici e accesso facilitato al mare. C' anche un piccolo bar sulla spiaggia e la possibilità di noleggiare sdraio e ombrelloni, ma anche kayak e pedalò.
Dista 10 minuti a piedi dal centro di Lussingrande.
Spiaggia Rovenska - ciottoli e terrazze
Questa bella spiaggia di ciottoli in parte terrazzata si trova nella parte interna del molo della baia Rovenska ed è particolarmente adatta a famiglie con bambini per l'accesso semplice al mare. Attrezzata con servizi igienici, bar e ristorante poco lontano ha anche una piscina in mare per la pallanuoto e dista solo 20 minuti a piedi dal centro di Lussingrande.
Spiaggia Javorna - roccia e ciottoli
La baia Javorna si trova a 20/25 minuti a piedi dalla baia Rovenska, in direzione sudovest ed è raggiungibile con sentiero di ciottoli che passa attraverso una densa pineta collegando bai, insenature e calette nascoste. E' una spiaggia naturale e dista 30/40 minuti a piedi dal centro di Lussingrande.
Spiaggia Kriska - ciottoli e roccia
Distante 40/45 minuti a piedi da Lussingrande la baia Kriska è raggiungibile con due strade scegliendo tra quella lungomare (più lunga) oppure tagliando dal parcheggio di Lussingrande e salendo verso il Monte Sveti Nikola per poi scendere attraversando gli uliveti fino alla baia dove si trova anche un molo cementato di 20 m, protetta dal vento. Qui si trova una bella spiaggia di ciottoli e scogli completamente naturale e non attrezzata che dista più o meno un'ora a piedi dal centro di Lussingrande.
Spiaggia Valle Scura - rocciosa
La spiaggia si trova in una baia naturale rocciosa, lontana da occhi indiscreti ed adatta ai nuotatoti più esperti per le sue acque profonde e cristalline: un denso bosco di pini arriva fino al mare e qua e là si trovano punti dai quali accedere facilmente al mare - altrove bisogna tuffarsi e arrampicarsi sugli scogli per risalire. Questa spiaggia dista 15 minuti a piedi dal centro di Lussingrande e si raggiunge con un sentiero costiero che dall'Hotel Punta arriva fino alla baia e prosegue fino a Lussinpiccolo.
Spiaggia Krivica - ciottoli e roccia
Questa bella spiaggia si trova in una baia lunga e stretta nella parte sudoccidentale dell'isola di Lussino, ombreggiata dai pini e protetta da tutti i venti. Questa baia chiusa viene utilizzata per ancorare le barche in caso di maltempo ed è raggiungibile anche a piedi a partire dal centro di Lussingrande salendo verso il monte Sveti Ivan (San Giovanni) e scendendo verso il mare: ci si impiegano quasi due ore, ma ne vale la pena! Dalla cima del monte si gode una vista spettacolare sull'arcipelago di Lussino.
Spiaggia Balvanida – Plijeski - ciottoli, sabbia e roccia
Questa baia solitaria si trova nella parte occidentale dell'isola ed è protetta da tutti i venti. La spiaggia si raggiunge con il Sentiero di Napoleone che sale verso il monte San Giovanni e scende verso la baia: qui si trova un piccolo ristorante e proseguendo per 15 minuti si raggiunge un'altra bella spiaggia di ciottoli con mare dal fondale sabbioso - la spiaggia Plijeski. La spiaggia di Balvanida è raggiungibile con una passeggiata di poco meno di 2 ore dal centro di Lussingrande.
(continua alla pagina Spiagge Lussino)

Eventi da non perdere

Le strade e i palazzi di Lussingrande ben si prestano ad accogliere mostre fotografiche e pittoriche, rassegne musicali - quasi ogni sera si possono ascoltare i cori maschili e femminili locali che si esibiscono nel porto. In particolare negli hotel di Lussingrande si organizzano seminari di aromaterapia e laboratori sull'uso e la preparazione di oli aromatici, mentre nelle ville del centro storico si allestiscono spettacoli teatrali classici e contemporanei. Per gli amanti del ballo vengono proposti corsi di zumba e balli latino americani, esibizioni di corpi di ballo in costume a cura di gruppi culturali locali.
Ci sono poi diverse manifestazioni sportive, ragate veliche e gare di pesca dalla riva e dalla barca, maratone di nuoto e pallanuoto in mare.

Le gite da fare

Trovi interessanti queste informazioni? Condividile con i tuoi amici!

Dove andare? Come scegliere? Qui sappiamo darti le indicazioni giuste

CONTATTACI